Lunedi' 18 Giugno 2018

Perchè il cane si lecca i genitali?

  • Pubblicato il:  06/02/2018
Foto Perchè il cane si lecca i genitali?

Perchè il cane si lecca le parti intime? Una delle cose più imbarazzanti del cane è quando si lecca i genitali in pubblico. Un cane sano e normale si mantiene relativamente pulito. Oltre a pulirsi le zampe e il corpo, i cani possono leccarsi anche le loro aree genitali per rimuovere sporco o detriti.

Collegamenti sponsorizzati

E' un comportamento che si verifica indistintamente sia nei cani maschi che nelle femmine, ma spesso infastidisce e mette a disagio i proprietari.

Perchè i cani si leccano il pene?

Nei maschi, uno scarico anomalo del prepuzio può spingere il cane a leccarsi i genitali. Lo scarico prepuziale è un liquido che fuoriesce dal prepuzio (la pelle che copre il pene).

Questo scarico può essere costituito da sangue, urina o pus. Un cane in salute non dovrebbe avere nessuno scarico; tuttavia, una piccola quantità di "smegma" giallo-biancastro può accumularsi attorno alla punta del pene, e non viene considerato clinicamente significativo. Le cause di uno scarico eccessivo sono:

  • Disturbi che colpiscono il prepuzio, tra cui neoplasia (cancro), trauma, corpo estraneo o balanopostite (infiammazione del pene del prepuzio)

  • Disturbi dell'uretra, inclusi neoplasie, traumi o calcoli.

  • Disturbi della vescica, tra cui infezioni, calcoli, infiammazioni e tumori.

  • Disturbi della prostata, tra cui prostatite (infezione o infiammazione della prostata), neoplasie, iperplasia (ingrossamento), cisti o ascessi

  • Coagulopatie (disturbi emorragici), inclusa la trombocitopenia (diminuzione del numero di piastrine nel sangue) e l'ingestione di veleno per topi

  • Incontinenza urinaria (incapacità di trattenere l'urina) secondaria a un uretere ectopico o per uno sfintere poco tonico.

Collegamenti sponsorizzati

Perche il Cane si lecca la vulva?

Nelle femmine, le perdite vaginali anomale possono provocare un'eccessiva leccatura. Lo scarico vaginale è una sostanza che fuoriesce dalle labbra vulvari (i genitali femminili esterni).

La secrezione si può manifestare durante il ciclo di calore nei cani o nel periodo post-partum (dopo il parto). Le cause più comuni sono:

  • Infezioni del tratto urogenitale (cistite, piometra o infezione nell'utero).

  • Neoplasia (cancro) del tratto urogenitale.

  • Vaginite (infiammazione della vagina).

  • Disturbi della coagulazione (associati all'ingestione di veleno per topi, piastrine basse).

  • Trauma o la presenza di un corpo estraneo del tratto urogenitale.

  • Incontinenza urinaria.

  • Ritenzione della placenta (l'organo che unisce il feto con il rivestimento dell'utero) o la morte fetale dei cuccioli.

La presenza di scarichi genitali il più delle volte si verifica per un problema di fondo, che va da un disturbo lieve, relativamente benigno, a una malattia grave e persino pericolosa per la vita del cane.

Diagnosi


  • Si raccomanda un esame emocromocitometrico completo, profilo biochimico del sangue e analisi delle urine. Anche se spesso i valori sono entro i limiti normali, possono esserci segni di infezione o di infiammazione

  • Una coltura batterica delle urine per escludere la presenza di un'infezione del tratto urinario

  • Esame citologico delle cellule e coltura batterica dello scarico

  • Le radiografie addominali o un'ecografia possono aiutare a diagnosticare la presenza di piometra (utero infetto) in una cagna non sterilizzata e una prostatite nel maschio

Trattamento

Il veterinario, dopo aver accertato la causa del problema, prescriverà il trattamento più adeguato per evitare che il cane continui a leccarsi le sue parti private.

  • Rimuovere o trattare qualsiasi causa sottostante, come un corpo estraneo, un tumore o un'infezione.

  • La vaginite nei cani giovani di solito si risolve dopo il primo calore; quindi, nessuna terapia è indicata.

  • In molti casi, l'igiene quotidiana e la pulizia della vagina o del prepuzio possono essere di beneficio.

Somministrare tutti i farmaci prescritti come indicato dal veterinario e monitorare da vicino il cane. Se i segni clinici non migliorano o peggiorano, contattare immediatamente il veterinario.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere