Lunedi' 23 Ottobre 2017

Cibo ipoallergenico per il Cane allergico

  • Pubblicato il:  15/06/2017

Se un cane ha problemi alla pelle come irritazioni o orticaria, vomita o ha diarrea frequente, prurito e infezioni come le otiti, è probabile che abbia sviluppato un'allergia alimentare o intolleranza al cibo. Gran parte di questi problemi si possono risolvere con un buon cibo ipoallergenico per cani.

Collegamenti sponsorizzati

Ma come sceglere un buon alimento ipoallergenico per cani? Nei negozi di cibo per cani troverete una miriade di marche che pretendono di offrire alimenti ipoallergenici, anche se in realtà la stragrande maggior parte di essi non lo sono... ma lo scrivono solo per aumentare le vendite.

Ma allora perchè scrivere su un cibo che è studiato per cani con intolleranze alimentari anche se non lo è? Semplicemente perché è il mondo del marketing, che ha come unico obiettivo la vendita del prodotto, spesso anche a discapito della salute del nostro cane.

Proprio perchè indignati da queste cattive pratiche pubblicitarie, in questo articolo vi spiegheremo come scegliere correttamente una buona alimentazione ipoallergenica per il cane.

A quale alimento è allergico il cane?

Se il vostro cane accusa i sintomi di un'allergia alimentare, la prima cosa da fare è di andare dal veterinario, perchè solo un medico può confermare il problema.

Una volta diagnosticato il problema alimentare, è possibile sapere, attraverso un esame del sangue, a quale particolare alimento il cane è allergico. Tuttavia, questi esami del sangue (molto costosi) non sempre riescono a determinare l'allergene responsabile.

Se l'analisi dà un risultato positivo e ci indica anche che il cane è allergico al pollo o cereali, bisogna trovare un cibo per cani che non contenga pollo o cereali, quindi un compito molto semplice.

Ma... cosa accade quando l'esame del sangue non ci dice nulla? In questi casi è necessario iniziare una dieta di esclusione.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Cos'è la dieta di esclusione per i cani?

E' davvero semplice, ma ci vorrà tempo, pazienza e denaro. Consiste nel dare al cane un cibo che contenga una sola fonte di proteine ​​animali, in modo che, se il cane è allergico al pollo e viene dato un alimento che contiene solo agnello come fonte di proteine, è possibile risalire al tipo di proteina animale che causa l'allergia.

Quando si attua un cambiamento alimentare in un cane, soprattutto durante i primi giorni è possibile che l'animale possa mostrare segni come la
diarrea, quindi è importante introdurre progressivamente il nuovo cibo.

cibo ipoallergenico per cani
Escludendo le fonti di proteine ​​animali sapremo se il cane è allergico a questi nutrienti. Una buona scelta sarebbe quella di sostituire le proteine animali con alimenti a base di pesce.

Ovviamente, la maggior parte del cibo per cani non si basa esclusivamente su proteine ​​animali, ed il nostro cane potrebbe essere allergico ad alcuni cereali. I cereali sono la principale fonte di allergie alimentari nel cane, anche se è raro trovare cani con allergie al riso perché è un cereale molto digeribile e benefico, ma raro non significa che sia impossibile.

I cereali che sono spesso causa di allergie sono il frumento, il mais o l'orzo, quindi è importante scegliere un alimento formulato senza questi nutrienti.

Come scegliere un cibo ipoallergenico?

Se il cane è risultato positivo ad una allergia alimentare in modo chiaro, bisogna trovare un cibo che non contenga l'ingredienti incriminato nella sua composizione (guardare sempre l'etichetta degli ingredienti).

Se non possiamo permetterci di fare i testi allergici al cane, o l'esame non ha dato informazioni precise, bisogna iniziare ugualmente una dieta di esclusione.

Scegliete un cibo senza grano e con una sola fonte di proteine ​​animali, magari diversa da quella che ha consumato fino ad oggi il vostro cane.

cane allergico al cibo
Per esempio un alimento a base di agnello senza grano o altri ingredienti, oppure pesce e salmone. Dal momento che le allergie sono un problema serio, dobbiamo iniziare questa dieta sempre sotto la supervisione del veterinario.

Non giocate a fare i medici da soli perché potete peggiorare la salute del vostro cane. Solo un veterinario è in grado di darvi i giusti consigli su come iniziare, quanto tempo farla, ecc...

Quando si sceglie un alimento ipoallergenico per cani, ricordatevi sempre di guardare attentamente l'etichetta degli ingredienti. Tutti i produttori di cibo per animali sono tenuti a mettere l'etichetta con la composizione esatta del cibo, in modo da poter scartare quelli che includono cereali o quelli contenenti più fonti di proteine ​​animali.

Quali sono i prodotti che causano allergie nei cani?

In genere i cereali, i derivati ​​da cereali, i latticini e le uova sono gli alimenti che causano allergie nei cani. Questi sono seguiti dalle proteine ​​della carne e del pollo.

Ecco l'elenco dei prodotti maggiormente allergenici per i cani: mais, grano, orzo, avena, uova, latticini, pollo.

E' interessante notare che la maggior parte dei cibi per cani che si definiscono "ipoallergenici" includono spesso questi componenti. E' vostro dovere e responsabilità conoscere il miglior cibo per cani, e con l'aiuto e la consulenza del vostro veterinario, trovare il prodotto adatto per risolvere i problemi di allergia alimentare nel vostro cane.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere