Venerdi' 24 Novembre 2017

Il Gatto può mangiare miele?

  • Pubblicato il:  25/05/2017

Posso dare il miele al gatto? Il miele fa bene o male ai gatti? Il palato del gatto non è facile da accontentare, tanto meno se si tratta di gatti domestici che si sono adattati a mangiare un menù variegato di alimenti.

Collegamenti sponsorizzati

Uno dei problemi che affligge molti gatti di appartamento è il sovrappeso e l'obesità, ambedue causate da un'alimentazione inadeguata e dal poco esercizio fisico.

Tuttavia, ci sono alimenti che soddisfano le vostre papille gustative del gatto, apportando al tempo stesso benefici alla loro salute.

Vi siete mai chiesti se il miele è un alimento che il gatto può mangiare?

Il miele è sano per i gatti?

Il miele è un alimento eccezionale con molte proprietà medicinali, ma in questo articolo chiariremo se lo stesso vale anche per i nostri amici gatti.

miele per il gatto
E' necessario sapere quando e quanto miele è possibile dare al gatto e quali problemi potrebbe sviluppare. Ma diamo un'occhiata su come il miele può migliorare la salute del gatto e quali sono le quantità giuste per evitare problemi:

  • È un alimento altamente energetico, infatti, è considerato il cibo crudo che fornisce più energia.

  • Il miele è un ottimo emolliente. Agisce proteggendo la mucosa gastrointestinale e aiuta a ristabilirsi prima da alcuni problemi di salute del tratto digerente, come la gastrite felina.

  • Ha un elevato potere battericida, quindi assunto per via orale aiuta a combattere le infezioni in modo naturale.

  • Apporta benefici alla pelle. Il miele, infatti, accelera la guarigione e la cicatrizzazione di qualsiasi ferita o lesione dermatologica.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Cibo per gatti a base di miele

Ora che avete capito che il miele è un ottimo alimento per i gatti, è importante conoscere come utilizzarlo.

Il miele può essere offerto ad un cucciolo per via orale già a partire dalla quinta settimana di vita e fino alla ottava settimana, principalmente per arricchire il suo latte.

Quando si parla di alimentazione di un gatto adulto il miele non deve essere visto come un normale cibo

nutrizione gatto con miele
Possiamo usarlo come integratore alimentare per aiutare il nostro gatto quando è malato, perché è molto energico e aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Possiamo anche utilizzarlo per dare pio sapore al cibo secco dei gatti e renderlo così più appetitoso.

Bisogna sapere però che il miele non copre tutti i valori nutrizionali di cui ha bisogno il gatto, quindi deve essere offerto solo in determinate situazioni e in piccole quantità. Un cucchiaino potrebbe essere sufficiente !

Che tipo di miele utilizzare? Ovviamente l'opzione migliore è un miele biologico di alta qualità.

Il miele per curare le ferite del gatto

Quando il miele viene utilizzato come trattamento topico per le ferite, ricordate che non tutto il miele è adatto a questo scopo. Il miele, infatti, potrebbe essere contaminato da un agente patogeno, ad esempio, può contenere spore di Clostridium botulinum.

miele fa bene al gatto
Premesso questo, bisogna utilizzare esclusivamente miele per uso medico, un tipo di miele che viene sterilizzato per irraggiamento, eliminando qualsiasi contaminante, ma conservando al contempo tutte le sue proprietà medicinali.

Il miele deve essere applicato quotidianamente sulla ferita fino alla completa guarigione. Ovviamente questo rimedio naturale non deve mai sostituire il parere del medico e la corretta igiene della zona interessata.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere