Sabato 20 Aprile 2019

Tumori più comuni nel Gatto

  • Pubblicato il:  10/08/2016

Secondo studi recenti 1 gatto su 5 è a rischio di cancro nel corso della sua vita. I gatti possono sviluppare molti degli stessi tumori osservati negli esseri umani:

- linfoma
- leucemia
- cancro mammario (seno)
- cancro della pelle

I 3 tipi di cancro nel gatto più comuni sono il linfoma, sarcoma dei tessuti molli e il carcinoma a cellule squamose.


Cos'è il cancro?

Cancro è il termine usato per descrivere la malattia causata da un tumore, che è un insieme di cellule atipiche del corpo che crescono e si dividono in modo incontrollabile.

Questa crescita di solito porta allo sviluppo di masse o noduli. Alcuni tumori non sono aggressivi e non si diffondono in altre parti del corpo e non tendono ad invadere i tessuti circostanti; questi sono noti come tumori "benigni".

Quindi, la parola cancro viene usata per descrivere i tumori "maligni" che di solito invadono i tessuti circostanti sani e si diffondono in altre parti del corpo (metastasi) attraverso il flusso sanguigno o i vasi linfatici. Per la loro natura invasiva, i tumori maligni sono più gravi dei tumori benigni.

Linfoma nei gatti

Il linfoma è il tumore più comune visto nei gatti.
E' un tipo di cancro nel sangue che si verifica quando i linfociti proliferano in maniera incontrollata. I linfociti sono globuli bianchi che proteggono il corpo dalle infezioni .

Nei gatti, il linfoma colpisce in genere questi organi:
- intestino
- cavità nasale
- linfonodi
- reni
- fegato

Il virus della leucemia felina (FeLV) è una delle principali cause di linfoma nei gatti. Pertanto, il vaccino contro la FeLV non solo protegge i gatti dalla malattia, ma indirettamente li protegge anche contro alcune forme di linfoma.

Oltre ad essere quindi evitabile, il linfoma è anche uno dei tumori più curabili.
La chemioterapia è il trattamento standard per la maggior parte delle forme di linfoma e i gatti trattati di solito hanno una buona qualità di vita.

Il linfoma è in genere molto sensibile alla chemioterapia e gli studi dimostrano che fino al 75% dei gatti trattati con farmaci chemioterapici possono avere una remissione del tumore.

Carcinoma a cellule squamose nei Gatti

Il carcinoma a cellule squamose (SCC) è un altro tipo di cancro abbastanza comune nei felini.

Attacca in genere la pelle nelle parti maggiormente esposte, come ad esempio sulle orecchie, naso e palpebre, e soprattutto nei gatti bianchi in climi soleggiati.

La prognosi è buona se individuato e trattato precocemente.
Allo stesso modo può essere evitato se i gatti sono tenuti in casa e protetti dai raggi ultravioletti del sole.

Questo tipo di cancro può svilupparsi anche in bocca, e le forme orali rappresentano il 10% del cancro nei gatti.

E' un tumore aggressivo, in particolare quelli orali ed hanno una prognosi sfavorevole, nonostante il trattamento.
Fortunatamente, i ricercatori stanno studiando nuovi trattamenti che possono migliorare la qualità della vita per i gatti con questo tipo di tumore.


Fibrosarcoma nei gatti

Il fibrosarcoma è un altro cancro comune nei gatti.
E' un tumore aggressivo che si sviluppa da tessuto connettivo fibroso.

Il fibrosarcoma a volte si può sviluppare intorno al sito di una iniezione di alcuni farmaci.

E' spesso stato associato con iniezioni di :
- vaccini
- corticosteroidi
- antibiotici
- insulina
- fluidi sottocutanei

Il verificarsi di questa complicanza è abbastanza rara, stimata in 1 caso ogni 10.000 / 30.000 vaccinazioni.
Quando non può essere evitata, il trattamento per il fibrosarcoma è la chirurgia aggressiva, con o senza radioterapia o chemioterapia.

Mastocitoma nel Gatto

I mastociti sono un tipo di cellule presenti in tutto il corpo. I mastocitomi sono tumori che di solito colpiscono la pelle, la milza o l'intestino del gatto.

Quando si sviluppano nell'intestino, sono solitamente tumori aggressivi che spesso causano l'ostruzione. Possono essere asportati chirurgicamente, ma molto spesso sono difficili da rimuovere completamente e possono diffondersi facilmente a linfonodi, polmoni, fegato o la milza.

I mastocitomi felini che colpiscono la pelle possono essere masse isolate o noduli multipli, talvolta ulcerati. La chirurgia è di solito curativa ma alcuni possono recidivare spontaneamente. A volte possono essere trattati con la radioterapia o con la chemioterapia.

Osteosarcoma nel Gatto

È un cancro che colpisce le ossa del gatto. Può essere localizzato nelle estremità (zampe) o della colonna vertebrale e del cranio.

Quando colpisce le estremità, spesso si sviluppa un indebolimento dell'osso che può causare una frattura spontanea, causando molto dolore e zoppia. Anche se non si verificano fratture, la maggior parte gatti affetti da osteosarcoma mostrano sintomi di dolore progressivo e zoppia nell'arto coinvolto.

Gli osteosarcomi possono svilupparsi in metastasi nei linfonodi e nei polmoni. La chirurgia, quando possibile, può essere curativa. La radioterapia e la chemioterapia possono essere utili in alcuni casi.

Il cancro delle vie respiratorie nel gatto

Alcuni tipi di cancro possono colpire le vie respiratorie del gatto, anche se i più comuni sono il linfoma del naso e l'adenocarcinoma che interessa il naso o polmoni. I tumori nasali spesso causano un'ostruzione progressiva del passaggio dell'aria e spesso provocano un insolito russamento o problemi durante la respirazione.

Possono manifestarsi anche starnuti e secrezioni nasali e, col passare del tempo, difficoltà a respirare. L'adenocarcinoma polmonare a volte tende a diffondersi alle ossa, causando zoppia e dolore.

Il trattamento dei tumori polmonari nei gatti consiste nella resezione chirurgica, quando possibile, combinata alla chemioterapia, anche se molte volte quando iniziano a manifestarsi i primi sintomi clinici la malattia si è estesa in tutto il corpo. La radioterapia è spesso usata in combinazione con la chemioterapia.

Adenocarcinoma intestinale nel gatto

Gli adenocarcinomi nel gatto possono interessare sia l'intestino tenue che il piccolo intestino. Sono tumori che di solito crescono molto velocemente, causando sintomi clinici dovuti alla parziale ostruzione dell'intestino (i sintomi più frequenti sono perdita di appetito, perdita di peso, vomito e diarrea).

Spesso metastatizzano ai linfonodi locali e invadono l'intestino in modo piuttosto esteso.

Il trattamento di scelta è la resezione chirurgica. A volte viene usata la chemioterapia, sebbene la sua efficacia non sia ben dimostrata. In alcuni casi, solo con un trattamento chirurgico alcuni gatti possono vivere per lunghi periodi.

Come aiutare il Gatto a combattere il cancro

Per aiutare il vostro gatto a vincere la battaglia contro il cancro, bisogna familiarità con i segni e sintomi più comuni del cancro e di portarlo a regolari visite veterinarie.

Il veterinario può valutare eventuali "gonfiori e avvallamenti," e individuare i segni sottili della malattia.
Può anche suggerire ulteriori test, come esami del sangue, delle urine, radiografie, o una biopsia se sospetta un tumore.

Tra le visite, bisogna essere attenti per eventuali cambiamenti fisici o comportamentali nel gatto e segnalarli immediatamente al veterinario.

I recenti progressi nel campo dell'oncologia veterinaria ci hanno permesso di trattare tumori che erano precedentemente incurabili.
È importante sapere che negli animali, la qualità della vita è il più importante trattamento del cancro.

I protocolli di trattamento oncologici negli animali sono meno aggressivi rispetto all'uomo e, quindi, gli effetti collaterali sono lievi.
Il veterinario potrebbe anche fare riferimento ad un oncologo veterinario, che ha accesso ai più recenti protocolli di trattamento e può anche suggerire studi clinici in corso che potrebbero aiutare il vostro gatto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->