Venerdi' 15 Dicembre 2017

Insegnare al cane il suo nome

  • Pubblicato il:  16/06/2016
Foto Insegnare al cane il suo nome

Insegnare ad un cane a riconoscere il suo nome è fondamentale per poter interagire con lui.
E' basilare anche per la formazione di altri esercizi di obbedienza del cane, e per catturare la sua attenzione in diverse circostanze.

Se non è possibile avere la sua attenzione non si può insegnare al cane nessun esercizio.

Collegamenti sponsorizzati

In questo articolo vi mostreremo come scegliere un buon nome per attirare l'attenzione del vostro cane e per prolungare la sua attenzione, e vi daremo anche consigli utili per interagire positivamente in diverse situazioni in cui vi potete trovare.

Ricordate che insegnare al cane a riconoscere il proprio nome è un compito molto importante e inoltre contribuirà a rafforzare il legame con il vostro animale.

Scegliere un nome adatto per il Cane

Scegliere un nome appropriato per il vostro cane è essenziale. Dovete sapere che i nomi troppo lunghi, o dalla pronuncia difficile possono essere confusi con altri comandi e devono essere assolutamente evitati.

Il vostro cane deve avere un nome bello ma anche facile da captare.

Catturare l'attenzione del proprio Cane

Il primo obiettivo è quello di catturare l'attenzione del cane.
Non è necessario guardarlo negli occhi, ma dovete ottenere la sua attenzione dopo aver pronunciato il suo nome.

Per far si che il vostro cane vi presti attenzione potete usare del cibo appetitoso. Mostragli un po' di cibo e poi chiudete la mano.

Lasciate il pugno chiuso e aspettate. Il vostro cane proverà a prendere il cibo in tanti modi diversi, colpendo la vostra mano con la zampa, leccando la mano, etc.
Ignorate tutti questi comportamenti e continuate a tenere la mano chiusa.

Ad un certo punto il cane si stancherà e capirà che questi comportamenti non funzionano.
Adesso pronunciate il suo nome e quando vi guarda congratulatevi con lui dandogli la ricompensa.

Durante le prime ripetizioni non preoccupatevi se il cane non sembra adeguatamente attento e continuo. È normale.
Ripetete questo esercizio e lodatelo sempre quando vi presta attenzione, ma è'importante non per premiarlo se la risposta al vostro comando è negativa.

Collegamenti sponsorizzati

Ripetizioni necessarie

Imparare a relazionarsi con il proprio nome dipende dalla capacità mentale del cane e da quanto è appetibile il premio. Non
preoccupatevi se non sembra capire, alcuni cani hanno bisogno di diversi giorni per imparare.

Bisognerebbe ripetere questo esercizio giornalmente dedicando al cane circa 5 / 10 minuti, e mano mano cercate di prolungare la sessione di allenamento fino a quando il cane rimane concentrato.

E' importante anche effettuare la formazione in un luogo tranquillo e senza distrazioni, per far si che il cane rimanga completamente concentrato su di voi.

Prolungare l'attenzione del cane

Questa procedura è molto simile a quella precedente, ma con l'intenzione di aumentarne la durata almeno per tre secondi.
Iniziate ogni sessione con due o tre ripetizioni dell'esercizio precedente .

Il passo successivo è nascondere il cibo nel pugno, pronunciare il suo nome e aspettare fino a tre secondi.
Se il cane non ha mantenuto il controllo ripetete l'esercizio.

Aumentare gradualmente il tempo in cui il vostro cane vi guarda negli occhi per almeno 3 secondi e per almeno 5 sessioni.
Continuate ad aumentare la durata di queste ripetizioni, aumentando anche i secondi di attenzione.

Formazione in movimento

Di solito i cani prestano meno attenzione quando ci muoviamo, ma non tutti reagiscono allo stesso modo.
Una volta che il cane è reattivo al precedente esercizio, dobbiamo fare un passo ulteriore cercando di richiedere la sua attenzione mentre ci muoviamo.

Iniziare con leggeri movimenti ed aumentarli gradualmente.

Aumenta la difficoltà

Dopo circa 3 / 10 di esercizi il cane dovrebbe essere in grado di mettere in relazione il suo nome con uno stato di attenzione. Tuttavia, in questa prima fase, potrebbe non funzionare in ambienti aperti, come in un parco dove le distrazioni per il cane sono notevoli.

Tuttavia questa è la stessa situazione del punto di partenza, e quindi dobbiamo lavorare attivamente affinchè il cane risponda positivamente ovunque ci si trovi.
Ricordate che insegnare l'obbedienza di base per un cane è importante anche per la vostra sicurezza.

Come in tutti i processi di apprendimento, si deve lavorare con il cane in diverse situazioni, aumentandone a poco a poco la difficoltà.
Iniziate nel vostro giardino per poi passare in zone più trafficate o luoghi con elementi che possono essere fonte di distrazioni.

Alcune precisazioni importanti

Non nominate il nome del cane senza motivo, potrebbe far diminuire l'effetto del comando e il vostro cane non vi darà più attenzione quando lo chiamerete.

Non premiatelo fino a quando non risponde positivamente alla chiamata.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere