Mercoledi' 19 Dicembre 2018

Celiachia nel cane: sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  30/03/2018
Foto Celiachia nel cane: sintomi e trattamento

I cani celiaci sono quei cani che non tollerano il glutine, una proteina presente nelle farine e in altri alimenti per animali. Questa patologia, conosciuta anche come "enteropatia indotta da glutine" o "intolleranza al glutine", ha un'importante componente genetica e la sua diagnosi precoce è fondamentale per impedire al cane di sviluppare una malattia cronica.

Anche se è una malattia non molto comune nei cani, può causare diversi sintomi, anche gravi. È molto importante, quindi, conoscerne i sintomi.

Sintomi del cane celiaco

Per sapere se un cane è celiaco, la prima cosa che bisogna fare è monitorare alcuni sintomi di avvertimento, tra cui:

  • Il cane ha i peli opachi e di scarsa qualità.
  • Perde peso e ha poco appetito.
  • Hai problemi digestivi dopo aver mangiato, tra cui vomito o diarrea (persistente o intermittente).

Questi tre sintomi sono dovuti alla scarsa malnutrizione interna causata dall'intolleranza al glutine causata dal deterioramento dei villi intestinali che impediscono il corretto assorbimento delle sostanze nutrienti essenziali come vitamine, minerali e proteine.

Altri sintomi del cane intollerante al glutine possono essere:

  • Il cane appare stanco e apatico.
  • Potrebbe comparire alcuni problemi respiratori. La gola e le vie nasali di un cane allergico al glutine possono infiammarsi, causando prurito, starnuti e affanno.
  • Il cane inizia a leccarsi più del solito ed ha la pelle secca e irritata.

Nei casi più gravi il cane, dopo aver consumato un cibo con glutine, può soffrire di convulsioni. In questi casi, bisogna portarlo urgentemente da un veterinario in modo che possa stabilizzarlo.

Diagnosi di un cane intollerante al glutine

Per iniziare, il veterinario eseguirà una corretta anamnesi, cioè, rivedrà la storia del vostro cane e vi farà alcune domande sulla comparsa dei sintomi, sui farmaci che assume o sulle malattie pregresse o in atto. In questo caso è molto importante dire al veterinario il tipo di cibo, sia che si tratti di mangime secco che di cibo fatto in casa, che l'animale ha ingerito.

Successivamente continuerà con una diagnosi clinica. Il medico valuterà i sintomi della patologia, come lo stato del pelo, la salute generale e se presente diarrea o disidratazione.

Potranno essere eseguiti alcuni esami del sangue e delle urine, radiografie o ecografia per escludere una possibile insufficienza pancreatica esocrina. Il modo più efficace per confermare la diagnosi è iniziare una dieta senza glutine per almeno 2/4 settimane, in cui verrà annotato se c'è un miglioramento o no. In periodo il suo aspetto fisico e la sintomatologia dovrebbero migliorare.

Trattamento per cani celiaci

Ricordatevi di non somministrare farmaci o integratori senza il consenso del veterinario.

I cani celiaci possono essere trattati. Il cibo non dovrà contenere cereali, quindi glutine. Una volta iniziata la dieta, i sintomi dovrebbero gradualmente scomparire. Il grano, che è la causa principale di questa malattia, si trova nella maggior parte dei mangimi, quindi bisognerà cercare alimenti che non contengano glutine o optare per una dieta fatta in casa.

Il veterinario vi dirà quali sono gli alimenti salutari e privi di glutine per il vostro animale. Una dieta scorretta potrebbe aggravare la sua condizione e causare una malattia infiammatoria cronica intestinale.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento
-->