Domenica 20 Maggio 2018

Quanto mangia un Rottweiler?

  • Pubblicato il:  23/02/2018
Foto Quanto mangia un Rottweiler?

Collegamenti sponsorizzati
Quanto e cosa può mangiare Rottweiler? Qual'è il cibo migliore, quante volte deve mangiare e qual'è la migliore alimentazione per nutrire un cucciolo di Rottweiler? Basandoci sulle caratteristiche fisiche della razza e alle sue esigenze nutrizionali, abbiamo preparato questa piccola guida in cui è possibile ottenere tutte le informazioni necessarie per alimentare un Rottweiler.

Queste informazioni sono adatte ai cuccioli e ai cani adulti con un'attività fisica giornaliera media (in genere tre passeggiate giornaliere e un esercizio moderato).

Il miglior cubo commerciale per un Rottweiler

Il Rottweiler è un cane di grandi dimensioni e con una massa muscolare molto sviluppata, ma non è un amante dello sport, quindi bisogna monitorare la sua dieta per evitare che diventi in sovrappeso, una condizione che potrebbe creare problemi alle articolazioni e alla sua salute in generale.

È essenziale scegliere un mangime che contenga grandi soprattutto proteine ​​di alta qualità di origine animale, perché sebbene possa sembrare strano, molti alimenti per cani contengono anche proteine ​​vegetali che non apportano benefici ai nostri animali.

Bisogna quindi leggere bene l'etichetta degli ingredienti del cibo che si sta acquistando, ed essere sicuri che gli ingredienti principali siano a base di carne fresca o disidratata.

Se nell'etichetta leggete che la carne è in forma di farina o derivata da sottoprodotti, bisogna cercare un'altra opzione di qualità migliore. Un altro aspetto importante da tenere a mente è la quantità di cereali e legumi... più basso è meglio è.

Collegamenti sponsorizzati

Quanto mangia un Rottweiler al giorno?

Ogni marca di cibo per cani ha le sue indicazioni e le quantità raccomandate, quindi bisogna attenerci alla razione raccomandata dal produttore.

Se per esempio il nostro cane pesa circa cinquanta chili e svolge una normale attività fisica, con un mangime di alta qualità che fornisce quattromila calorie, bisogna pesare circa quattro o cinquecento grammi al giorno.

Questa quantità dovrebbe essere divisa in tre pasti o più pasti giornalieri.

Integratori alimentari per un Rottweiler

Poichè si tratta di un cane abbastanza robusto, bisogna essere sicuri che il Rottweiler stia ricevendo tutti i condroprotettori necessari per evitare problemi alle articolazioni.

Questi integratori di solito vengono inclusi nel cibo commerciale, ma se non fosse così, si possono comunque acquistare sotto forma di pillole da aggiunge alla loro alimentazione. A seconda del marchio che si acquista, basta dare una o due compresse al giorno.

Questo è l'unico integratore che risulta davvero necessario per il Rottweiler, poiché il resto del fabbisogno nutrizionale dovrebbe essere soddisfatto con il mangime.

Mangime naturale per un Rottweiler

Il cibo commerciale è il modo migliore per nutrire un Rottweiler? La risposta è chiara e categorica: NO. Il modo migliore per nutrire un cane è attraverso prodotti naturali, ovvero un'alimentazione naturale BARF.

Questo tipo di dieta consiste nel somministrare carne, organi e ossa crude. La carne e gli organi si possono cucinare un po', ma senza sale o altre spezie. Le ossa devono sempre essere crude, per evitare che si scheggino e causino problemi all'animale.

Può sembrare un strano, ma rifletteteci per un momento. Cosa accadrebbe alla nostra salute se mangiassimo sempre cibo commerciale sotto forma di crocchette come fa il nostro cane? Ovviamente la nostra salute peggiorerebbe in breve tempo.

Ecco perché vi invitiamo a prendere in considerazione la dieta BARF, con i suoi benefici, le sue ricette, e i suoi ingredienti naturali, ecc ... Rimarrete stupiti nel vedere che oltre ad essere molto più sano per il cane, sarà anche più economico.

Cosa mangia un cucciolo di Rottweiler?

I cuccioli di Rottweiler devono essere nutriti con latte materno fino a due mesi, o fino a quando inizia lo svezzamento.

Da due mesi a tre mesi, bisogna nutrirlo con un mangime specifico per cuccioli di razza di grandi dimensioni, aggiungendo del latte formulato per cani, fino a formare una sorta di purea.

In questo modo sarà più facile abituare il suo sistema digestivo al cibo solido. Dal terzo mese di vita si possono eliminare il latte e utilizzare solo i mangimi.

Quando raggiunge i sei mesi, e ha i suoi denti definitivi, si può iniziare ad usare la dieta naturale BARF se lo si ritiene opportuno, e introducendola a poco a poco, schiacciando all'inizio tutto per renderlo più facile da masticare e da digerire.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere