Sabato 21 Luglio 2018

Pesce pagliaccio: caratteristiche, cure e alimentazione

  • Pubblicato il:  20/06/2018
Clicca per ingrandire le foto

Collegamenti sponsorizzati
Il pesce pagliaccio è un animale veramente incredibile, e non lo diciamo solo per i sui bellissimi colori che vanno dall'arancione con strisce bianche (il pesce Nemo, così per capirci) al giallo e anche al rosso, ma anche perchè nascono tutti maschi per poi trasformarsi, se l'occasione lo richiede, in femmina (quando una femmina di pesce pagliaccio muore il maschio va ad occupare il suo posto riproduttivo in modo da assicurare la sopravvivenza della specie). Sorpresi?

E c'è anche altro... contrariamente al detto popolare, cioè che i pesci non hanno memoria e non ricordano quello che hanno fatto cinque minuti prima, il pesce pagliaccio ha dimostrato di essere quasi all'altezza dell'elefante. Quello che è certo è che pochi anni fa, una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Science ha mostrato che il pesce pagliaccio o pesce delle anemoni (chiamato per il rapporto simbiotico con esso) ha un ricordo.

Nell'esperimento, alcuni di questi esemplari sono stati catturati e portati in mare aperto... bene, il 60% sapeva come tornare da solo alla barriera corallina dove erano nati.

pesce pagliaccio
Il pesce pagliaccio vive in una società gerarchica in cui la femmina è più grande e in cui solo il maschio più grande può accoppiarsi con lei. Il piccolo pesce verrà continuamente molestato dal maschio riproduttore.

L'effetto Nemo

Il successo che ha avuto il cartoon "Alla ricerca di Nemo" (2003) non fu affatto un evento positivo per questa specie. Dopo il film, infatti, molti pesci pagliaccio sono stati catturati per gli acquari domestici di tutto il mondo e, tra l'altro, questa specie lotta ogni giorno contro la scomparsa del suo habitat naturale, la barriera corallina, a causa del riscaldamento globale.

Adesso però è il momento di scoprire alcune incredibili curiosità sul pesce pagliaccio. Continuate a leggere!!

Caratteristiche del pesce pagliaccio

Non esiste un singolo pesce pagliaccio, ma può apparire in diversi colori: arancio, rosso, rosa, giallo e marrone attraversate da uno, due o tre strisce che di solito sono bianche con il bordo nero, ad eccezione della specie Amphiprion chrysopterus, le cui bande sono blu.

Queste bande si trovano solitamente nella testa, nella zona centrale del corpo e nella coda. Il pesce pagliaccio ha una pinna caudale arrotondata e può raggiungere 80-160 mm di lunghezza, con le femmine più grandi dei maschi.

Il pesce pagliaccio appartiene alla sottofamiglia Amphiprioninae, che a sua volta proviene dalla famiglia Pomacentridae. L'Amphiprion ocellaris è il pesce pagliaccio arancione e bianco che tutti conosciamo. Il Premnas biaculeatus è un pesce pagliaccio marrone, l'unico che non appartiene al genere Amphiprion.

In tutto ci sono 30 specie di pesci pagliaccio.

Collegamenti sponsorizzati

Cosa mangia il pesce pagliaccio?

Nel mare, il pesce pagliaccio si nutre di scorie alimentari e parassiti dell'anemone, nonché di plancton, alghe, piccoli molluschi, crostacei e pesci più piccoli.

pesce pagliaccio marrone e bianco

Dove vive il pesce pagliaccio?

Questo pesce vive nelle barriere coralline del Pacifico e dell'Oceano Indiano. È un animale acquatico tropicale ed è presente nel Mar Rosso, in Tailandia, in Indonesia, in Australia, in Cina ... Nuota a bassa profondità.

Cosa fa un pesce pagliaccio in un anemone?

Il pesce pagliaccio usa l'anemone per proteggersi dai predatori (l'anemone è velenoso per gli altri pesci) e i parassiti, infatti, è il luogo in cui le femmine si riproducono.

Questo pesce ha il corpo coperto da una mucosa che lo protegge dai morsi dell'anemone e dai pesci tossici.

L'anemone, a sua volta, si nutre della materia fecale che espelle il pesce pagliaccio e lo usa per proteggersi dal pesce farfalla che ama mangiare i suoi tentacoli. È una relazione simbiotica.

Cosa succede quando muore la femmina del pesce pagliaccio?

Quando la femmina del pesce pagliaccio muore, il maschio si trasforma in una femmina.

Secondo uno studio, quando il pesce femmina muore, il maschio inizia alcuni cambiamenti neuronali che finiscono per trasformare i testicoli in ovaie.

uova di pesce pagliaccio

Ermafroditismo, un'arma di sopravvivenza

Alcuni ricercatori indicano l'ermafroditismo come una delle armi di sopravvivenza del pesce pagliaccio, perché con il cambio di sesso si forma un'altra coppia riproduttiva senza la necessità di cambiare anemone.

Il pesce pagliaccio nasce sempre maschio, ma se l'occasione lo richiede può diventare femmina.

La memoria del pesce pagliaccio

D'ora in poi, se vi dicono che avete una memoria uguale a quella di un pesce, potrebbero magari farvi un complimento. In uno studio pubblicato pochi anni fa su Science, alcuni ricercatori hanno rivelato che i pesci pagliaccio sono in grado di trovare la strada di ritorno per la barriera corallina, ed il corallo dove sono nati dopo aver trascorso mesi in mare aperto.

Nell'esperimento, il 60% degli individui dello studio, che sono stati portati in mare aperto, è tornato alla barriera corallina.

Il comportamento del pesce pagliaccio

I pesci pagliaccio sono molto territoriali e spesso aggressivi. C'è una forte gerarchia tra di loro, dove la femmina più grande è quella al più alto livello gerarchico e il maschio più grande è quello che si accoppia con lei.

Dopo aver lavorato con i pesci pagliaccio dei coralli vicino all'isola di Okinawa, in Giappone, i ricercatori dell'Università di Liegi hanno concluso che il pesce maschio dominante combatte "a voce alta" con gli altri per chiarire che sarà lui ad accoppiarsi.

Diciamo ad alta voce perché emette una serie di clic con i denti quando chiude la bocca. A differenza degli altri membri della famiglia Pomacentridae, il pesce pagliaccio non emette suoni per attirare la femmina, ma per difendere il suo status di maschio riproduttivo.

pesce pagliaccio anemone

Un pesce molto laborioso

Quando la femmina sta per deporre le uova, il maschio pulisce continuamente l'area verranno rilasciate le uova. Il pesce pagliaccio femmina controllerà più volte che il nido sia effettivamente pulito e accogliente.

Quanto vive il Pesce pagliaccio

L'aspettativa di vita del pesce pagliaccio varia se vive in cattività o in libertà. Nel primo caso, e a condizione che le sue condizioni siano buone, può raggiungere i 10 anni.

In mare può raggiungere i 15 anni di vita.

Prendersi cura di un pesce pagliaccio

Il pesce pagliaccio è una varietà tropicale che non è troppo complicata da curare, e, come abbiamo detto nel paragrafo precedente, se curato bene può vivere anche 15 anni, essendo una delle specie esistenti più longeve. Ecco alcuni consigli:

  • Acquista il pesce pagliaccio in un negozio serio: per evitare di acquistare pesci malati che potrebbero compromettere anche la salute del vostro acquario cercate un negozio o un allevatore professionista.

  • Acquario di almeno 150 litri: i pesci pagliaccio richiedono almeno 150 litri d'acqua, e se ne volete di più bisogna aumentarne capacità. Ogni pesce pagliaccio richiede almeno 75 litri d'acqua.

  • Mantenere l'acqua calda: si tratta di pesci tropicali, quindi hanno bisogno che l'acquario sia tenuto a una temperatura tra 24 e 27 gradi. La migliore cosa da fare è comprare un termometro per controllare la temperatura ed un riscaldatore.

  • Alimentazione corretta: potete dargli piccoli crostacei, cozze, gamberetti sgusciati, calamari... ma anche mangiare vivo o morto. Inoltre, bisogna distribuire bene il cibo nell'acquario, perché sono pesci a cui piace cacciare, e in questo modo conserverete il loro istinto di caccia.

  • Anemoni nell'acquario: il pesce pagliaccio è un animale molto attivo, quindi dovrà essere distratto in qualche modo. Mettendo degli anemoni nell'acquario lo intratterrete perché si prenderà cura di loro, perché anche se è un predatore, lavorano in simbiosi.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

   4  Persone hanno inserito un Commento

Alfredo Catangelo24/06/2018 | Rispondi

Ciao a tutti, questa settimana andrò ad acquistare il mio primo acquario, un 64 litri tanto per iniziare... né troppo grande né troppo piccolo. Non molti pesci ma sono tentato di mettere il pesce pagliaccio. Potete darmi qualche consiglio?

Sto cercando un acquario molto colorato e vorrei che fosse anche piuttosto appariscente...

Carmen Fisilla24/06/2018 | Rispondi

La tua idea di mettere un pesce pagliaccio con le condizioni che esponi è semplicemente irrealizzabile. La raccomandazione minima per un acquario marino è di 300 litri. Il costo minimo stimato di un acquario marino di 300 litri supera i 3000 euro e in molti casi non scende al di sotto di 4500 euro. Il filtro, le pompe e termometri vari costano altri 600 €. Se vuoi i coralli, in base al tipo - duro, morbido... - potresti aver bisogno di un sistema di illuminazione che può superare anche i 1000 €, a seconda dell'installazione che viene fatta.

A parte il costo economico, un acquario marino non ha nulla a che fare con un acquario tropicale d'acqua dolce, gli acquari marini non permettono errori. Il mio consiglio è di non iniziare nel mondo dell'acquario con un acquario marino, a meno che non ti fai seguire da un esperto.

Carlo Mazzaglia20/06/2018 | Rispondi

Mi piacerebbe sapere se il pesce pagliaccio marrone e il pesce pagliaccio arancione e bianco sono compatibili.

Giuseppe Tagliano20/06/2018 | Rispondi

Ciao, che io sappia non sono compatibili, il marrone è più aggressivo. Meglio evitare, a meno che tu non abbia un acquario così grande e allora potresti provare a mettere diversi tipi di pesci pagliaccio, anche se meglio decidere per una coppia della stessa specie.

Articoli da non perdere