Martedi' 12 Dicembre 2017

Il Gatto ha l'alito cattivo: cause e trattamento

  • Pubblicato il:  07/03/2017

Una delle lamentele più comuni fatta dai proprietari di gatti è l'alito cattivo del loro animale.
E' comprensibile, i nostri amici pelosi amano spesso annusare e leccare le nostre facce, e il loro alito cattivo a volte è davvero sconcertante.

Collegamenti sponsorizzati

Quali sono le cause dell'alito cattivo nei gatti?

L'alito cattivo, noto anche come alitosi, è un sintomo medico osservato non solo nei gatti, ma anche negli esseri umani e nei cani.

Le cause dell'alito cattivo nei gatti possono essere suddivise in due gruppi principali:

  • PROBLEMI DI ORIGINE ORALE E DENTALE
    Queste sono le ragioni più comuni dell'alito cattivo nei gatti (proprio come nelle persone).

    I batteri che causano l'accumulo della placca e del tartaro rilasciano un odore sgradevole.
    Inoltre, anche l'infiammazione delle gengive o di altri tessuti della bocca o la carie dentaria quasi sempre causano alitosi del gatto.

  • CAUSE NON ORALI
    Queste sono meno comuni, ma problemi intestinali o dei polmoni, malattie renali o alcune infezioni virali possono causare l'alito cattivo nel gatto.

IMPORTANTE: Se il vostro gatto ha l'alito cattivo, fatelo visitare da un veterinario.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Cosa devo cercare se il gatto ha l'alitosi?

Se il respiro del vostro gatto fa cattivo odore, bisogna guardare bene all'interno della sua bocca.

gatto pulizia dentale
Se notate uno di questi segni, potrebbe trattarsi di un problema dentale o orale:

  • Accumulo di tartaro sui denti
    Il tartaro sui denti del gatto può essere visto come una crosta marrone, e solitamente si forma sulla parte inferiore dei denti.

  • Rossore e gonfiore delle gengive
    Normalmente le gengive del vostro gatto dovrebbe essere rosa, ma nel caso di problemi dentali, la parte vicina ai denti può arrossarsi.

    Questo indica che vi è un'infiammazione, che, oltre all'alito cattivo, è anche causa il disagio e il dolore nel gatto.
    E' anche possibile vedere le gengive sanguinare.

  • Diminuzione dell'appetito
    Se la bocca del vostro gatto è dolente, l'animale può essere riluttante a mangiare (o addirittura rifiutarsi di mangiare).

    Il vostro gatto esiterà a mangiare o mangerà lentamente, cercando di masticare il cibo solo da un lato della bocca.

  • Aumento della salivazione
    Anche questo indica che il gatto provo dolore alla bocca.
    Se la deglutizione della saliva è dolorosa, il gatto la lascerà gocciolare via dalla sua bocca.

alitosi gatto
Se non notate alcuno dei segni sopra descritti, probabilmente l'alito cattivo del vostro gatto è causato da qualcos'altro.

Si dovrebbe sempre consultare un medico se si osservano altri sintomi, come diarrea, vomito, o letargia.
Questi sono segni che di solito indicano gravi condizioni di salute.

Una visita dal vostro veterinario è necessaria in ogni caso.
Il tartaro è una struttura molto solida, composta dall'accumulo di placca indurita rimasta sui denti del vostro gatto.

Non si può togliere via con uno spazzolino da denti ma solo il veterinario può raschiare il tartaro con un attrezzo speciale, simile a quello dei dentisti.

Si può porre rimedio all'alito cattivo del gatto in casa?

Ci sono vari prodotti disponibili sul mercato che promettono di migliorare la freschezza del respiro del vostro gatto.

Si tratta di giocattoli appositamente studiati e additivi per l'acqua che aiutano a rimuovere la placca dai denti del gatto e di profumare l'alito.

Ricordate,però, che queste non sono soluzioni permanenti per l'alito cattivo dei felini.
Danno un rapido sollievo, ma il problema va affrontando comunque..

Come prevenire l'alito cattivo del Gatto?

Insieme al vostro veterinario dovrete prendere tutte le precauzioni per prevenire il problema.

A prescindere dalla causa di fondo, bisogna seguire attentamente le istruzioni del veterinario.

Poiché la causa più comune dell'alito cattivo nei gatti è di origine dentale, bisogna lavare i denti del gatto regolarmente.

In genere, molti veterinari raccomandano di lavare i denti del vostro amico peloso almeno tre volte a settimana, ma soprattutto bisogna portare il gatto dal veterinario per i controlli di routine.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere