Lunedi' 20 Agosto 2018

Cosa pensano i gatti?

  • Pubblicato il:  04/06/2018
Clicca per ingrandire le foto

Collegamenti sponsorizzati
Vi siete mai chiesti se i gatti pensano e, soprattutto, cosa pensa il gatto di voi? A questa domanda hanno cercato di rispondere alcuni ricercatori anche se, purtroppo, essendo il gatto un animale molto intelligente non è sempre disposto a "farsi notare". A differenza di altri animali, il gatto è meno collaborativo durante quegli studi scientifici che cercano di capire il suo pensiero.

Un famoso scienziato che studia gatti da oltre 30 anni, l'antropografo John Bradshaw, è stato in grado di arrivare ad alcune interessanti conclusioni davvero interessanti su come pensano i gatti e, di conseguenza, si comportano.

I pensieri del Gatto

Una delle basi più su cui si fonda il pensiero di Bradshaw è capire l'origine della relazione tra gatti e umani. Così come l'addomesticamento dei cani risale a circa 32.000 anni fa, si ritiene che la relazione uomo-gatto sia iniziata circa 9000 anni fa, anche se, nel caso dei felini, pare non ci sia stato un vero addomesticamento.

Gli esseri umani hanno scelto i cani come animali da compagnia e, nel corso degli anni, hanno selezionato le razze che rispondono meglio a queste caratteristiche: docili, facili da addestrare, con caratteristiche fisiche attraenti, ecc.

Al contrario, sono i gatti che "hanno scelto" gli umani, considerandoli uno strumento per arrivare al cibo.

Nel rapporto con le persone il gatto è rimasto molto alle sue origini selvagge. Se si pensa che l'85% dei gatti si accoppia con gatti selvatici, l'idea che il comportamento felino sia guidato più dall'istinto che dall'apprendimento o dall'addomesticamento è ancora più rafforzata.

gatti pensano
Partendo da queste premesse, si dovrebbe anche tenere conto del fatto che il gatto, nel suo stato naturale e selvaggio, trascorre molto tempo a pensare a come cacciare e a trovare del cibo. E i gatti domestici, anche se non hanno mai avuto bisogno di cacciare, continuano ad avere quell'istinto naturale.

Poiché la fonte di cibo è assicurata (siamo noi umani a pensare ai loro bisogni), questa caccia diventa spesso un gioco. Pertanto, alla domanda: cosa pensano i gatti? Sicuramente possiamo rispondere: alla caccia o alla caccia per gioco.

Collegamenti sponsorizzati

I gatti hanno consapevolezza di se stessi?

Prima di sapere cosa pensano i gatti degli umani, è importante capire se un gatto è consapevole di se stesso.

I risultati di alcuni studi sono abbastanza ambigui, dal momento che i gattini non sono stati molto "collaborativi". Il modo per conoscere se un animale è consapevole di se stesso è di farlo guardare allo specchio, e le reazioni dei gatti non sono molto chiare, anzi, di solito non fanno nulla.

Pertanto, non si sa per certo quale sia la percezione che i gatti hanno di se stessi.

I gatti come vedono gli esseri umani?

E adesso arriva la grande domanda. Dopo diversi studi, Bradshaw ha capito che i gatti non ci vedono come persone o come proprietari, ma come uguali. I gatti ci vedono come versioni giganti di se stessi.

gatti ci capiscono
Pertanto, il rapporto che un gatto avrà con il suo proprietario sarà molto simile a quello che avrebbe con un altro gatto. Anche questa è un'altra differenza con il rapporto cane-uomo, dal momento che è stato visto come i cani possono variare il loro comportamento in presenza di persone.

Il gatto, invece, comunicherà con voi in un modo molto simile a quello che farebbe con un altro gatto, usando vari strumenti, tra cui il linguaggio del corpo.

Questo fa sì che il gatto decida di socializzare con voi o "scartarvi", come farebbe con un'altra micia, ma non risponderà sempre ai vostri ordini o ai vostri gusti. Anzi, provare a modificare il suo comportamento potrebbe portare a stress.

Nel corso degli anni, i gatti non si sono lasciati addomesticare, ma hanno modificato e adattato alcuni dei loro comportamenti per ottenere dall'uomo ciò che vogliono o di cui hanno bisogno.

I gatti miagolano, fanno le fusa, sbuffano,si strofinano con noi, ecc.

I Gatti ci possono mostrare il loro affetto?

Tutto quello che abbiamo detto nel paragrafo precedente non significa che il rapporto tra gatto e uomo sia privo di sentimenti. Conoscere meglio il modo di pensare dei gattini ci farà capire e rafforzare la nostra relazione.

I gatti hanno mille modi per mostrarci affetto e forse è meglio mantenere quella parte così naturale e selvaggia. Anche così, ci scelgono per mostrarci il loro amore, giocare con noi, dormire con noi , ecc.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere