Lunedi' 19 Aprile 2021

Brooklynella nei pesci

  • Pubblicato il:  03/12/2020

Foto Brooklynella nei pesci

Brooklynella hostilis è un parassita presente nei pesci marini. Può essere presente in pesci selvatici, pesci d'allevamento e pesci d'acquario. Il parassita attacca le branchie, rendendo impossibile la respirazione. È mortale e può ucciderli nel giro di poche ore o qualche giorno.


Viene associato spesso alla sottofamiglia Amphiprioninae (pesce pagliaccio) e quindi viene tipicamente indicato come malattia del pesce pagliaccio. Sebbene questo problema parassitario sia simile ad altri, richiede un ospite per sopravvivere.

Sintomi della Brooklynella nei pesci

Questo è un parassita che attacca principalmente le branchie del pesce. All'inizio si sviluppa una respirazione rapida e spesso i pesci iniziano ad ansimare l'aria in superficie mentre le branchie si ostruiscono di muco.

Presto il pesce diventerà stanco e debole, smetterà di mangiare e il suo colore verrà alterato. La differenza più evidente che distingue Brooklynella dall'Oodinium è la grande quantità di melma prodotta dal pesce che ha contratto questo parassita. Con il progredire della malattia, un muco denso e biancastro coprirà il corpo. Di solito inizierà dalla testa e si diffonderà sul resto del corpo. Compariranno lesioni cutanee e non è raro che insorgano segni di infezioni batteriche secondarie, come arrossamento e marciume delle pinne.

Trattamento

Ci sono diversi modi su come trattare un acquario che è stato infestato da Brooklynella. Si va dall'aggiunta di rame, verde malachite e altri rimedi, spesso in combinazione con la formaldeide.

La formalina è una soluzione al 37% di formaldeide gassosa sciolta in acqua con metanolo aggiunto come stabilizzante. È stato così trovato un trattamento efficace per Brooklynella e altre malattie parassitarie.

Tuttavia, la formalina è una sostanza chimica molto potente e dovrebbe essere usata con molta attenzione. Assicurati di sapere bene come trattare i pesci malati con la formalina in modo da seguire le istruzioni corrette e adottare le misure di sicurezza corrette. Generalmente una soluzione standard di formalina può essere miscelata con acqua dolce o salata in un contenitore separato. Inizialmente, a tutti i pesci viene somministrata una rapida immersione nella formalina a una concentrazione più elevata, seguita da un trattamento continuato in un bagno prolungato di formalina a una concentrazione inferiore in una vasca di quarantena. Naturalmente, più a lungo i pesci sono esposti al trattamento con formalina, più efficace sarà l'eliminazione di questa malattia.

Se una soluzione di formalina non è disponibile nell'immediato, si può fornire un sollievo temporaneo facendo un un bagno in acqua dolce. Anche se questo trattamento non cura la malattia, può aiutare a rimuovere alcuni dei parassiti, oltre a ridurre la quantità di muco nelle branchie per aiutare i problemi respiratori.

Come prevenire la Brooklynella

Sebbene la Brooklynella non possa essere totalmente prevenuta, un modo per evitare il parassita è acquistare solo pesci d'acquario allevati in cattività e ben tenuti. La Brooklynella era originariamente conosciuta come malattia del pesce pagliaccio perché era più comune in quel tipo di pesce.

I pesci pagliaccio catturati in natura molto spesso soffrono della malattia e raramente si vede in quelli allevati in cattività. Qualsiasi nuovo pesce d'acquario deve essere messo in quarantena per 2-4 settimane prima di essere inserito nell'acquario. Anche un tuffo in acqua dolce può essere utile. Ciò contribuirà a garantire che in un acquario vengano introdotti solo pesci sani.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli