Sabato 26 Settembre 2020

Come addestrare un Cane sordo

Foto Come addestrare un Cane sordo

Oggi è sempre meno raro vedere cani sordi o ipovedenti. Già l'addestramento non è sempre semplice con un cane senza disabilità, immaginate cosa significa prendersi cura di un cane che non sente. Sordo o no, un cane ha bisogno di educazione per adattarsi il più possibile alla nostra società. Come addestrare un cane così diverso? Con quali strumenti?


Un cambio di prospettiva

I cani si adattano molto rapidamente a un cambiamento fisico. Possiamo notarlo soprattutto in quelli che dopo un incidente finiscono con sole 3 zampe. Vere forze della natura, che il vostro cane sia sordo dalla nascita o a seguito di una malattia, è in grado di adattarsi perfettamente. Anzi, sono gli esseri umani ad essere più preoccupati.

Accompagnare il proprio cane in questo cambiamento rimanendo più calmi possibile è il primo passo per vincere questa battaglia. Se vi siete appena resi conto che il vostro cucciolo è sordo, non fatevi prendere dal panico, vivrà e sarà felice come un cane normale!

Metodi educativi adeguati

Se l'addestramento positivo è adatto a tutti i cani, lo è ancor di più con un cane con disabilità come la sordità. Un cane nato in un mondo di silenzio parte già con un senso in meno, nessun motivo per aggiungere stress alla sua vita.

Se volete costruire una relazione con il vostro cane, non esiste un metodo migliore che realizzare un'educazione gentile e rispettosa.

Potreste chiedere consigli a un addestratore di cani per accelerare i tempi e capire meglio la cura di cui ha bisogno l'animale, che non ha le stesse capacità degli altri.

Cosa insegnare a un cane sordo?

I comandi per insegnare a un cane devono essere decisi in base alle nostre esigenze, ai suoi bisogni e a ciò che volete fare come attività con il vostro cane. L'apprendimento è sempre possibile, ma bisogna entrare nelle abitudini educative già nelle prime fasi di vita è fondamentale.

Sedersi , sdraiarsi e non muoversi sono i 3 comandi principali e consentono al cane di aspettare, prendere i mezzi pubblici, attendere l'attraversamento pedonale... e per garantire la sua sicurezza. Non dimenticatevi che non può sentire, quindi bisogna proteggerlo.

Anche un cane sordo deve imparare la pulizia, deve saper fare i propri bisogni nel posto giusto. Senza l'udito, l'ambiente esterno può fare paura, spetta a noi associarlo a qualcosa di positivo, in modo che il cane si senta sicuro e in grado di soddisfare i suoi bisogni in tranquillità. Questa associazione positiva sarà utile per tutto.

Indispensabile per godersi le passeggiate è la gestione del guinzaglio. Non è necessario parlare con un vicino e fermarsi quando il cane sta tirando. Bisogna attendere che ci presti attenzione.

Con un cane sordo, sarete costretti ad aumentare la fase di attenzione prima di impartire un ordine. Premiate il vostro cane quando vi guarda negli occhi. A tal proposito sarebbe utile comprare un collare con vibrazione per attirare l'attenzione dell'animale.

L'educazione in modo diverso

LA VOCE
Ovviamente, per un cane sordo o che sente poco, la voce sarà inutile. Ma rimane un riflesso naturale per l'essere umano, quindi non dimenticate di parlare con il vostro cane, se questo può rassicurarvi.

GESTI PRECISI
Adesso concentriamoci sulla parte gestuale. I gesti devono essere chiari per il cane e facili da ricordare per noi. Dobbiamo pensare al fatto che prima o poi qualcun altro dovrà prendersi cura di questo cane, un pet-sitter, un veterinario...

Imparate i gesti che tutti possono ricordare, semplici da eseguire e logici. E' importante anche che i gesti siano abbastanza netti e differenti l'uno dall'altro in modo che il cane non possa confonderli, e perdere fiducia in se stesso.

State attenti invece a chi parla gesticolando e con gesti passivi. Dovete essere chiari, precisi, brevi, e con gesti mai fuorvianti. Serve quindi un'esperienza di apprendimento, anche per gli umani.

Più importante di tutti, la relazione

Non importa quali metodi e strumenti educativi applichiamo: sia che il nostro cane è sordo o meno, la cosa più importante è la relazione.

Mantenere un buon rapporto e la giusta complicità possiamo andare lontano. Niente è impossibile!! Un cane fiducioso imparerà più velocemente, perché non sarà sotto pressione, imparerà meglio e più in fretta, e non avrà la paura di un conseguenze negative.

Ricordatevi che la cosa principale è rafforzare i comportamenti positivi. Siamo guide per i nostri cani e non carnefici. Guidiamoli a prendere i comportamenti più appropriati invece di aspettare che facciano un "errore" e rimproverarli.

Mettiamo sempre in discussione i nostri metodi di apprendimento invece di mettere in discussione l'intelligenza dei nostri animali.

Strumenti per addestrare un cane sordo

Per quanto riguarda l'educazione di un cane, sono a disposizione strumenti per svolgere questa missione che consiste nell'educare l'animale, per il suo benessere e quello degli altri. Questi strumenti non rappresentano un metodo a sé stante, ma aiutano a farsi capire dal cane.

  • Il clicker luminoso. Chi è abituato all'addestramento del cane sanno sa cos'è il clicker. È uno strumento che, se attivato, emette un "clic".

    Associato a una ricompensa, possiamo far capire al cane che si è comportato bene. Il clic deve avvenire il prima possibile dopo aver portato a termine il comando, in modo che il nostro compagno capisca la relazione tra il "clic" e il premio.

    Solo che adesso abbiamo un cane che non sente. Quindi c'è un'alternativa, brillante questa volta. Invece del rumore, appare una piccola luce quando il clicker è attivo. Stesso principio, ma non lo stesso segnale per essere compreso dal cane.

  • Collare con vibrazione. Da non confondere con il collare elettrico che, purtroppo, viene usato per punire i cani che abbaiano.

    Questo tipo di collare emette una leggera vibrazione, regolabile, per segnalare ad esempio al cane di tornare quando è lontano. Nessun dolore, solo una leggera vibrazione per chiamare l'animale.

    Associate questa vibrazione a qualcosa di positivo, ad esempio ogni volta che il collare vibra per far capire al vostro compagno che è tutto ok. Questo lo motiverà a tornare da voi.

    Per concludere, l'educazione di un cane sordo richiede maggiori precauzioni, ma niente vi impedisce di vivere questa bellissima avventura di vita con un cane “diverso”. Non esitate a chiedere aiuto a un professionista, che vi fornirà direttamente le chiavi necessarie per andare avanti serenamente.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->