Martedi' 22 Maggio 2018

Fibrosarcoma nel Gatto

  • Pubblicato il:  10/12/2017
Foto Fibrosarcoma nel Gatto

Il fibrosarcoma nel gatto, o sarcomi dei tessuti molli, è un tipo di cancro che cresce rapidamente e in modo aggressivo. Questo tipo di tumori felini sono molto aggressivi, infiltrativi e recidivanti.

Collegamenti sponsorizzati

È una neoplasia di origine mesenchimale che può svilupparsi nei tessuti più profondi come ossa e muscoli. Sebbene il suo potenziale metastatico sia basso, la prognosi del fibrosarcoma felino è riservata a causa del suo comportamento molto aggressivo e per l'invadenza dei tessuti vicini.

Sintomi del fibrosarcoma nel gatto

I sintomi del fibrosarcoma felino appaiono come masse sottocutanee ben definite e localizzate, aderenti alle strutture sottostanti.

Possono essere mono o multinodulari, non sono dolorosi e non appaiono ulcerati, tranne nello stato terminale della malattia. Sebbene l'aspetto esteriore e la struttura del tumore suggeriscano una lesione ben demarcata, la delineazione effettiva tra il tumore e il tessuto sano di solito non è ben definita.

Cause del fibrosarcoma felino

Questo tumore del gatto a volte si verifica nei punti di somministrazione del vaccino, anche se non è sempre stato correlato ad esso.

Molti studi hanno confermato che molti casi di fibrosarcoma possono svilupparsi a seguito di una puntura, indipendentemente dal fatto che si tratti di un vaccino o di qualsiasi altro farmaco.

Sì, è vero che alcuni vaccini, poiché contengono alcuni eccipienti, possono favorire la proliferazione di questo processo tumorale in misura maggiore.

Lo sviluppo di questa neoplasia è anche condizionato dal numero di iniezioni che vengono effettuate in quella zona... maggiore è il numero di iniezioni, maggiore è la probabilità che si presenti il fibrosarcoma.

Il fibrosarcoma, sarà una conseguenza del processo infiammatorio cronico dovuto alla reazione del tessuto, nel punto di inoculo, al prodotto che viene iniettato. Si forma un nodulo duro, che aumenta gradualmente di dimensioni ed è molto ancorato all'area. Come detto, è un nodulo che non causa dolore nel gatto.

Questo tipo di tumore in genere non produce metastasi a distanza (anche se a volte si diffonde al polmone e fegato), ma è un tumore altamente invasivo nella posizione, cioè, si diffonde al tessuto circostante.

Se si notano gonfiori o noduli sulla pelle del gatto, soprattutto se vicino alle zone dove si fanno le iniezioni, non bisogna aspettare per vedere come si evolve ma bisogna andare subito dal veterinario.

Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi di fibrosarcoma nel Gatto

Per la diagnosi di questi tumori il veterinario avrà bisogno di studiare la storia clinica, verificare il libretto delle vaccinazioni, e conoscere i farmaci che assume il gatto.

La diagnosi definitiva viene fatta attraverso un esame citologico e la biopsia del nodulo.

Trattamento del fibrosarcoma felino

Il trattamento del fibrosarcoma felino passa attraverso la chirurgia per rimuovere la massa e il tessuto circostante ad esso per evitare la recidiva del tumore.

Questo è il motivo per cui è importante non far evolvere un nodulo ma diagnosticarlo il più presto possibile, poiché in questo modo l'intervento sarà meno aggressivo.

Insieme alla chirurgia, in genere viene seguito un trattamento chemioterapico e una cura con farmaci immunomodulatori, anti-infiammatori e antidolorifici (soprattutto dopo l'intervento chirurgico).

I sarcomi dei tessuti molli sono considerati chemiosensibili, pertanto l'uso della chemioterapia per il trattamento del fibrosarcoma felino può essere efficace. Il trattamento con carboplatino o doxorubicina determina una risposta positiva del 50-60% dei casi.

Conclusioni

Una cosa molto importante da non trascurare è che, sebbene l'uso di vaccini e altri farmaci iniettabili sia implicato nell'aspetto di questo tumore, l'incidenza di questi eventi è molto bassa.

Il rischio di contrarre malattie contro le quali bisogna vaccinare i gatti è molto più elevato rispetto al rischio che il vostro felino possa sviluppare questo tipo di tumore ed è quindi consigliabile non sospendere le vaccinazioni, ma seguire le linee guida che vi consiglia il veterinario.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere