Giovedi' 23 Novembre 2017

Anoressia del Gatto: diagnosi e cura

  • Pubblicato il:  07/06/2016

L'anoressia nel gatto è la perdita dell'appetito. Non è una malattia in se, ma il sintomo di una patologia o di un problema di fondo.
Può esordire in un primo momento come una diminuzione dell'appetito, per poi passare ad un rifiuto completo verso il cibo.

Collegamenti sponsorizzati

E 'molto importante farsi aiutare da un veterinario se il gatto si rifiuta di mangiare per più di un giorno in quanto può svilupparsi rapidamente la lipidosi epatica, una condizione che può rivelarsi mortale per il gatto.
La lipidosi epatica è causata quando un gatto diventa anoressico ed il corpo comincia a usare le riserve di grasso come energia.

Cause dell'anoressia nel Gatto

La causa esatta dell'anoressia felina è ancora sconosciuta, ma alcuni ricercatori hanno elaborato diverse teorie.
Alcuni ritengono che l'anoressia nel gatto è in realtà un disturbo digestivo, causato dall'ipotalamo (la parte del cervello che si trova sotto il talamo) nel cervello.
Altri invece credono, che il dolore, l'ambiente, la psiche e qualsiasi tipo di disturbo nella fisiologia del corpo del gatto sono fattori che possono scatenare l'anoressia.

Sebbene l'esatto meccanismo dell'anoressia felina è ancora tutto da scoprire, diverse condizioni, come le malattie gastrointestinali, il malfunzionamento di fegato, reni e pancreas, alcune malattie ematologiche, tumori, problemi alla pelle e disturbi dell'orecchio, del naso e della gola, sono spesso associate alla diminuzione dell'appetito nel gatto.

Si ritiene inoltre che le abitudini di un gatto, il cambiamento di un ingrediente nella dieta e alcuni fattori ambientali possono portare a gatti anoressici.
In questi casi, deve essere affrontata la parte psicologica del gatto.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Tipi di anoressia felina

Un gatto può essere definito anoressico parziale o completo, a seconda della quantità di cibo che mangia.

Se un gatto mangia poco cibo, ma non abbastanza per fornire energia sufficiente, come ad esempio 30Kcal / kg di peso corporeo, può essere definito parzialmente anoressico.

Se invece un gatto non mangia alcun cibo da almeno 3 giorni la condizione è chiamata "anoressia completa".

Diagnosi di anoressia nel Gatto

Come si può vedere, ci sono un tante possibili cause che possono portare all'anoressia felina.
Il veterinario eseguirà un esame fisico completo del gatto e vorrà sapere da voi la storia clinica completa dell'animale.

Il medico probabilmente eseguirà alcuni test, alcuni dei quali possono includere:
- Emocromo completo, profilo biochimico, analisi delle urine per verificare la presenza di malattie metaboliche, malattie infiammatorie / infettive o tumorali.

- Esame fisico per verificare la presenza di ferite, ascessi, masse interne o esterne.

- Un esame del cavo orale completo per cercare malattie gengivali o dentali, o per verificare la presenza di un corpo estraneo in bocca.

- Radiografia ed ecografia addominale per verificare la presenza di anomalie agli organi interni, o se presente una ostruzione gastrointestinale o neoplasia.

- Radiografia al torace per escludere la presenza di malattie cardiache, o malattie infiammatorie ed infezioni polmonari.

- Esame fecale per verificare la presenza di parassiti.

Trattamento dell'anoressia nel Gatto

Inizialmente, un gatto può essere trattato con alcune semplici tecniche, come la modifica di una dieta con l'aggiunta di sapori e l'introduzione di pesce nei pasti.

In caso di anoressia completa, il gatto deve essere sottoposto ad una alimentazione forzata con sostanze nutritive per via endovenosa.
Il trattamento di supporto però non deve mai sostituire l'alimentazione naturale, ma devo solo aiutare a ripristinare le condizioni del corpo dell'animale.

In particolare, le cause dell'anoressia dovrebbero essere sempre trattate, mentre le terapie sistemiche e di sostegno usate come sostegno e mai in modo permanente.

Come comportarsi a casa

A casa, i gatti devono essere attentamente monitorati soprattuto durante i pasti.
L'anoressia è considerata un primo segnale per tante malattie, pertanto, il comportamento del gatto è importante per il veterinario per determinare la diagnosi esatta.

La causa esatta di qualsiasi malattia, in particolare la storia alimentare è importante.

A casa, un gatto anoressico può essere alimentato con pasti caldi, aromatizzati, e con cibi digeribili in grado di superare alcuni problemi digestivi. Allo stesso modo, anche le abitudini alimentari dei gatti devono essere attentamente monitorate.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere