Sabato 18 Novembre 2017

Vomito nel cane: cause e cure

  • Pubblicato il:  19/06/2015
Foto Vomito nel cane: cause e cure

Collegamenti sponsorizzati
Il vomito nel cane è l'espulsione forzata del contenuto dello stomaco attraverso la bocca. Un cane vomita perché ha mangiato qualcosa di sgradevole o ingerito troppo cibo e in fretta. Ma il vomito può anche essere il sintomo di qualcosa di molto più serio. Potrebbe aver ingerito qualche sostanza tossica, o può essere affetto da una patologia che richiede cure mediche immediate. Il vomito può anche essere associato a disturbi gastrointestinali e sistemiche che devono essere valutati da un veterinario.

Qual è la differenza tra vomito e rigurgito?

Nel rigurgito il cibo che viene espulso esce dalla bocca tramite l'esofago, e non dallo stomaco. Il vomito comporta la contrazione forzata dei muscoli dello stomaco. Sia vomito e rigurgito possono verificarsi subito dopo aver mangiato o bevuto, e fino a diverse ore dopo i il pasto.

Cosa può causare il vomito nel cane?

- Infezione batterica del tratto gastrointestinale.
- Problemi nall'alimentazione (cambio dieta, intolleranze alimentari, ingestione di rifiuti).
- Corpi estranei (ad esempio giocattoli, elastici, etc) nel tratto gastrointestinale.
- Parassiti intestinali.
- Insufficienza renale acuta.
- Insufficienza epatica o infiammazione della cistifellea.
- Pancreatite.
- Nausea post-operatoria.
- Ingestione di sostanze tossiche.
- Infezioni virali.
- Effetti collaterali di alcuni farmaci.
- Colpo di calore.
- Mal d'auto.
- Infezione dell'utero.
Il vomito che si verifica sporadicamente o irregolarmente in un periodo di tempo prolungato può essere causato da qualche infiammazione intestinale, grave stipsi, cancro, disfunzioni renali, malattie del fegato o malattia sistemica.

Collegamenti sponsorizzati

Cosa devo fare se il mio cane vomita frequentemente?

Un episodio occasionale ed isolato di vomito non deve essere motivo di preoccupazione. Tuttavia, se diventa cronico e frequente può essere un segno di una condizione più grave, come la colite, ostruzione intestinale o parvovirus . E' quindi necessario portare subito il cane dal veterinario dove verranno effettuati gli esami del caso.

Quali altri sintomi devo monitorare?

Le cause di vomito sono così varie che a volte ottenere una diagnosi può essere difficile, quindi è importante dare al vostro veterinario quante più informazioni possibili e di indicare se avete notato altri segni clinici. Alcuni di questi sono:
- Frequenza di vomito. Se il vostro cane vomita una volta e comincia a mangiare regolarmente e il vomito potrebbe essere un incidente isolato.
- Diarrea .
- Disidratazione.
- Febbre e Letargia (sonnolenza e apatia).
- Il sangue nel vomito.
- Perdita di peso.
- Poco appetito.
- Gengive del cane sono pallide o gialle.
- Aumento o diminuzione della sete o della minzione.
Non date al cane i comuni farmaci anti-vomito per noi umani a meno che non sono stati prescritti dal veterinario.

Quando è necessario chiamare il veterinario?

Si prega di consultare il veterinario se si nota uno dei sintomi sopra descritti, se il vostro cane vomita più di una volta nel corso di una giornata, o se il vomito persiste oltre le 24 ore.

Cosa può fare il veterinario per il vomito?

A secondo dell'età del vostro cane, la storia medica, i risultati dell'esame fisico e la verifica di sintomi particolari, il veterinario può scegliere se eseguire alcuni test diagnostici (esami del sangue, radiografie, ecografie, esami alle feci, endoscopia, biopsia) al fine di ottenere una diagnosi. Esami del sangue speciali potrebbero essere richieste se si sospetta qualche malattia infettiva.
Le radiografie (raggi X) sono appropriati nel caso si sospetti un tumore, un corpo estraneo, o un problema anatomico. A volte possono essere utili anche verifiche con un endoscopio o colonscopia.
Per alcune malattie, l'unico modo per fare una diagnosi accurata è quello di ottenere una biopsia chirurgica e lo hanno esaminato al microscopio.

Quale può essere il trattamento?


Per alcuni casi di vomito, può essere necessario modificare la dieta in modo permanente. Potrebbe essere necessario aggiungere più alimenti con alto contenuto di fibra, ridurre il consumo di grassi e proteine.
Se gli esami evidenziano la presenza di parassiti intestinali, verrà prescritto un farmaco vermifugo appropriato. Nella maggior parte dei casi, è necessario ripetere il vermifugo una o più volte per diverse settimane o mesi. E 'anche importante cercare di rimuovere le uova di vermi dall'ambiente. Il test di fluttuazione fecale cerca le uova di parassiti, ma se le feci vengono prodotte senza uova, il test potrebbe essere negativo, anche se i vermi adulti e larve possono essere ugualmente presenti. Per questo motivo, in alcuni casi, anche se il test di fluttuazione fecale è negativo, il farmaco può essere prescritto nuovamente.

Se è presente la disidratazione, di solito è necessario somministrare fluidi per via endovenosa. I fluidi orali sono spesso inadeguati durante il vomito o la diarrea in quanto potrebbero essere espulsi troppo velocemente.

Antibiotici possono essere somministrati se il vomito è causato da qualche infezione batterica. Essi possono essere dati anche se lo stomaco o l'intestino sono danneggiati (ad es. sangue nelle feci o vomito indicherebbe un intestino o stomaco infiammato) e c'è la possibilità che la lesione potrebbe consentire ai batteri di passare dal tratto digerente nel flusso sanguigno (setticemia).

In alcuni casi, per ridurre il vomito, possono essere prescritti alcuni farmaci. Come regola generale, questi farmaci non devono essere somministrati se il cane ha ingerito una tossina o è in atto una infezione batterica. Pertanto, è sempre importante avere una diagnosi accurata prima dell'uso di questi farmaci.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere