Venerdi' 20 Ottobre 2017

Blocco intestinale nel Cane: sintomi e cure

  • Pubblicato il:  08/11/2016

Indipendentemente dal fatto che il blocco intestinale nel cane sia parziale o completo, liquidi e secrezioni possono ugualmente accumularsi nello stomaco e nell'intestino tenue.

Collegamenti sponsorizzati

Questa condizione non solo crea una barriera fisica al normale flusso del cibo e impedisce il processo di digestione del cane, ma mette anche una maggior pressione sui vasi sanguigni che apportano sangue, ossigeno e altri nutrienti ai tessuti gastrointestinali.

Lo stomaco e l'intestino del cane non sono molto tolleranti ai blocchi di afflusso di sangue, e potrebbe iniziare un processo di degenerazione progressivo chiamato necrosi.

Il tessuto necrotico diventa rapidamente fragile e predisposto ad una possibile perforazione, causando rapidamente una condizione estremamente dolorosa ed estremamente pericolosa nota come "peritonite settica."

La "sepsi" consiste nella presenza di microrganismi patogeni (batteri, virus, funghi, protozoi) nel sangue o in altri tessuti.
La peritonite può uccidere il cane, se non viene diagnosticata e trattata in tempi brevi.

Un cane affetto da un blocco intestinale di solito mostra evidenti sintomi di disagio addominale, che vanno da lieve a grave, a seconda della natura e della gravità dell'ostruzione.

Possono manifestare nausea, letargia, debolezza e depressione, e possono vomitare e sforzarsi di defecare.
Spesso non hanno fame, perché si sentono "pieni", e possono mostrare un addome gonfio per l'acccumulo di gas, che può essere pericoloso per la sua salute.

Sintomi del blocco intestinale nel Cane

I sintomi osservabili in una ostruzione gastrointestinale nel cane possono variare a seconda di dove si trova l'ostruzione e se il blocco è parziale o completo.

Tuttavia, la maggior parte dei cani con blocco intestinale mostrano uno o più dei seguenti segni clinici:
- Vomito, che è sempre accompagnata da contrazioni addominali forti, ed è il segno distintivo di una ostruzione gastrointestinale nel cane.
- Disidratazione
- Depressione
- Letargia
- Debolezza
- Malessere generale
- Disturbi addominali e dolore
- Diarrea
- Feci scure, causate della presenza di sangue digerito (Melena)
- Tendenza a defecare più spesso
- Gonfiore addominale per l'accumulo di gas
- Perdita di appetito
- Perdita di peso
- Ipersalivazione

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

I cani a maggior rischio

I cani che tendono a ingerire legnetti, pietre, ossa, fili e altro, hanno una maggiore probabilità di sviluppare un blocco intestinale.

Le razze brachicefale sono più predisposte perchè possono nascere con una condizione chiamata "stenosi pilorica congenita", che può contribuire all'ostruzione gastrica.

Queste razze sono Boxers, Boston Terrier, Bulldogs, Cavalier King Charles Spaniel, Pechinese e i Carlini.

Lhasa Apso, Pechinese, Barboncini e Shih Tzu sono predisposti a sviluppare una gastropatia cronica ipertrofica del piloro, un'altra potenziale causa di un'ostruzione gastrica del deflusso.

La dilatazione volvolo gastrica è invece più frequente nelle grandi razze come l'Alano, Pastore Tedesco, San Bernardo, Irish Wolfhound, Labrador Retriever, Grandi Pirenei, Bobtail, Boxer e Doberman Pincer.

La dilatazione volvolo gastrica nel cane è una condizione abbastanza comune e potenzialmente pericolosa per la vita.

Trattamento del blocco intestinale nel Cane

Nel caso di un blocco intestinale nel cane, il veterinario dovrà ricoverarlo per stabilizzare la condizione, e in genere somministrerà liquidi per via endovenosa per ridurre la disidratazione e per ripristinare il corretto equilibrio elettrolitico.

Di solito, per identificare la posizione esatta e il tipo di ostruzione, vengono eseguite radiografie addominali o una ecografia.

A volte, può essere utilizzato un endoscopio per rimuovere piccoli corpi estranei che sono stati ingeriti dal cane e bloccati nello stomaco o nell'intestino tenue superiore.

In genere, però, il veterinario sottoporrà il cane ad una anestesia generale e tramite la chirurgia cercherà di rimuovere l'oggetto che causa il blocco intestinale.

Se l'afflusso di sangue agli intestini è molto ridotto, può essere necessario asportare le aree morte o degenerate dell'intestino e suturerà le parti rimanenti. Questa tecnica chirurgica si chiama resezione e anastomosi.

Ovviamente il rischio di complicazioni post-chirurgiche aumenta drammaticamente.
Se il cane ha lo stomaco gonfio e una torsione (dilatazione volvolo gastrica), il veterinario cercherà di sistemare lo stomaco, milza e altri tessuti.

Prima di chiudere l'addome del cane, il veterinario pulirà più volte la cavità addominale con una soluzione sterile per cercare di rimuovere microrganismi infettivi e per ridurre la probabilità di una infezione post-chirurgica.

Verranno somministrati antibiotici ad ampio spettro per via endovenosa e per via orale, insieme a farmaci per alleviare il mal di stomaco e ridurre la sensazione di vomito (antiemetici).

I cani con una ostruzione gastrointestinale dovrebbero essere tenuti a digiuno fino a quando il blocco è stato risolto e il vomito arrestato.

foto cane blocco intestinale

Prognosi

Se il blocco intestinale nel cane è preso in tempo, il trattamento chirurgico ha buone possibilità di risolvere il problema con successo.

Tuttavia, più a lungo l'apporto di sangue si riduce, peggiore è la prognosi.

Molte volte, sezioni significative dell'intestino devono essere rimosse per risolvere il problema, soprattutto se il tessuto è già diventati necrotico.

La parte rimanente sano dell'intestino deve essere ricucita, ma non sempre è possibile.

I cani che soffrono di dilatazione volvolo gastrica hanno una prognosi molto più bassa anche con la chirurgia, con un tasso di mortalità che si avvicina o supera il 50%.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere