Lunedi' 24 Settembre 2018

Dermatite solare nei gatti: cause e trattamento

  • Pubblicato il:  14/08/2018
Clicca per ingrandire le foto

Collegamenti sponsorizzati
Cos'è la dermatite da sole nei gatti? Come si diagnostica? Esistono dei trattamenti se un gatto si ustiona al sole? Non c'è niente di meglio per un gatto sdraiarsi disteso davanti ad un tiepido raggio di sole. Tuttavia, anche se rilassarsi al sole può sembrare sicuro, non è sempre privo di pericoli. I proprietari di gatti devono sapere che, come gli esseri umani, anche ai gatti troppo sole fa male.

I gattini che passano troppo tempo al sole possono sviluppare una dermatite.

Alcuni gatti sono più suscettibili a questa malattia rispetto ad altri, ma con una protezione adeguata, possiamo aiutarli a a prevenire i danni che il sole può causare alla loro salute.

Cos'è la dermatite da sole?

La dermatite solare è una malattia progressiva della pelle che può portare all'insorgenza del cancro della pelle del gatto sotto forma di tumori maligni chiamati carcinomi a cellule squamose.

Ecco perchè ai primi sintomi di problemi alla pelle il gatto deve essere subito fatto vedere da un veterinario.

Sintomi della dermatite solare nei gatti

Nelle fasi iniziali, la dermatite da sole può apparire come pelle squamosa o arrossamento. Successivamente, si possono sviluppare ulcere, croste e lesioni.

Un'altro sintomo che il gatto potrebbe avere acquisito questa malattia è che non smetterà di scuotere la testa o di graffiare le zone colpite.

In genere le zone dove si sviluppa questo tipo di dermatite sono naso, palpebre, bocca e orecchie, dove non ci sono molti peli che proteggono la pelle.

Collegamenti sponsorizzati

Gatti più soggetti alla dermatite da sole

Tutti i gatti possono sviluppare la dermatite da sole, ma non tutti sono sensibili alla malattia. I gatti a pelo bianco o chiaro, così come i gatti che sono stati rasati di recente, sono a maggior rischio di malattia.

Non per forza il gatto deve essere completamente a pelo chiaro, anche i gatti in bianco e nero sono ad alto rischio.

Inoltre, i gatti che vivono spesso all'aria aperta hanno un rischio molto maggiore rispetto ai gatti da appartamento, anche se per questi ultimi il rischio non è zero, soprattutto se amano riposare davanti alle finestre.

Come prevenire la dermatite da sole nei gatti

C'è sempre un minimo rischio quando il gatto si espone al sole, ma ci sono modi per proteggerlo dalle dermatiti solari, specialmente se ha la pelle delicata.

PROTEGGERE UN GATTO CHE VIVE FUORI
Per ovvi motivi, i gatti che vivono fuori sono a più alto rischio di dermatite solare. Per questi gatti, bisogna cercare di limitare l'esposizione all'aperto durante le ore di picco del sole. Cioè, dalle 10 alle 16. Se ciò non è possibile, assicuratevi che il vostro gatto abbia delle zone ombreggiate in modo che non stia al sole tutto il giorno.

PROTEGGERE UN GATTO CHE IN CASA
I gatti che vivono in casa sono a minor rischio, ma ogni volta che prende il sole, assorbe i raggi UVA e UVB. A tal proposito, le tende possono essere utili per bloccare la luce del sole, ma la maggior parte dei gatti non lascerà che un po' di tessuto impedisca loro di rilassarsi al sole. Quindi, vi consigliamo di acquistare pellicole anti-UV per finestre, in modo che i raggi dannosi vengano filtrati.

gatto al sole

Creme solari per Gatti

Anche se sul mercato esistono creme solari per animali, molti di loro non sono raccomandati per i gatti. Molti degli ingredienti contenuti, infatti, possono essere tossici per la salute del gatto, tra cui zinco, salicilati e glicole propilenico.

Inoltre, le creme a filtro solare possono essere particolarmente pericolose per i gatti perché una volta applicati, i gatti potrebbero iniziare a leccarle. Ciò significa che ingeriranno il composto mettendo a rischio la loro salute.

Come si cura la dermatite da sole nel Gatto

Se la malattia progredisce nel cancro della pelle, il sito del carcinoma a cellule squamose dovrebbe essere solitamente trattato con un intervento chirurgico in modo da rimuovere il più possibile le cellule tumorali.

Altri possibili trattamenti includono la crioterapia, la terapia fotodinamica, la chemioterapia intralesionale, l'ablazione laser e alcuni farmaci topici. In genere, il carcinoma a cellule squamose non risponde bene ai protocolli di chemioterapia convenzionale.

Qualsiasi proprietario che ha il sospetto che il proprio gatto sia ad alto rischio o che soffra di dermatite da sole deve andare dal veterinario. Solo un medico professionista può dare i consigli più specifici per la salute del gatto in merito a diagnosi, prevenzione e trattamento.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere