Sabato 18 Novembre 2017

Come parlano i cani? Linguaggio canino

  • Pubblicato il:  15/05/2017

La maggior parte delle persone che condividono la loro vita con un cane, riescono a scorgere lo stato d'animo o la salute del loro animale con un semplice sguardo. Questo avviene perché si crea uno stretto legame con loro, ma soprattutto attraverso l'esperienza, l'osservazione e l'interpretazione del loro modo di esprimersi.

Collegamenti sponsorizzati

I cani non parlano e non usano la parola per comunicare con altri cani o con le persone, ma usano un linguaggio canino significativo e facile da interpretare. E' nostro dovere conoscere questi segni di comunicazione e interpretarli correttamente. Solo così sapremo cosa vuole trasmetterci o dirci il nostro cucciolo.

Anche se l'essere umano pretende di essere la razza più intelligente del mondo, la verità è che è spesso si mostra ignorante... soprattutto quando pensa che deve essere il cane ad imparare ad esprimersi, e non l'uomo ad interpretare i suo linguaggio.

In questo articolo vi spiegheremo come comunicano i cani e come interpretare le loro espressioni in modo semplice e funzionale.

Il linguaggio del cane: le orecchie

Osservare i piccoli gesti che rendono unico ogni cane è la migliore forma di comunicazione che esiste.

orecchie emozioni cane
Iniziamo colo dire che i cani riescono perfettamente a comunicare le loro emozioni attraverso le loro orecchie.

  • Quando il cane solleva le orecchie, lasciandole in posizione verticale e con il padiglione auricolare aperto verso di voi, significa che il cane è in una fase di attenzione.

    Magari ha appena sentito un rumore ed è curioso, o sta assistendo a qualcosa che lo intriga.

    Tuttavia, quando un cane è arrabbiato o entra in uno stato di tensione, è eccitato o sta per mordere, le orecchie possono acquisire la stessa posizione. Se mentre una passeggiata incontrate un altro cane, cerchiamo di stare attenti alla posizione delle sue orecchie.

  • Quando il cane si sposta indietro le orecchie, in genere significa uno stato di sottomissione o di paura.

    Avrete probabilmente notato in più di un'occasione, che dopo aver sgridato il vostro cucciolo egli muove le orecchie indietro come un chiaro segno di paura e sottomissione.

  • Quando il cane lascia le orecchie rilassate, mantenendo la sua posizione normale, è un tipico segno che è tranquillo e che nulla lo inquieta. E' sicuramente la migliore posizione per le orecchie di un cane, in quanto indicano che sta bene.
Come si può vedere, una semplice valutazione della posizione delle orecchie del cane, vi darà molte indicazioni sullo stato emotivo del vostro animale.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Il linguaggio del cane: la coda

La coda di un cane non è solo il prolungamento della colonna vertebrale, ma forse rappresenta la parte più importante del linguaggio canino. I cani possono esprimersi in molti modi e la loro coda è lo strumento forse più usati fra tutti.

  • Se un cane alza la coda e rimane rigido e immobile in genere vuole dire che si trova in uno stato di attenzione, pressione e stress. Si tratta di un segnale di avvertimento, e di solito indica che il cane potrebbe essere in procinto di abbaiare, ringhiare o mordere.

  • Se la coda del cane è nascosta tra le gambe, quasi a toccare la pancia, significa che è è spaventato o nervoso. Un cane pauroso può essere pericoloso come un cane con la coda alta e rigida.

  • Se la coda del cane è alta e si muove vuol dire che il cane è eccitato. Questo può o potrebbe non essere un buon segno. Questo atteggiamento può manifestarsi in presenza delle persone amate, quindi per gioia. Ma se si manifesta quando il cane vede un altro cane, può significare che è troppo nervoso e può scatenare un attacco.

  • Quando la coda del cane è bassa e inclinata su un lato, significa che il cane è felice e contento. E' molto comune in un cucciolo, e questo semplice gesto può darci molte informazioni.

coda cane emozioni
Come abbiamo visto, la posizione e il movimento della coda di un cane possono darci tante informazioni. E' importante, quindi, non amputare la coda o le orecchie al vostro cane.

Il linguaggio del cane: la lingua e i denti

Questi rappresentano i mezzi del linguaggio canino più complessi da identificare. Quindi, se di recente avete adottato un cane e non avete ancora molta esperienza, bisogna essere cauti ad interpretarli.

  • Quando un cane abbaia e ringhia, probabilmente lo fa per attirare l'attenzione, per avvertirci di un pericolo o magari sta cercando di dirci che ha paura di noi e non vuole che ci avviciniamo.

    Per interpretare un cane che abbaia ci vuole tanta esperienza e tanti anni di convivenza con lui. Anche se la maggior parte dei cani quando abbaia mostrano altri segni, come il movimento delle orecchie o la posizione della sua coda, che ci aiutano a capire il motivo, in molti altri cani è davvero difficile estrapolarne la causa.

  • Quando un cane ringhia, probabilmente lo fa per esprimere diversi stati emotivi, e la stessa cosa vale per i cani che mostrano i loro denti.

    Spesso con questo atteggiamento il cane vuole dirci che non dovremmo avvicinarsi o ci morderà. Tuttavia, molti cani cercano di imitare il sorriso umano mostrando i loro denti quando sono felici.

    Quindi, tutto questo può essere davvero divertente e piacevole, ma può portare a dubbi di interpretazione. È possibile sapere quando il vostro cane sta sorridendo o è arrabbiato leggendo qui: Perchè il Cane mostra i denti?

  • Anche la lingua può essere usata dal cane per indicare sottomissione o chiedere scusa.

Il linguaggio del cane: gli occhi e lo sguardo

Lo sguardo di un cane può farci capire se il nostro "peloso" è in un momento di sottomissione o comunque non di pericolo, o se è invece è stressato, in tensione e può mordere.

sguardo cane
Una delle regole che tutti gli esseri umani dovrebbero insegnare ai propri figli è quella di non guardare mai negli occhi un cane estraneo.

Quando un cane fissa gli occhi di un altro cane sta ad indicare che si sente superiore e che è disposto a dimostrarlo.
E' un modo per sfidare se stessi, una forma di comunicazione tra cani simile a quella applicata dagli esseri umani.

Se, invece, il cane distoglie lo sguardo dal nostro significa che il cane in quel momento si sente sottomesso, quindi non ha intenzione di affrontarci ed è spaventato.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere