Martedi' 12 Dicembre 2017

Cibo per gattini neonati

  • Pubblicato il:  11/10/2017

Cosa deve mangiare un gattino appena nato? Il latte della mamma è il miglior alimento per i gattini appena nati fino allo svezzamento, ma purtroppo, a volte dobbiamo prenderci cura noi di loro se sono stati abbandonati o la madre non li può allattare.

Collegamenti sponsorizzati

In questo articolo parleremo del miglior cibo per gatti neonati, come nutrire un gattino piccola e quando possiamo passare al cibo solido.

Cosa mangia il gattino appena nato?

L'alimentazione per un gattino neonato è diversa da quella dei gatti adulti, per vari motivi. I gattini nascono senza denti e con un sistema digestivo ancora poco sviluppato.

La quantità e il tipo di cibo per un gatto ancora piccolo dipende dalla sua età, e varia a seconda delle settimane e dei mesi.

Posso dare il latte di mucca ad un gattino appena nato?

NO! Il latte di mucca non è adatto per i gattini neonati, perché non viene digerito bene e può causare diarrea che, se continua per più di 24 ore, può portare a disidratazione e alla morte del piccolo.

Cosa deve mangiare un gatto neonato?

Un gattino appena nato dovrebbe bere esclusivamente il latte della madre. Questo è il miglior cibo che possiamo dare, è naturale, completo, rafforza le sue difese e non può essere paragonato a nessun altro cibo per gattini a quell'età.

Cosa succede se il gattino è orfano o la madre non vuole o non può allattarlo? In questo caso ci sono due opzioni:

  • Possiamo acquistare un cibo speciale per gatti appena nati, venduto in genere dai veterinari e nei negozi per animali. Si tratta di un latte molto simile come caratteristiche al latte del gatto.

    Viene venduto in formato liquido, ma il più economico è quello "in polvere" da sciogliere nell'acqua calda.

  • L'altra opzione è quella di preparare il latte per il gatto fatto in casa e con il latte di capra (che è più digeribile per gattini e cuccioli), yogurt greco e uova.
svezzamento gattini
Quindi, dalla nascita fino all'inizio dello svezzamento i gattini devono bere solo latte adatto alle loro esigenze. Non è necessario dare loro altri tipi di alimenti, come la carne macinata, perché alla nascita non hanno i denti, e il loro stomaco è troppo poco sviluppato.

Durante le prime 2 settimane di vita, i gattini devono mangiare spesso. Se sono con la loro madre, alterneranno alle fasi di sonno momenti per succhiare latte, quando avranno fame.

Se invece devono essere alimentati, sarete voi a nutrirli con un piccolo biberon e ad intervalli regolari.

Durante le prime 2 settimane di vita del gattino, è necessario dargli da mangiare con un piccolo biberon ogni 2 o 3 ore (anche durante la notte).

Come vedete, crescere dei gattini non è affatto un lavoro facile e richiede tempo, dedizione e affetto.

Quando i nostri cuccioli avranno raggiunto 3 settimane, possono mangiare ogni 4 o 5 ore, anche perchè sono già in grado di bere più latte ad ogni pasto, rispetto a prima.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Fino a che età si può dare latte ai gattini?

Se i gattini sono con la mamma, quando crescono un po' e cominciano a camminare, potete iniziare a provare a dargli cibo per gatti piccoli, ma non prima della 4 settimana.

Se avete un gattino più precoce, potreste provare a iniziare a dare altro cibo a partire dalla 3 settimana di vita. In genere, però, si preferisce aspettare!!

Quando parliamo di "altro cibo" o "cibo solido" non intendiamo un filetto di manzo, ma di cibi morbidi che il gattino può mangiare senza problemi e che sono adatti per la loro età. Quindi, alimenti semplici e facilmente digeribili.

Quando si può iniziare lo svezzamento del gattino?

Oltre all'età, è importante lo stato di sviluppo generale del cucciolo prima di iniziare lo svezzamento con cibi solidi. In generale, valgono queste regole base:

  • Si devono almeno vedere le punte dei dentini
  • Iniziano a mordere il biberon o le dita più forte
  • Notate che il latte non soddisfa più le loro richieste nutrizionali e hanno ancora fame

Quando si inizia lo svezzamento, bisogna farlo in maniera graduale. A partire dalla quarta settimana, è possibile iniziare a dare nuovi cibi, ma senza eliminare il latte dalla loro dieta.

Inizialmente il gattino dovrebbe mangiare entrambe le cose (il suo latte e il nuovo cibo), per almeno 2 settimane.

Alimenti per svezzare il gattino

Tra i cibi che possono essere utilizzati durante lo svezzamento del gatto troviamo:

  • Pollo o tacchino bollito, tritato o macinato e mescolato con acqua.

  • Altre carni, come il coniglio, carne di maiale, agnello o manzo. E' meglio cominciare però con pollo, tacchino e coniglio.

  • Uovo bollito, schiacciato e mescolato con acqua

  • Yogurt greco o yogurt bianco senza zucchero o altri dolcificanti.

  • Latte di capra

  • Fegato di pollo (o altro animale) bollito e tritato e mescolato con acqua

  • Carote bollite, schiacciate e mescolate con altri ingredienti

  • Pesce bollito senza ossa e spine

  • Sardine fresche o in scatola, se aggiunta di olio e sale
Come si può vedere, in molti casi abbiamo sottolineato "schiacciato e mescolato con acqua", perché all'inizio dello svezzamento i gattini sono ancora molto piccoli e non riescono a masticare bene.

Cibi crudi per gattini

Un gattino può mangiare carne cruda? Sì, certo. Per coloro che seguono la dieta BARF per i propri gatti, tutti cibi che abbiamo menzionato nel paragrafo precedente, potete darli anche crudo.

Quindi, inizia lo svezzamento con pollo crudo tritato e mescolato con acqua, ecc.

Quando iniziare lo svezzamento del gatto con le crocchette?

Se si volete svezzare il vostro gattino con una alimentazione secca (croccantini, crocchette o altri cibi), potete farlo.

Ricordate però i ammorbidire questo cibo con acqua prima di darlo al gattino, per almeno mezz'ora e fino a quando non "gonfia". A quel punto, schiacciate tutto con una forchetta e trasformatelo in poltiglia.

cibo per gattini

Come dare il cibo ad un gattino?

La cosa più semplice per dare da mangiare ai gattini è una ciotola grande. Se la madre del gattino è in casa, lasciatela mangiare con loro, ma, ovviamente, mettete abbastanza cibo per tutti. In questo modo i gattini cercheranno di imitarla e impareranno a mangiare.

Non vi preoccupate se state svezzando una cucciolata e ai primi tentativi alcuni cuccioli non vogliono mangiare cibo da "adulti". Ci sono sempre gattini che hanno bisogno di più tempo. Ognuno ha i suoi ritmi, è normale.

Quando li portate vicino al piatto, lasciateli tranquilli, ma se non hanno mangiato dopo 8 o 10 minuti togliete il piatto. Vederete che al prossimo pasto saranno più affamati e apprezzeranno il nuovo cibo.

Quando togliere il latte ai gattini?

Abbiamo parlato di come introdurre nuovi alimenti nell'alimentazione del gattino, ma non significa che non dovrebbero più bere latte. I gattini, infatti, dovrebbero combinare il latte che stavano prendendo, con i nuovi alimenti morbidi per ameno un paio di settimane.

Quando si può sospendere il latte ai cuccioli? Di solito verso l'ottava settimana, cioè a circa due mesi di vita.

Questa viene considerata l'età minima per separare un gattino dalla madre. NON separare troppo presto i gattini dalla loro madre poiché può causare problemi fisici, ma soprattutto problemi psicologici e insicurezza.

Crescere con la propria madre è molto importante per il vostro gattino per diventare sano e felice.

Se il gattino però è orfano, ovviamente, il vostro sforzo e il vostro amore saranno determinanti per la sua crescita e nutrizione!

Per quanto riguarda la dieta, quello che di solito fanno in molti, a partire dai due mesi di vita, è quello di dare latte in polvere per gattini, latte di capra o yogurt, più volte alla settimana.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere