Martedi' 25 Settembre 2018

Perchè il gatto sbuffa?

  • Pubblicato il:  13/12/2017
Foto Perchè il gatto sbuffa?

Perchè i gatti sbuffano? I gatti sono animali affascinanti e con il loro comportamento riescono a gestire in modo unico l'equilibrio tra amore e odio. Questi felini possono mostrarci segni di amore e repulsione, ed è forse questo il motivo per cui a volte il nostro gatto sbuffa.

Collegamenti sponsorizzati

Vedere un gatto sbuffare può sembrare a volte divertente, invece bisogna prestare molta attenzione soprattutto se questa reazione si presenta senza alcun motivo, dal momento che potremmo trovarci di fronte a una causa poco conosciuta e grave.

Mondopets.it vi darà alcuni consigli per riconoscere le possibili cause per cui il gatto sbuffa, anche se la cosa più importante, per escludere un problema serio, è farlo visitare da un veterinario.

Età

I gatti piccoli o ancora giovani sono i più propensi a sbuffare, perché sono in una fase di apprendimento e questo comportamento può essere del tutto naturale quando giocano con altri gattini o con noi.

Col passare del tempo questo tipo di comportamento diminuirà in frequenza.

Paura

Se adottiamo un nuovo gattino che ha avuto una precedente casa, potrebbe ringhiare e sbuffare perché potrebbe aver subito abusi dai suoi ex proprietari, ma potrebbe anche essere dovuto ad altri fattori come un'interpretazione errata ad una nostra azione che egli potrebbe considerare violenta.

Dolore

E' possibile che qualsiasi tipo di dolore, che non sia necessariamente una ferita, può dare fastidio al gatto. Per esempio una malattia interna o un principio di artrite o un'ernia, possono spingere il vostro gatto a sbuffare quando si provate ad accarezzarlo in una zona del tuo corpo.

In questi casi è importante portarlo dal veterinario per trovare la possibile causa del tuo problema.

Collegamenti sponsorizzati

Questione territoriale

I gatti sono animali molto territoriali, così se nota la presenza di un altro gatto che potrebbe minacciare il suo spazio, potrebbe mostrare dei comportamenti aggressivi.

Prestate attenzione e di intervenire.

Nuova casa

Quando un gatto viene portato in una nuova casa può sbuffare contro gli stessi familiari e altri animali. Lo fanno perché si sentono minacciati e perché si sono ritrovati in un ambiente sconosciuto.

In genere questo comportamento non dovrebbe durare tanto, è solo una questione di pazienza e di adattamento.

Segni di aggressività

A volte gli sbuffi sono dovuti a questioni senza un motivo ben preciso, alte, invece, bisogna valutarli attentamente perchè potrebbero rappresentare qualcosa che riguarda l'aggressività, per questo bisogna considerare i seguenti fattori:

  • Morde persone o altri animali
  • Ringhia, urla o sbuffa minacciosamente
  • Mostra i denti e gli artigli

Se si verificano questi comportamenti, dovreste portare immediatamente il vostro gatto da un veterinario, per escludere possibili malattie come la rabbia.

Sterilizzazione

La responsabilità di un proprietario verso il proprio animale è fondamentale per evitare la sovrapopolazione dei gatti randagi. Se il vostro gatto ha un ossessione territoriale, la sterilizzazione aiuterà a correggere questo comportamento e riduce l'aggressione.

Controllate il vostro gatto

In precedenza abbiamo detto che i gatti possono sbuffare per il dolore, ma anche per le ferite che abbiamo trascurato. Se il vostro gatto va spesso fuori casa state attenti perché potrebbe essere stato coinvolto in qualche rissa di strada e presentare ferite che causano dolore

Le zone più soggette alle ferite sono le zampe, il petto e la testa. Se notate lesioni, ematomi o traumi è importante portare il gatto da un veterinario.

Ascoltate il vostro gatto

Gli esseri umani devono imparare il significato di un no, anche se a comunicarlo è un gatto.

Se mentre lo accarezzate il gatto inizia a sbuffare è perchè magari in quel momento non essere coccolato. I gatti sono animali indipendenti, saranno loro a cercarvi per dei momenti di intimità e di condivisione.

Date spazio al gatto

È probabile che il vostro gatto si senta imprigionato in casa, soprattutto se non ha molto da fare.

In questo caso è importante fornirgli dei giocattoli e uno spazio solo per lui. Per esempio un raschietto e una mensola per ammirare il mondo dall'alto... i gatti amano le altezze, amano la lettiera pulita e odiano lo sporco.

Altri consigli


  • Rendete felice il gatto con poco: questi animali non sono come i cani che amano e adorano essere coccolati per 24 ore al giorno. Nel caso dei gatti è molto importante imparare a capirli per sapere cosa vogliono.

  • Osservate il suo ambiente a fondo per capire quali fattori esterni possono infastidirlo. Se vedete che il gatto sbuffa verso qualcuno in particolare è possibile che quella persona non sia stata così gentile con il tuo gattino quando non siete a casa.

    Gli animali non parlano come noi, ma nulla gli sfugge e riescono a percepire quello che noi non vediamo negli altri... si chiama istinto animale.

  • Se ci sono altri animali in casa, per esempio altri gatti o cani, dovreste prestare attenzione e farli socializzare poco a poco, in modo che possano abituarsi al loro odore e alla presenza. Con pazienza farete vivere tutti in armonia.

  • Le visite dal veterinario sono essenziali, e non bisogna aspettare che qualcosa accada per farci scappare. Gli esami periodici sono importanti. Del resto, i gatti fanno parte della vostra famiglia e meritano un trattamento adeguato.

  • La sterilizzazione è importante, non solo per evitare i comportamenti aggressivi e territoriali, ma che può salvare la vita di molti gattini, contribuendo a ridurre la sovrappopolazione felina nelle strade, dove molti perdono la vita perchè non riescono a trovare una casa adatta.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere