Venerdi' 24 Novembre 2017

Reazione allergica al vaccino nei Gatti

  • Pubblicato il:  26/03/2017

Le vaccinazioni (o vaccini) vengono usati per stimolare il sistema immunitario in modo da proteggere il gatto da un determinato agente infettivo. Tuttavia, a volte, questa stimolazione può causare alcuni sintomi.

Collegamenti sponsorizzati

Il vostro animale domestico può reagire alle vaccinazioni in diversi modi, che vanno dal dolore nel sito dell'iniezione e febbre lieve a reazioni allergiche, che possono variare da lievi a gravi.

  • Mite. Reazioni lievi includono febbre, apatia e perdita di appetito, e di solito si risolvono senza trattamento.

  • Moderata. L'orticaria è una reazione vascolare moderata della pelle, caratterizzata da ponfi e rapido gonfiore e arrossamento delle labbra, intorno agli occhi, e nella regione del collo.

    Di solito è estremamente pruriginosa è può progredire in anafilassi, una condizione pericolosa per la vita del gatto.
    L'orticaria è la reazione più comune nei gatti vaccinati.

  • Grave. La reazione più grave è l'anafilassi, una improvvisa risposta allergica che produce gravi difficoltà respiratorie, collasso e possibile morte.

    I sintomi di solito l'improvvisa comparsa di vomito, diarrea, instabilità, un rapido calo della pressione sanguigna, gonfiore della laringe che porta ad una ostruzione delle vie aeree (e all'incapacità di respirare), convulsioni, collasso cardiovascolare o la morte.
vaccino gatto
Anafilassi e orticaria sono reazioni che vengono attivate ​​dagli anticorpi che il sistema immunitario ha generato per il vaccino.

Questi anticorpi stimolano le cellule infiammatorie come i basofili e i mastociti a rilasciare sostanze che causano la reazione allergica.

L'impatto sul gatto non deve essere sottovalutato, anche perchè se trattati subito la prognosi a lungo termine è buona. Le reazioni lievi di solito si risolvono senza trattamento.

Non esiste un test diagnostico per diagnosticare l'anafilassi o l'orticaria, ma un esame fisico rapido mostrerà i sintomi della reazione allergica.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Trattamento delle reazioni al vaccino nei Gatti


  • L'anafilassi è una situazione di emergenza veterinaria che deve essere repentinamente valutata dal veterinario.

    Il veterinario inizierà immediatamente un trattamento d'urgenza per liberare le vie aeree tramite la somministrazione di ossigeno, fluidi per via endovenosa per aumentare la pressione sanguigna e alcuni farmaci come l'adrenalina, la difenidramina e i corticosteroidi.

    I gatti che sopravvivono i primi minuti di solito tornano alla normalità.

    L'anafilassi di solito si verifica subito dopo la vaccinazione, spesso, mentre il gatto è ancora in clinica veterinaria.

  • L'orticaria si verifica subito dopo la vaccinazione, ma anche dopo che l'animale è tornato a casa. Il veterinario vi consiglierà il ritorno immediato in clinica per iniziare il trattamento.

    Il medico potrebbe somministrare un antistaminico per via orale come la difenidramina (Benadryl®) come trattamento iniziale.

    L'orticaria è di solito viene trattata con successo con corticosteroidi iniettabili come desametasone o prednisone.

    Gli antistaminici fanno poco per le reazioni allergiche acute, ma possono essere somministrate per aiutare a prevenire il ripetersi dei sintomi dopo l'uso di steroidi.

  • Le reazioni ai vaccini di entità lieve di solito non richiedono alcun trattamento. Tuttavia, se i sintomi persistono per più di 24 ore, chiamare il veterinario.

  • Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere