Domenica 5 Luglio 2020

Eccesso o carenza di vitamina A nei cani

Foto Eccesso o carenza di vitamina A nei cani

Come indica il nome, l'ipervitaminosi è causata da una eccessiva quantità di vitamine nel corpo, in questo caso la vitamina A. Anche se si tratta di un problema poco comune nei cani vediamo l'importanza della vitamina A e quali sintomi possono portare a eccesso o carenza.


Le funzioni della vitamina A nei cani

Conosciuta anche come retinolo, svolge importanti funzioni. È un antiossidante, elimina i radicali liberi e protegge il DNA dalla sua azione mutagena. Contribuisce a rallentare l'invecchiamento cellulare, contribuisce nella formazione di ossa, denti, unghie, sangue, pelle, membrane e tessuti e rigenera i tessuti, protegge la mucosa e favorisce l'attività renale e riproduttiva.

Inoltre, ha un'azione protettiva per la retina e partecipa ai processi immunitari per evitare infezioni.

La vitamina A, insieme a con la D, E o K, appartiene al gruppo di vitamine grasso-solubili. Queste vitamine possono essere immagazzinate nel corpo e nel fegato, rendendo più difficoltosa l'eliminazione attraverso le urine in caso di eccesso.

La vitamina A è essenziale per la vita, ma è necessaria solo in piccole quantità, motivo per cui è anche chiamata micronutriente. Deve essere assimilata attraverso una dieta sana ed equilibrata in quanto il corpo non può sintetizzarla.

Dove si trova la Vitamina A

Alcuni alimenti sono particolarmente ricchi di questa vitamina. Nelle verdure si trova sotto forma di carotenoidi, il più comune è il beta-carotene. La vitamina A proviene da carotenoidi che sono sintetizzati dalle cellule vegetali. Quando consumati, grazie all'azione di un enzima intestinale, si trasformano in vitamina A, che abbonda nei seguenti alimenti:

  • Fegato/olio di pesce, come olio di fegato di merluzzo/pesce azzurro
  • Latticini, come burro/uova
  • Arancia / Melone / Albicocca
  • Broccoli / Spinaci / Pepe
  • Carota / Pomodoro / Lattuga

Avvelenamento da vitamina A nei cani

Nei cani, l'ipervitaminosi A è molto rara . Nei gatti, si riscontrano alcuni casi in esemplari che si nutrono di visceri e latte, poiché è ancora diffusa la convinzione che siano gli ingredienti ideali per la dieta di questi animali.

Anche se, come nel caso dei cani, la diffusione di alimenti commerciali formulati per i gatti rende più difficile la ricerca di casi di ipervitaminosi A o di qualsiasi altra ipervitaminosi, nei cani, troppa vitamina A è associata a un forte prurito il che rende il cane incapace di smettere di grattarsi, perdere peso e con scarso appetito o anoressia.

Integratori vitaminici per cani

È comune per noi conoscere i benefici delle vitamine. E' vero che sono necessari per la salute, ma, se offriamo al nostro cane una dieta sana ed equilibrata, otterrà già tutte le vitamine richieste dal suo corpo.

Alcune vitamine possono essere ingerite anche in quantità superiori e senza ripercussioni perché vengono eliminate. Ma ce ne sono altre che non possono essere facilmente espulse, o vengono escrete con difficoltà. In questo caso, si accumulano nel corpo e possono causare problemi di salute. Questo è ciò che accade con la vitamina A. Perché ciò accada, l'animale deve ingerire una dose molto elevata e in un breve periodo di tempo o alte dosi giornaliere per un lungo periodo.

Pertanto, non bisogna mai dare integratori al cane se non è stato prescritto dal veterinario. Questa precauzione è particolarmente importante nelle cagne in gravidanza, in quanto potrebbe avere un effetto negativo sullo sviluppo dei feti.

Perdita di vitamine dal cibo

È vero che la vitamina A può ridursi quando il cibo per cani commerciale viene conservato per lunghi periodi o conservati in condizioni scarse.

Può anche essere alterato dalle variazioni di temperatura ed è facilmente ossidato dalla luce. Tuttavia, se utilizziamo correttamente questi alimenti e li usiamo entro la data di scadenza stabilita dal produttore, la quantità adeguata di vitamina A è garantita.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->