Lunedi' 18 Giugno 2018

Alimentazione per Gatti con insufficienza renale

  • Pubblicato il:  10/04/2018
Foto Alimentazione per Gatti con insufficienza renale

Cosa deve mangiare un gatto con insufficienza renale? La malattia renale è molto comune nei gatti. Può svilupparsi rapidamente, a causa di un'infezione o dopo l'esposizione ad agenti chimici come l'antigelo, o diventare cronica col passare degli anni senza una causa apparente.

Collegamenti sponsorizzati

I sintomi e il trattamento delle malattie renali dipendono dalla causa specifica, ma spesso, un cambiamento alimentare può aiutare a rallentarne la progressione.

Perché è importante l'alimentazione

I reni svolgono molti ruoli, tra cui la rimozione di prodotti di scarto dal flusso sanguigno e la conservazione dell'acqua. Quando la funzione renale diminuisce oltre un certo limite, i prodotti di scarto tossico come l' urea e il fosforo iniziano ad aumentare, incidendo negativamente sulla salute del gatto. Una precaria funzione renale porta anche a disidratazione, perché si perde più acqua del normale.

Entrambi questi problemi possono essere affrontati - almeno parzialmente - con una dieta equilibrata. Gli alimenti che hanno un elevato contenuto di acqua possono aiutare a prevenire la disidratazione, e le proteine ​​di alta qualità producono meno urea e fosforo.

Collegamenti sponsorizzati

Alimenti commerciali per problemi renali nei Gatti

I gatti che si trovano nelle prime fasi della malattia renale spesso possono essere nutriti con un cibo commerciale appropriato. I cibi in scatola sono i migliori perché contengono molta più acqua degli alimenti secchi, ma è comunque necessario assicurarsi che gli ingredienti siano di alta qualità.

Cercate fonti proteiche di origine animale (pollo, manzo, salmone, ecc.) ed evitate sottoprodotti di produzione. Se il vostro gatto non mangia cibo in scatola, potete optare per un cibo secco composto da ingredienti di alta qualità e fate tutto il possibile per incoraggiare il gatto a bere molta acqua. Se il gatto mangia solo cibo secco, potrebbe essere necessario iniziare una terapia con liquidi sottocutanei (liquidi iniettati sotto la pelle).

Troppe proteine ​​aumentano la quantità di urea e fosforo, ma c'è anche da dire che i gatti affetti da una malattia renale cronica soffrono spesso di deperimento muscolare e poche proteine ​​possono peggiorare questo problema. Il veterinario è l'unico che può consigliarvi le giuste quantità di proteine ​​dietetiche per il vostro gatto.

Cibi da prescrizione

Nei casi più avanzati, alcuni gatti possono trarre beneficio seguendo una dieta da prescrizione medica. Queste diete tendono a fornire un livello moderato di proteine, ma contengono basse quantità di fosforo, il che aiuta a mantenere sotto controllo la produzione di prodotti di scarto.

Questi alimenti sono anche a basso contenuto di sodio per prevenire la disidratazione, sono ricchi di amminoacidi specifici per mantenere la massa muscolare e contengono altri ingredienti, come gli acidi grassi omega-3, che aiutano la funzione dei reni.

Queste diete sono disponibili in formulazioni in scatola e asciutte, ma il cibo umido sono da preferire per il loro elevato contenuto di acqua.

Il grande problema con questi alimenti è che i gatti a volte si rifiutano di mangiarli. I produttori lavorano duramente per rendere i loro prodotti più gustosi di quanto fossero in passato, ma potrebbe comunque essere necessario provarne diversi prima di trovarne uno appetibile.

Alimenti fatti in casa e crudi

Quando un gatto non mangia abbastanza o quel particolare cibo non riesce a soddisfare i suoi bisogni nutrizionali, la soluzione potrebbe essere quella di provare un tipo di dieta fatta in casa. I cibi fatti in casa sono solitamente così gustosi da migliorare l'appetito di quasi tutti i gatti.

Tuttavia, anche le diete fatte in casa possono essere pericolose. Gli studi hanno dimostrato che queste diete sono spesso nutrizionalmente incomplete, soprattutto quando si cercano di affrontare le malattie renali. Le diete crude possono essere rischiose per i gatti malati perché il loro sistema immunitario non è così forte come una volta e la carne cruda può esporre i gatti ad agenti patogeni potenzialmente pericolosi.

Prima di dare al vostro gatto una dieta cruda o fatta in casa, parlatene sempre con il veterinario e/o un nutrizionista animale, in modo da stabilire una ricetta sicura e nutriente che soddisferà tutte le esigenze dell'animale

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere