Giovedi' 22 Aprile 2021

Cosa vede un Gatto ?

  • Pubblicato il:  09/05/2015

Negli occhi dei gatti si nasconde un mondo totalmente diverso da quello che conosciamo noi.

Gli occhi dei felini non differiscono radicalmente da quelli degli esseri umani in termini di forma, ma la loro visione si è adattata nel tempo per soddisfare scopi differenti.

Soprattutto, hanno bisogno di percepire il movimento nel buio per catturare le prede.


E per abilitare questa "funzione" hanno dovuto sacrificare altri fattori, vale a dire la messa a fuoco e la percezione del colore.

Il campo visivo del Gatto

I gatti hanno un campo visivo di 200 gradi rispetto ai nostri 180 gradi. La visione periferica per l'essere umano è di 20 gradi su ogni lato, la visione periferica per gatti è di 30 gradi per ogni lato.

La parte di visione periferica è quella sfocata ai lati di ogni foto.

I gatti possono vedere da sei a otto volte meglio in penombra degli esseri umani anche grazie alla forma ellittica della loro pupilla e alla grandezza della cornea.

Cosa vede il gatto al buio

Al buio si attiva in maniera consistente un secondo tipo di cellule presenti nella retina: i bastoncelli.

I bastoncelli sono sensibili alla quantità di luce e, cromaticamente, permettono di distinguere il nero dal grigio e dal bianco. Queste cellule sono particolarmente utili in condizioni di scarsa luminosità.

Il gatto è un animale crepuscolare ed evolutivamente parlando ha preferito occupare lo spazio sulla sua retina con un maggior numero di bastoncelli, rispetto ai coni.

Così facendo ha sacrificato la visione dei colori come noi la conosciamo in favore di una buona visione notturna.

Guarda il Video

Ecco come gli animali vedono il mondo
Ecco come gli animali vedono il mondo

Quali colori vedono i gatti

In passato si pensava che i gatti avessero una visone dicromatica (come i cani e gli esseri umani affetti da una particolare forma di daltonismo, la protanopia, che non permette di vedere il colore rosso e il verde), e che vedessero essenzialmente la gamma dei blu-viola e giallo-verde, mentre oggi nuove ricerche stanno dimostrando la loro possibilità di vedere una terza gamma di colori, quella dei verdi.

Benché venga generalmente considerata una disabilità, in alcune situazioni il daltonismo può rivelarsi vantaggioso; un cacciatore daltonico, ad esempio, può riuscire a distinguere meglio una preda mimetizzata su uno sfondo caotico.

E proprio per questo è disegnato l'apparato visivo dei nostri amici cacciatori felini.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli