Martedi' 26 Settembre 2017

Cimurro cane: sintomi, trattamento, prevenzione e trasmissione

  • Pubblicato il:  04/09/2017
Foto Cimurro cane: sintomi, trattamento, prevenzione e trasmissione

Il cimurro nel cane è una malattia virale che colpisce il sistema respiratorio, digerente e nervoso. Può essere fatale, soprattutto tra i cuccioli non vaccinati ed è altamente contagioso.

Collegamenti sponsorizzati

E' causato dal virus del cimurro appartenente alla famiglia dei paramyxovirus, simile al morbillo degli esseri umani. Si tratta di una malattia molto comune ma che può essere prevenuta grazie ad un protocollo di vaccinazione corretto.

Il cimurro colpisce i cani, ma anche altri animali come i visoni, le volpi, i lupi o il furetto. I cani più vulnerabili sono ovviamente quelli non vaccinati, e cuccioli sotto i 5 mesi.

Come faccio a sapere se il mio cane ha cimurro?

l cimurro è definito come "la malattia dai mille sintomi", quindi non è così facile da diagnosticare, e tanto meno da identificare dall'esterno.

Se trovate alcuni dei sintomi elencati di seguito qui di seguito, vi consigliamo di andare dal vostro veterinario il prima possibile, perché si tratta di una grave malattia e può essere fatale nella maggior parte dei casi.

Un cane infetto può mostrare i primi sintomi dopo diversi giorni o settimane.

Sintomi del cimurro

Quali sono i sintomi del cimurro nel cane? Questo virus provoca vari sintomi, tra cui tosse e starnuti, scolo nasale e presenza di muco nei polmoni, diarrea, letargia, perdita di appetito e a volte anche la comparsa di tic nervosi.

Ecco i sintomi più comuni del cimurro nei cani:

  • Diarrea (a volte con presenza di sangue)
  • Vomito
  • Tosse, starnuti, o difficoltà durante la respirazione
  • Secrezione nasale, cioè il cosiddetto "moccio" (a volte muco verde nel naso e gli occhi).
  • Catarro nei polmoni
  • Sonnolenza, stanchezza e affaticamento
  • Perdita di appetito. A volte i cani con cimurro smettono di bere acqua
  • Dermatiti
Se non trattato, il virus del cimurro finirà con attaccare anche il sistema nervoso centrale e, nei casi gravi, può manifestarsi sotto forma di "tic", convulsioni o paralisi parziale.

Un altro sintomo abbastanza tipico del cimurro è l'ispessimento e lo screpolamento delle pastiglie dei piedi del cane

Il veterinario avrà bisogno di eseguire alcune analisi delle mucose del cane, esami del sangue e nelle feci, e se lo ritiene necessario altri test diagnostici utili per confermare l'infezione.

Collegamenti sponsorizzati

Cimurro nel cane infetto

Il cimurro è una malattia altamente contagiosa tra i cani che vivono insieme o passano del tempo insieme, perché si trasmette attraverso le secrezioni corporee .

Un cane può trasmettere il virus ad un altro cane attraverso il muco, gli starnuti, la tosse e le secrezioni oculari, che si diffondono nell'ambiente e nell'aria sotto forma di piccole gocce contaminate.

Anche una persona che è entrata a contatto con cani malati di cimurro può trasmettere il virus ad altri animali attraverso i vestiti, le scarpe o le mani. Quindi, è molto importante anche la vostra igiene, soprattutto se avete contatti regolari con altri cani.

Prevenzione

Come prevenire il cimurro? Fortunatamente esiste un ottimo metodo di prevenzione della malattia, il vaccino per cani e cuccioli!!

Il vaccino per il cimurro deve essere fatto dal veterinario già quando il cane è cucciolo e deve essere ripetuto negli anni. Chiedete al vostro veterinario circa il corretto programma di immunizzazione del vostro animale.

Se avete un cucciolo non vaccinato evitate di portarlo in strada o di farlo entrare a contatto con altri cani.

Se avete un cane con il cimurro in casa, ricordate che anche tutto l'ambiente può essere contaminato per un po' di tempo , anche se il cane non è più a casa. In questo caso, lavate bene tutto con detergente, acqua calda e candeggina o altri disinfettanti. Non dimenticare di pulire:

  • pavimenti, tavoli, controsoffitti
  • giocattoli del cane
  • ciotole dell'acqua e del cibo
  • tutta la biancheria del cane ad alte temperatura, meglio però buttarla

Si pensa che il virus del cimurro del cane può sopravvivere solo un paio di giorni fuori dal corpo del cane. Tuttavia, fatevi consigliare dal vostro veterinario e chiedetegli tutte le domande che volete. Meglio comunque aspettare un po' prima di adottare un altro cane e di portarlo in casa!!

Trattamento del cimurro nel cane

Abbiamo detto che il cimurro è una malattia virale, e non ci sono medicine per curarla. Proprio per questo è molto importante portare subito il cane dal veterinario, anche se l'unica cosa che può fare è un trattamento palliativo dei sintomi.

Il medico cercherà di migliorare la qualità di vita del cane ed evitargli tante sofferenze. Seguire sempre le linee guida del veterinario.

Trattamento del cimurro nel cane comprende:
  • farmaci espettoranti per rimuovere il catarro, a volte sono associati ad antibiotici
  • farmaci per ridurre il dolore
  • trattamento farmacologico dei sintomi gastrointestinali e per le convulsioni
  • Farmaci e integratori alimentari che aiutano a rafforzare il sistema immunitario del cane
  • Vitamine del gruppo B per ridurre i tic nervosi del cimurro

Inoltre, bisogna seguire i seguenti consigli:
  • Alimentazione del cane nutriente ed equilibrata
  • Evitare che il cane si disidrati facendolo bere tanto
  • Vitamine e integratori alimentari per cani per rafforzano le difese immunitarie

Cane con cimurro non mangia e non beve

Spesso i cani affetti da cimurro hanno uno scarso appetito. Ovviamente dovete fare qualcosa perchè la situazione può aggravarsi.

Se il vostro cane si rifiuta di mangiare o bere dovete forzarlo.
  • Dategli l'acqua con una siringa grande (senza ago) direttamente in bocca durante il giorno.
  • Se non mangia, scegliete un cibo in scatola, frullatelo e iniettatelo direttamente in bocca con una siringa più volte al giorno.

Se il cane è letargico, ha smesso totalmente di mangiare e di bere, avvertite immediatamente il vostro veterinario che procederà a idratare il cane con una terapia di liquidi e nutrienti per via endovenosa.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere