Domenica 17 Dicembre 2017

Diabete nel Gatto: cosa fare?

  • Pubblicato il:  01/07/2016
Foto Diabete nel Gatto: cosa fare?

Se al vostro gatto è stato diagnosticato il diabete non scoraggiatevi, dovete sapere che esistono diverse cure in grado di aiutare il gatto a vivere una vita lunga e sana.

Ma c'è un modo per evitare di somministrare insulina usando solo rimedi naturali? Non è così semplice, e vi spiegheremo il perchè.

Collegamenti sponsorizzati

I gatti diabetici possono essere trattati solo con una dieta a basso contenuto di carboidrati e senza insulina, ma questo "rimedio naturale" a volte funziona e a volte no. Molti gatti diabetici hanno bisogno sia di cibo a basso contenuto di carboidrati che di insulina.

Il diabete nei gatti

La maggior parte dei veterinari concorda sul fatto che l'uso di integratori naturali come unico trattamento contro il diabete non funzionano, e che solo le punture di insulina riescono a gestire al meglio un gatto diabetico.

Non esiste una soluzione oltre l'insulina. L'insulina stessa è un ormone naturale, e nei gatti che ne hanno bisogno stiamo semplicemente sostituendo quello che il loro corpo non riesce più a produrre.

Gli altri integratori naturali aiutano solo a migliorare le condizioni di la salute generali del gatto, ma non curano il diabete felino.

Ovviamente, esiste un approccio naturale per prevenire il diabete nei gatti. Molti veterinari, infatti, raccomandano di prestare molta attenzione al tipo di alimentazione e all'esercizio fisico.

  • Alimentazione: quello che un proprietari può fare per proteggere dal diabete il proprio gatto è di nutrirlo con cibo di alta qualità in scatola, a basso contenuto di carboidrati o, se possibile, con una dieta crudista.

  • Attività fisica: la seconda cosa fondamentale per aiutare a prevenire il diabete è aumentare l'attività fisica del proprio gatto. L'esercizio quotidiano protegge contro il diabete e in genere i gatti che vivono a casa sono poco attivi.

Collegamenti sponsorizzati

Quali sono le cause del diabete nei gatti

Il diabete felino è simile al diabete di tipo 2 degli esseri umani, e la maggior parte dei casi di diabete nei gatti si verifica quando lo zucchero presente nel sangue di un gatto aumenta perché il suo corpo non genera più insulina in modo normale.

Anche se è più probabile che il diabete che sviluppi nei gatti obesi, in quelli di mezza età e che vivono in casa, può colpire qualsiasi felino, di qualsiasi età e peso.

Se al vostro gatto è stato diagnosticato il diabete, ci sono diversi fattori che potrebbero aver inciso sullo sviluppo della malattia, tra cui:

  • Predisposizione genetica
  • Uno stile di vita sedentario
  • Obesità
  • La dieta (alto contenuto di carboidrati, crocchette secche)
  • Eccesso di amiloide nel pancreas
Il diabete felino non è causato solo da uno di questi problemi, ma di solito è una combinazione di più fattori.

Come capire se il gatto è diabetico

Bere e urinare di frequente sono i sintomi più comuni del diabete nei gatti. Molti gatti possono anche sviluppare una neuropatia diabetica, una condizione dove iniziano a perdere la funzione nervosa nelle zampe posteriori, con conseguente debolezza.

Anche un cambiamento nelle abitudini alimentari può essere il segnale dell'insorgenza del diabete nei gatti. Senza insulina, il corpo dell'animale non può usare correttamente il glucosio.

All'inizio il gatto avrà tanta fame ma contemporaneamente perderà peso. Il corpo cercherà di smaltire lo zucchero in eccesso attraverso i liquidi, stimolando così il gatto a bere e ad urinare di più rispetto ad un gatto sano.

Se notate uno di questi segni, portate immediatamente il vostro gatto dal veterinario. Se non curato, il diabete felino può portare a gravi problemi, tra cui:

  • Debolezza (neuropatia diabetica)
  • Chetoacidosi diabetica
  • Infezioni
  • Cataratta
  • Nausea
  • Insufficienza renale
  • Disidratazione
  • Convulsioni
  • Coma e persino la morte

Insulina per il gatto diabetico

Anche se lo stile di vita e i cambiamenti alimentari possono aiutare un gatto a gestire meglio il diabete, nella quasi totalità dei casi i nostri "amici pelosi" avranno bisogno di ricevere dosi giornaliere di insulina.

L'insulina è un ormone prodotto nel pancreas del gatto, e serve a regolare i livelli di zucchero nel sangue (glucosio). Più insulina viene prodotta, più basso sarà il livello di zucchero nel sangue, meno insulina viene secreta, maggiore sarà la glicemia.

Quando un gatto non produce abbastanza insulina, lo zucchero nel sangue rimane alto, e si verifica il diabete.

La maggior parte dei gatti ha bisogno di una dose di insulina ogni 12 ore.

Qualsiasi gatto diabetico dovrà essere visitato regolarmente dal veterinario per monitorare la presenza di glucosio. Una volta che il gatto è stabile, in genere le visite vengono programmate ogni sei mesi.

Prodotti naturali per curare un gatto con il diabete

Anche se l'insulina è l'unico trattamento efficace per trattare il diabete del gatto, esistono anche dei rimedi che possono aiutare a gestire meglio questa malattia felina.

Una dieta a basso contenuto di carboidrati senza aggiunta di cereali, patate dolci, patate e piselli verdi. Se volete cucinare voi il cibo per il vostro gatto diabetico, assicuratevi questa alimentazione sia ben bilanciata.

Oltre ai cambiamenti nella dieta naturale, i gatti diabetici possono beneficiare di un integratore a base di mirtillo (un ottimo diuretico naturale), poiché questi gatti sono a maggior rischio di infezioni della vescica.

Quando comprate un integratore naturale, scegliete una marca che presenta l'etichetta GMP (Good Manufacturing Practices). Noi vi consigliamo di farvi consigliare direttamente dal vostro veterinario!!

Una cosa molto importante!! Non cambiate mai la dose di insulina o la dieta del vostro gatto diabetico senza prima parlarne con il veterinario. Spesso, le esigenze di insulina di un gatto possono cambiare, soprattutto all'inizio o quando si cambia tipo di alimentazione. Una discrepanza tra la dieta e l'insulina può portare a complicanze gravi e persino fatali.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere