Giovedi' 14 Dicembre 2017

Infezione dell'orecchio nei cani: cause, sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  24/06/2017

Collegamenti sponsorizzati
L'otite nel cane è una malattia infiammatoria acuta o cronica che può colpire il padiglione auricolare, il condotto uditivo e il timpano. L'infiammazione dell'orecchio è molto comune nei cani e essere causata da diversi tipi di agenti patogeni quali i parassiti (il più comune è un acaro, l'Otodectes cynotis) e funghi.

Può svilupparsi anche a causa di corpi estranei, allergie, disturbi della cheratinizzazione, disturbi endocrini, disturbi ghiandolari, malattie autoimmuni, malattie virali e tumori.

Com'è formato l'orecchio del cane?

L'orecchio del cane può essere suddiviso in tre sezioni principali:

  • Orecchio esterno: questa area è composta dal padiglione auricolare e dal canale uditivo a forma di tubo.

  • Orecchio medio: comincia dal timpano (chiamato anche membrana timpanica), una membrana fragile che può facilmente lesionarsi e causare malattie anche gravi dell'orecchio del cane. L'orecchio medio è costituito da tre piccole ossa (ossicini) chiamati: martello, incudine e staffa.

  • Orecchio interno: ospita i nervi che inviano i suoni al cervello e aiutano il cane a rimanere in equilibrio.

Infiammazione dell'orecchio nel cane: le cause

Alcuni degli agenti patogeni che possono vivere e crescere all'interno di un orecchio infetto, aggravandone il processo infiammatorio, sono soprattutto i lieviti (Malassezia pachydermatis) e i batteri (Staphylococcus sp, Pseudomonas sp, Proteus sp ed E. coli).

Nei cani, la malattia può essere difficile da trattare perché bisogna prima identificare il tipo di microrganismo che causa l'infiammazione prima di iniziare un trattamento. E' anche importante una buona diagnosi per trattare la malattia e prevenire otiti recidivanti.

Se trascurate, le otiti dei cani si aggravano, raggiungendo l'orecchio medio (otite media) e diventando più difficili da curare.

Le infiammazioni dell'orecchio nei cani provocano disagio, prurito e dolore. Il cane tende a chinare e scuotere spesso la testa, graffiarsi fino a provocare lesioni nelle zone vicino all'orecchio, piangere, lamentarsi e addirittura mordervi.

Generalmente è possibile notare la fuoriuscita dall'orecchio di pus o cerume dall'odore sgradevole.

FATTORI PREDISPONENTI
Questi fattori rendono i cani più inclini a infiammazione e infezione dell'orecchio esterno. Se il condotto uditivo è chiuso o troppo stretto, può permettere l'accumulo di secrezioni e cerume, favorendo le infezioni.

FATTORI PRIMARI
  • Parassiti come le zecche, le pulci e altri acari sono tra le principali cause di problemi all'orecchio nei cani

  • Allergie: cani con allergie al cibo o alla pelle possono sviluppare infezioni dell'orecchio

  • Corpi estranei come piccoli rami o piccole pietre che rimangono bloccate nel condotto uditivo del cane.

  • Polipi e tumori

  • Disturbi ormonali: vari problemi ormonali (come l'ipotiroidismo e l'ipertiroidismo) possono causare problemi alla pelle e all'orecchio.

  • Malattie genetiche ed ereditarie

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi di otite nei Cani

I sintomi dell'otite nei cani possono apparire gradualmente o in modo improvviso, e in genere si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Il cane si gratta spesso le orecchie
  • Irritazione o infiammazione dell'orecchio e del condotto uditivo
  • Il cane scuote spesso la testa o la mantiene in una posizione inclinata
  • Eccessivo cerume nel condotto uditivo
  • Cicatrici o ulcere sulle orecchie
  • Perdita di equilibrio
  • Cattivo odore nelle orecchie
  • Aggressività
Nei casi più gravi le orecchie possono emanare un odore putrido, e si può osservare anche una perdita dell'udito e la mancanza di equilibrio.

Infezione dell'orecchio nel cane: la diagnosi

Il veterinario di solito ha 3 modi per diagnosticare l'otite nei cani:

  • Analizzare la storia medica del cane
  • Eseguire un'analisi fisica completa delle orecchie e della pelle attraverso un otoscopio
  • Escludere corpi estranei, detriti o formazione di tessuti anomali nel canale uditivo ed effettuare un esame citologico

L'anamnesi è essenziale (il momento in cui si verifica, l'ambiente cui si vive il cane, se è stato bagnato di recente o ha combattuto con un altro animale sono dati importanti). L'otite esterna o interna nei cani in genere non sono difficili da diagnosticare, ma spesso difficili da curare.

Trattamento dell'otite nei cani

Se l'infiammazione dell'orecchio del cane è causata da un corpo estraneo, bisogna prima rimuoverlo attraversi la pulizia del canale uditivo e poi trattare l'otite e l'infezione.

La pulizia dell'orecchio del cane è importante, ma bisogna utilizzare prodotti topici che non possano causare lesioni al timpano o aggravare la situazione.

otite cane
I prodotti per pulire le orecchie dei cani contengono sostanze che ammorbidiscono e liquefanno i grassi e il cerume dal canale uditivo rendendone più facile la rimozione. Una corretta pulizia aiuta anche a rimuovere i batteri che riducono l'efficacia degli antibiotici.

Dopo la pulizia l'orecchio sarà trattato, in base alla causa, con acaricidi, antifungini o antibiotici. Oltre ad essere utilizzato per via topica parenterale il veterinario potrebbe prescrivere farmaci per via orale.

E' importante sapere che ciascuno dei germi che causano le infezioni dell'orecchio deve essere trattato con farmaci specifici, quindi, non date alcun farmaco al vostro cane senza il consenso del veterinario.

Durante il trattamento, potrebbe essere utile l'utilizzo di un collare elisabettiano per prevenire le lesioni da grattamento.

Se vedete che il vostro cane si agita scuotendo spesso la testa non perdete tempo e andate da un veterinario... l'otite cronica più aggravarsi e diventare più difficile da curare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere