Lunedi' 24 Settembre 2018

Alimentazione per Cani con dermatite atopica

  • Pubblicato il:  16/08/2018
Clicca per ingrandire le foto

Collegamenti sponsorizzati
La dermatite atopica canina è una delle malattie della pelle più comune nei cani, e provoca reazioni di prurito intenso, graffi, eruzione cutanea o arrossamento. I proprietari di cani atopici dovrebbero somministrare all'animale una specifica cura per la pelle in modo da alleviare i sintomi causati dalla malattia e aiutare la stabilità emotiva, dal momento che il costante disagio può portare nel cane stress e frustrazione.

La cura di base dei cani affetti da dermatite include anche l'aggiustamento della dieta, poiché una corretta alimentazione può migliorare significativamente le condizioni cliniche e la salute della pelle. In questo articolo parleremo della nutrizione dei cani affetti da dermatite atopica.

Alimentazione e dermatite nei Cani

Per molte malattie dermatologiche dei cani, la nutrizione può aiutare a stimolare il sistema immunitario a riparare i danni alla pelle più velocemente.

Poichè la malattia provoca prurito intenso, arrossamento cutaneo, irritazione, infiammazione e lesioni multiple causati da eccessivi graffi, una nutrizione inadeguata può peggiorare il quadro clinico, causando danni ai tessuti che non possono essere riparati adeguatamente, aumentando altresì la presenza di pelle secca e la perdita di pelo.

Per tutti questi motivi, ecco i criteri da tenere in considerazione quando si sceglie un cane con dermatite atopica e cosa evitare per non aggravare la situazione.

cani e gatti cibo

Collegamenti sponsorizzati

Come scegliere un cibo adatto per cani con dermatite

Modificare la dieta di un cane con la dermatite atopica ha tre obiettivi distinti:

  • Aiutare a ripristinare il tessuto cutaneo danneggiato
  • Ridurre il prurito
  • Favorire la ricrescita del pelo

Per far questo è importante rivedere la composizione del cibo e scegliere una dieta progettata per la pelle affetta da atopia che aiuta a ridurre il prurito e stimoli la rigenerazione della pelle. Inoltre, dovrebbe anche contenere proteine ​​aggiuntive che riducono il rischio di reazioni allergiche e che abbia un buon sapore.

Quali sono i componenti consigliati? Il nuovo cibo deve essere ricco di:

ACIDI GRASSI OMEGA-3 e 6
La carenza di acidi grassi omega 3 e 6 non solo favorisce lo sviluppo della dermatite atopica, ma aggrava e danneggia la salute del suo pelo.

L'uso di queste sostanze, quindi, aiuta ad alleviare sintomi come irritazione e prurito e aiuta a riparare le lesioni provocate dalla malattia. La scelta di una dieta ricca di omega 3 e 6 è più che raccomandata, sia per i cani atopici che per quelli sani e senza problemi alla pelle.

Gli acidi grassi omega-3 sono presenti principalmente nei pesci grassi come il salmone o la trota, oli vegetali e ortaggi a foglia. L'Omega 6 si trovano principalmente in oli vegetali.
cane alimentazione atopia
ALOE VERA
L'aloe vera è una delle piante più popolari in tutto il mondo per le sue proprietà curative, capacità di mantenere l'equilibrio lipidico dell'epidermide dell'animale e, in generale mantenere la barriera cutanea in buone condizioni. In questo modo, favorisce la guarigione delle lesioni e contribuisce ad una veloce rigenerazione della pelle.

L'aloe vera è anche antibatterica, quindi è utile nella prevenzione di possibili infezioni della pelle. Ha anche importanti proprietà idratanti e antinfiammatorie, e viene spesso usata per alleviare il prurito e le irritazioni associate alla dermatite atopica.

BIOTINA E COLLAGENE
La biotina, nota anche come vitamina B8, B7 o vitamina H, è un tipo di vitamina essenziale nel processo di creazione dell'emoglobina, nella rigenerazione delle cellule del tessuto cutaneo, peli e unghie, e nel metabolismo dei carboidrati, grassi e amminoacidi.

Pertanto, una buona dieta per cani con dermatite atopica dovrebbe contenere anche biotina, poiché una carenza di questa sostanza può accelerare la perdita di pelo nel cane e peggiorare lo stato delle lesioni cutanee.

Dove possiamo trovarla? Nei legumi integrali, lievito di birra, noci e altri prodotti come carote, patate o fegato di salmone.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere