Venerdi' 20 Ottobre 2017

La tigna nel cane: cause e cure

  • Pubblicato il:  24/02/2016

La tigna nel cane non è una malattia causata da un fungo. Questa infezione, altamente contagiosa, può portare a perdita di pelo a chiazze nel cane e può diffondersi ad altri animali e nell'uomo.

Collegamenti sponsorizzati

Quali sono i sintomi della tigna nel cane?

I classici sintomi della tigna del cane includono lesioni che compaiono tipicamente sulla testa, orecchie, zampe e arti anteriori del cane. Queste lesioni possono causare chiazze, croste circolari, "calvizie", e spesso sono di colore rosso al centro.
Nei casi lievi di tigna le chiazze senza pelo sono piccole, ma nei casi gravi la tigna potrebbe diffondersi su gran parte del corpo del cane.
E' anche possibile essere infettati dal fungo ma non mostrare alcun sintomo.

Quali sono i cani più vulnerabili alla tigna?

I cuccioli inferiori ad un anno di età sono più a rischio di infezione, poi ci sono i cani malnutriti, immuno-depressi. Poiché la trasmissione del fungo della tigna può avvenire solo attraverso il contatto con animali infetti, gli indumenti del cane, stoviglie e altri materiali presenti nell'ambiente la tigna può diffondersi rapidamente nei canili, rifugi e altri luoghi dove ci sono molti cani in ambienti chiusi.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Come viene diagnosticata tigna nel cane?

Poichè questa infezione fungina potenzialmente potrebbe diffondersi sul corpo del cane e infettare altri animali e persone, è importante recarsi subito dal veterinario per una diagnosi accurata se il vostro cane mostra qualche problema alla pelle. Il veterinario utilizzerà una luce ultravioletta chiamata lampada di Wood per esaminare i peli del cane, soffermandosi se ci sono peli sospetti al microscopio, o esaminerà un pezzettino di pelle dalla zona interessata, al fine di diagnosticare la tigna.

Come viene trattata la tigna nel cane?

Il trattamento della tigna dipende dalla gravità dell'infezione. Il veterinario potrebbe prescrivere uno shampoo o un unguento medicati contenente miconazolo o un bagno a base di calce o zolfo per debellare il fungo.
In alcuni casi, sono necessari farmaci per via orale. Nei casi gravi di tigna del cane, può essere necessario utilizzare un trattamento topico e orale, in aggiunta ad una tosatura completa del pelo. Una volta iniziato il trattamento, le lesioni dovrebbero cominciare a guarire in circa tre settimane.

E' importante trattare il cane per tutto il periodo raccomandato dal veterinario. Anche se le lesioni cutanee del cane possono essersi riassorbite, questo non significa che il cane sia guarito o non può infettare un altro animale o persona.
Alcuni test diagnostici possono essere ripetuti al fine di garantire la guarigione completa. Da notare che non vi è alcuna garanzia che in futuro non si verifichino reinfezioni.

Come impedire che tigna del si diffonda?

Se il vostro veterinario ha diagnosticato al vostro cane la tigna, vi consiglierà su cosa fare per evitare che il fungo si diffonda ad altri animali o ai membri della famiglia. Questo è particolarmente importante perché il fungo è difficile da debellare e può vivere nell'ambiente per parecchi mesi.
Il veterinario può raccomandare frequenti bagni con uno shampoo medicato per tutti gli animali presenti in casa, e probabilmente suggerire la disinfezione o addirittura l'eliminazione della biancheria, attrezzature e giocattoli del cane.

Secondo alcuni esperti, il disinfettante migliore da utilizzare è la candeggina diluita con 10 parti di acqua. Dal momento che la tigna può sopravvivere sui capelli e la pelle che il vostro cane, passate frequente l'aspirapolvere per prevenire la trasmissione dell'infezione, e non dimenticate di cambiare il sacco estratto.

Come precauzione lavarsi accuratamente le mani dopo che si fa il bagno o si tocca il cane. Una buona igiene personale e la decontaminazione ambientale sono essenziali per ridurre i rischi di una possibile propagazione della malattia agli esseri umani.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere