Domenica 17 Dicembre 2017

Anchilostomi nei cani: come eliminarli?

  • Pubblicato il:  11/07/2017
Foto Anchilostomi nei cani: come eliminarli?

In questo articolo parleremo di come prevenire ed eliminare i parassiti intestinali nel cane. I nostri cani trascorrono gran parte del giorno ad annusare e a leccare tutto quello che trovano per terra. E' una cosa normale, ma a volte questo comportamento aumenta il rischio di contrarre i parassiti intestinali, chiamati anche vermi.

Collegamenti sponsorizzati

Quasi tutti i cani, quando sono cuccioli, sono infestati da parassiti, quindi è molto importante che venga attivato un programma di sverminazione il prima possibile in modo che possano avere uno sviluppo normale e sano.

Anche i cani adulti non sono esenti da parassitosi intestinali, soprattutto se vivono in un ambiente poco pulito.

Sintomi dei parassiti intestinali nei cani

Esistono vari tipi di parassiti interni che possono infettare un cane, anche se i sintomi che sono molto simili tra loro.

Quindi, è facile sapere quando un cane ha i vermi, indipendentemente dal tipo del parassita.

Bisogna essere consapevoli del fatto che l'infezione parassitaria è evolutiva, vale a dire che, se il nostro cane è stato infettato, inizialmente avrà solo una piccola quantità di vermi o parassiti nel suo intestino, e che si moltiplicheranno progressivamente.

In una prima fase è possibile che il cane non mostri alcun sintomo significativo... poi, nel corso del tempo, questi sintomi aumenteranno considerevolmente, creando nel cane problemi di salute più evidenti.

I principali sintomi di un cane affetto da parassiti interni sono:
  • Diarrea, saltuaria o cronica
  • Perdita di peso
  • Aumento dell'appetito nonostante il cane continua a dimagrire
  • Prurito anale (il cane cerca continuamente di leccarsi l'ano o si strisciare il sedere sul pavimento)
  • Comparsa di macchie bianche nelle feci, simili a piccoli chicchi di riso
  • Febbre (negli stadi molto avanzati)

Se notate uno o più di questi sintomi, è probabile che il vostro cane ha contratto qualche verme intestinale.

Collegamenti sponsorizzati

Tipi di parassiti intestinali nei cani

Non bisogna pensare che esiste un solo tipo di parassita intestinale e che una semplice pillola può risolvere il problema.

In realtà ci sono molti tipi di parassiti e non riguardano solo l'intestino, ma possono anche migrare, se non sono trattati, in altri organi interni, causando ancora più danni.

I NEMATODI
I nematodi sono i vermi più comuni, in termini di infezione parassitaria interna, nei cani, e la stragrande maggioranza dei cuccioli sono infettati da tipo di parassita.

I nematodi sono vermi rotondi di grandi dimensioni, che si stabiliscono nell'intestino del cane e si diffondono attraverso le uova, come per la maggior parte dei vermi.

Una volta colonizzato l'intestino, spesso cercano di passare nei polmoni, causando gravi problemi respiratori.

LA TENIA
La tenia nei cani, noto come verme piatto, si sviluppa e si riproduce nell'intestino del cane.

Rimane principalmente nell'intestino tenue, anche se tendono ad diffondersi in altri importanti organi come il cuore. Sono caratterizzati da una forma piatta, breve o allungata, a seconda del tipo.

LA GIARDIA
Questo tipo di parassita intestinale è molto comune nei cani, anche perché la loro rimozione non è così semplice come con i nematodi o le tenie. La giardia si sviluppa nell'intestino del cane, nutrendosi delle sue sostanze nutritive.

Possiedono una grande capacità riproduttiva, ed in soli due settimane il nostro cane potrebbe già mostrare alcuni sintomi molto significativi, principalmente anemia e perdita di peso considerevole.

Anche se questi sono i tipi più comuni di parassiti, ce ne sono molti altri meno comuni ma altrettanto pericolosi che possono essere diagnosticati solo attraverso un'analisi delle feci e del sangue presso una clinica veterinaria.

Come si trasmettono i parassiti intestinali nei cani?

Ci sono molte forme di contagio con cui il nostro cane può essere infettato da parassiti intestinali, e già solo il fatto di giocare con un cane infetto può essere più che sufficiente.

La forma più comune di trasmissione è attraverso le feci, cioè quando un cane odora le feci di un altro cane infetto. Non è necessario mangiarle, basta solo annusarle per essere contagiati.

Se il nostro cane gioca con un giocattolo di un altro cane infetto, probabilmente sarà contagiato. Le larve e le uova dei parassiti sono di dimensioni microscopiche e spesso possono sopravvivere all'aperto anche per mesi prima di infettare un altro cane.

Un cane con una infestazione parassitaria può infettare anche gli esseri umani, anche se in genere le persone possiedono delle difese immunitarie più alte che le proteggono contro molti parassiti.

Prevenire ed eliminare i parassiti intestinali nel Cane

Come abbiamo già accennato, non esiste un unico trattamento per eliminare tutti i tipi di parassita, quindi vi consigliamo di andare sempre dal veterinario per sapere il tipo di parassita nel cane e di conseguenza quale trattamento è più adeguato.

Ricordiamo anche che, i cuccioli con i parassiti non possono essere trattati come i cani adulti, ma hanno bisogno di un trattamento molto meno aggressivo proprio per la loro giovane età. Mai trattare un cucciolo con lo stesso farmaco prescritto per un cane adulto.

Una volta che il veterinario ha identificato il tipo di parassita intestinale del cane, prescriverà il farmaco più adeguato per rimuoverlo. Alcuni trattamenti possono durare un paio di giorni, altri, come nel caso della giardia, anche per diverse settimane.

Il modo migliore per evitare che il nostro cane prenda questi parassiti è la prevenzione. Ci sono pillole che vengono somministrate una volta ogni tre mesi e che proteggono i nostri cani contro vari tipi di parassiti comuni.

Perché si sconsigliano i rimedi casalinghi per rimuovere i parassiti intestinali nei cani?

Perché non sono efficaci, ed hanno un funzione preventiva e non sempre in modo efficace.

Prodotti che vengono venduti come vermifughi naturali per i cani possono essere anche dannosi.

Se non si conoscono le giuste dosi, infatti, possiamo anche avvelenare il cane, quindi meglio evitare quando c'è di mezzo la salute del nostro cane.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere