Domenica 25 Febbraio 2018

Incontinenza urinaria nel Gatto: cause, sintomi e cure

  • Pubblicato il:  01/02/2018

Il gatto è incontinente? L'incontinenza urinaria è una condizione medica in cui il gatto perde il controllo della vescica e urina fuori dalla lettiera. Si tratta di un problema comune nei gatti più anziani (oltre i 10 anni), ma può manifestarsi anche in gatti più giovani durante alcune fasi della vita.

Collegamenti sponsorizzati

Prima di arrabbiarsi perché il gatto ha fatto pipì fuori dalla lettiera, ricordate che c'è sempre un motivo per questo comportamento.

I gatti sono animali estremamente puliti, e quando fanno i loro bisogni in posti in cui non dovrebbero potrebbe essere un segno di qualche problema. L'incontinenza non è un capriccio, ma è un'azione involontaria, e spesso il gatto non può evitarla.

Cause

Un gatto che soffre di incontinenza urinaria in realtà non è in grado di controllare correttamente la sua minzione. Proprio per questo, perderà urina inconsciamente lasciando gocce o pozzanghere di pipì mentre si muove.

Questo tipo di incontinenza non deve essere confusa con altri disturbi che possono dare gli stessi sintomi, tra cui i problemi comportamentali e la marcatura del territorio.

Quali sono le cause dell'incontinenza del Gatto?

  • Infezioni del tratto urinario: questa è forse una delle cause principali dell'incontinenza urinaria e richiede una terapia antibiotica immediatamente perché altrimenti i batteri possono infettare il rene e causare un'insufficienza renale.

  • Infiammazione della vescica: i gatti sono spesso soggetti a infezioni della vescica (cistite) e non saranno sempre in grado di trattenere l'urina per moto tempo.

  • Malattie renali, endocrine o epatiche possono causare piccoli incidenti con l'urina, dal momento che fanno aumentare la quantità di urina, e da qui la difficoltà di trattenerla troppo a lungo.

  • Età: uno sfintere indebolito può essere una delle cause dell'incontinenza nei gatti. Come ogni essere vivente, i muscoli durante la vecchiaia diventano sempre più deboli; lo sfintere non riesce più a contrarsi correttamente, lasciando fuoriuscire le gocce di urina.

  • Congenito: il problema potrebbe essere di natura funzionale sin dalla nascita, e in in questo caso si nota già da subito. La tua uretra e/o vescica non sono allineate correttamente. La chirurgia può risolvere il problema.

  • Cancro alla vescica: sebbene sia raro nei felini, si tratta di un tumore che si sviluppa nello strato più interno della vescica e può bloccare parzialmente o totalmente l'uscita dell'urina. I sintomi che si notano sono: perdita di peso, letargia, sforzo durante la defecazione e incontinenza urinaria.

  • Insufficienza renale cronica: in genere il gatto lascia gocce di pipì in diversi luoghi della casa, specialmente nelle zone in cui dorme

  • Frattura della coda o trauma alla colonna vertebrale:

  • Leucemia felina: è stato osservato che i gatti sterilizzati e colpiti dal virus della leucemia felina, hanno più probabilità di soffrire di incontinenza urinaria , soprattutto mentre dormono. Si verifica più nei maschi che nelle femmine.

  • Sterilizzazione: questo tipo di incontinenza si osserva in entrambi i maschi e femmine sterilizzati, ma risponde bene con un trattamento ormonale (estrogeni e testosterone).

  • Diabete felino: se il diabete non viene trattato, il gatto continua a bere grandi quantità di acqua e produrrà anche grandi quantità di urina. Molte volte, l'animale non arriva in tempo alla lettiera e farà pipì in casa.

  • Condizioni neurologiche: è il caso in cui il cervello, il cervelletto, il midollo spinale o il tronco cerebrale sono danneggiati, e influenzano il controllo della minzione e, di conseguenza, si verifica l'incontinenza.

  • Calcoli della vescica: si verificano quando i minerali presenti nelle urine si addensano fino a formare cristalli di notevoli dimensioni. I calcoli sono irritanti per la vescica e possono ostruire parzialmente il flusso di urina, causando l'incontinenza urinaria.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Diagnosi

Il veterinario può diagnosticare la causa dell'incontinenza felina attraverso alcuni test fisici e di laboratorio, tra cui:
  • Storia clinica completa: il veterinario avrà di bisogno di sapere tutto sullo stato riproduttivo del gatto, se è stato castrato o è intatto, se ultimamente ha bevuto più o meno acqua, se perde urina mentre dorme, se ha avuto dei casi precedenti di infezione vescicale o del tratto urinario, se ha avuto di recente un trauma che potrebbe aver causato un danno neurologico o se ha manifestato problemi comportamentali.

  • Analisi alle urine: per verificare la presenza di sangue o batteri

  • Esame fisico: include un check-up completo dell'animale, e una palpazione approfondita dell'addome. Il medico può anche eseguire un esame rettale nei gatti maschi per valutare lo stato della prostata nei gatti maschi e della vagina nelle femmine.

  • Radiografia ed ecografia addominale: per escludere la presenza di calcoli o ostruzioni degli ureteri o della vescica.
incontinenza gatto

Trattamento

Il trattamento dell'incontinenza urinaria dipende principalmente dalla causa della malattia. Se il vostro gatto mostra sintomi di incontinenza la prima cosa da fare è andare al veterinario. Vediamo adesso i trattamento più comuni che possono essere fatti:

  • Alcuni gatti che soffrono di incontinenza possono essere trattati con fenilpropanolamina, un farmaco alfaagonista che aumenta la tonicità dello sfintere uretrale. La dose consigliata è di 6 mg/kg ogni 8 ore, e dopo 15 giorni passare ad una somministrazione ogni 24 ore.

  • Per i casi di vescica iperattiva, generalmente si utilizzano farmaci come il propantelina, alla dose di 0,2 mg/kg ogni 8 ore.

  • Terapia ormonale estrogenica: il dietilstilbestrolo può essere utilizzato in caso di incontinenza dopo una sterilizzazione, a una dose iniziale di 0,1-1 mg / kg ogni 24 ore per 3 giorni, poi la dose e la frequenza va progressivamente diminuita fino a trovare una dose minima per controllare il problema. Nel caso di gatti maschi, viene usato il testosterone.

  • Nei casi in cui i muscoli della vescica sono molto indeboliti, il veterinario potrebbe posizionare un catetere urinario permanente per mantenere vuota la vescica per 1 o 2 settimane.

  • Se il gatto ha un problema di ureteri ectopici, è possibile ricorrere ad un intervento chirurgico e successivamente continuare con una terapia farmacologica.

  • Iniezioni di collagene: si tratta di una nuova terapia veterinaria, che prevede il posizionamento di un endoscopio nell'uretra per somministrare iniezioni di collagene dello stesso tipo di quelle utilizzate nei cosmetici umani.

Omeopatia per il Gatto incontinente

PER IL GATTO MASCHIO
Quando l'uretra del gatto maschio contiene tracce di sabbia, l'incontinenza provoca molto dolore, quindi bisogna intervenire rapidamente. In questi casi può essere utile:
- Causticum 9CH, tre granuli alla sera
- Salsaparilla 5CH.

PER IL GATTO FEMMINA
Le femmine non operate e in calore a volte possono avere problemi con la lettiera.
- Platina 9 CH , tre granuli.
- Origanum 5CH , due volte al giorno.

Chiedere sempre al veterinario prima di dare qualsiasi farmaco o rimedio naturale al gatto

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   3  Persone hanno inserito un Commento

Chihu7702/02/2018 | Rispondi

Complimenti per l'articolo. Vorrei sapere se è possibile trattare l'incontinenza urinaria causata da un trauma alla colonna vertebrale.

il mio gatto è stato investito e ha riportato un danno alla spina dorsale. Il veterinario ha fatto le radiografie e mi ha detto che probabilmente l'incontinenza è dovuta a questo.

GelsoBianco02/02/2018 | Rispondi

Beh, io proverei a farlo visitare da un altro veterinario. Se hai letto bene l'articolo avrai capito che ci sono molti fattori che potrebbero aver causato l'incontinenza al tuo gatto... dallo stress, allo stesso trauma.

Pirlo8802/02/2018 | Rispondi

Ciao, molti anni fa avevo un gattino. Un giorno ebbe un incidente che gli causò "incontinenza". Bene, siccome amavo tanto il mio gatto trovai la soluzione: ho iniziato a mettergli un pannolino... :-) Era divertente vedere il mio gatto arrivare con il pannolino e lui si è abituato subito.

Articoli da non perdere