Lunedi' 23 Ottobre 2017

Trattamento del Cancro nel Cane

  • Pubblicato il:  24/06/2015
Foto Trattamento del Cancro nel Cane

Questo articolo analizza il trattamento convenzionale del cancro nel cane, che comprende la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia, ed i possibili effetti indesiderati che possono derivare da queste opzioni di trattamento del tumore nei cani.

Collegamenti sponsorizzati

Se vi viene detto che il vostro cane ha un tumore, ricordate che non è necessariamente una sentenza di condanna a morte. A secondo del tipo, le dimensioni, la posizione, e la fase del cancro, il vostro cane potrà ancora godere di una buona qualità di vita se curato e trattato in tempo.
Al momento di decidere il miglior trattamento del cancro, è importante capire che ogni cane è diverso e deve essere trattato come tale. Non esiste un protocollo di trattamento specifico contro il cancro, e varia a seconda del tipo di carcinoma.

Il piano terapeutico più adatto dovrebbe essere concordato insieme ad un veterinario.
Le domande da porsi sono poche ma essenziali:
- Qual'è il trattamento che potrebbe fornire la più alta possibilità di cura?
- Se non esiste una cura, quale trattamento è più efficace per prolungare la vita del cane?
- Quale trattamento assicura la migliore qualità di vita?
- Quale trattamento me il proprietario? (Fattori da considerare sono i costi, stress emotivi, il tempo, il livello di assistenza domiciliare, ecc)

La Chirurgia

La rimozione chirurgica del tumore è considerata da molti veterinari la migliore opzione, perché il tumore può essere completamente rimosso dal corpo del cane.
Tuttavia, per un intervento chirurgico, il veterinario deve essere sicuro che il tumore non si sia propagato (metastasi) in altri organi e tessuti circostanti. Pertanto, prima di trattare il cancro del cane con un intervento chirurgico, deve essere effettuato un completo check-up in modo da ridurre al minimo i rischi e verificare la presenza di metastasi.

Il check-up dovrebbe includere analisi del sangue, delle urine, raggi X e ultrasuoni. I linfonodi vicini alla zona del tumore dovrebbero essere controllati (l'ingrossamento dei linfonodi è spesso un segno che indica che il tumore si è diffuso ai linfonodi vicini.).

Collegamenti sponsorizzati

Effetti Collaterali

La chirurgia ha alcuni effetti collaterali. Alcuni di questi sono:
- Dolore
- Problemi di emorragie (durante e dopo l'intervento chirurgico)
- Infezioni della ferita
- Reazioni all'anestetico

La Chemioterapia

La chemioterapia è l'opzione farmacologica per il trattamento del cancro al cane. A differenza della chemioterapia per gli esseri umani, la chemioterapia nei cani non è curativa. Per i cani le dosi devono essere elevate, quindi il cane dovrà sopportare livelli estremamente elevati di effetti collaterali tossici.
Questo è snervante per la maggior parte dei proprietari e allo stesso tempo troppo doloroso per il cane.
L'obiettivo della chemioterapia in veterinaria come trattamento del cancro nel cane è quello di prolungare la vita del cane sperando anche di migliorarne la qualità.
Viene utilizzata quando il cancro si è esteso in altre parti del corpo e quando la chirurgia non è consigliata.
I farmaci chemioterapici sono disponibili in forme che possono essere assunti per via orale a casa, altri sono iniezioni che devono essere somministrate dal veterinario.

Effetti Collaterali della Chemioterapia

Gli effetti indesiderati causati dalla chemioterapia nei cani sono di solito più lievi rispetto a quelli degli esseri umani, perché le dosi sono inferiori. I farmaci chemioterapici uccidono le cellule che si moltiplicano velocemente e di conseguenza anche le cellule sane sono influenzate da questi farmaci.

Le cellule sane che si moltiplicano velocemente e continuamente sono:
Le cellule che rivestono lo stomaco e l'intestino.
Quando sono colpite da chemioterapici, gli effetti indesiderati osservati di solito sono diarrea, vomito e perdita di appetito.

Le cellule che producono sangue nel midollo osseo
Effetti indesiderati osservati possono essere gengive pallide, debolezza, bassa immunità, lividi, epistassi ed emorragie interne, sangue nelle urine e nelle feci.

Le cellule che rivestono la vescica
Effetti collaterali sono sangue nelle urine, e difficoltà della minzione.

Radioterapia nel cane

La radioterapia è un'altra opzione di trattamento del cancro del cane. Come la chemioterapia, la radiazione viene usata quando la chirurgia non è consigliata e non è possibile rimuovere completamente il tumore.
Nei casi in cui il tumore è piccolo e non si è metastatizzato, la radioterapia è curativa. In altri casi, la è usata come trattamento palliativo per ridurre il dolore, o uccidere alcune (ma non tutte) le cellule tumorali.

Alcuni tipi di cancro rispondono meglio alla radioterapia. tra queste ci sono:
- Linfosarcoma
- Adenocarcinoma perianale
- Neuroblastoma
- Plasmocitoma

Tumori che rispondono solo temporaneamente o solo lievemente includono:
- Tumori nasali
- Mastocitomi
- I tumori della pelle (ad esempio carcinoma a cellule squamose, carcinoma a cellule basali)

Anche per i tumori che non rispondono bene alla radioterapia, può ancora essere utilizzata come trattamento palliativo (ad esempio, la radioterapia è spesso usata sui cani con osteosarcoma per gestirne il dolore).

La frequenza del trattamento con radiazioni dipende dallo scopo del trattamento.
- Se lo scopo è quello di aumentare la durata della vita, le sedute vengono effettuate di solito più volte al giorno, per diverse settimane.
- Se lo scopo è quello di ridurre il tumore o ridurre il dolore, la frequenza del trattamento è inferiore (ad esempio una volta alla settimana per 2-4 settimane).

Effetti Collaterali della radioterapia

Gli effetti collaterali della radioterapia sono raggruppati in "tossicità acuta" e "tossicità ritardata".
La tossicità acuta si verifica subito dopo il trattamento (immediatamente o entro pochi giorni). Gli effetti indesiderati comuni sono:
- Vomito
- Inappetenza
- L'infiammazione cutanea nel sito della radio (arrossamento, gonfiore, perdita di peli, ecc)
- Infiammazione delle mucose, come il rivestimento della bocca, polmoni, etc.

La Tossicità ritardata può richiedere anni per verificarsi. Questo non è un problema per i cani più anziani. Alcuni di questi effetti collaterali includono:
- Danni permanenti alle ossa e legamenti, con conseguente zoppia.
- Lesioni del midollo spinale, con conseguente difficoltà ad alzarsi, etc.
- Lesioni del rene, con conseguente minzione frequente , perdita di appetito e perdita di peso.
- Lesioni agli occhi, con conseguente cataratta, cecità.
- Possibilità di sviluppare cancro in futuro.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere