Lunedi' 24 Settembre 2018

Malattie mortali nei Cani

  • Pubblicato il:  17/08/2018
Foto Malattie mortali nei Cani

Ci sono alcune malattie canine che possono essere fatali per i nostri amici cani, e molte volte dipendono dalla razza. Un esempio è quello dei cani Boxer, inclini a soffrire spesso di tumori, o dei cani di piccola razza che tendono a sviluppare malattie cardiovascolari. Pertanto, oggi parleremo di alcune malattie mortali per i cani.

Collegamenti sponsorizzati

Parvovirus

Si tratta di un virus che provoca danni al sistema digestivo, e tra i sintomi principali vi sono vomito e diarrea liquida accompagnata da sangue, che spesso ha un odore molto sgradevole.

Cani che soffrono di questo problema presentano dolore acuto nelle zone dell'addome e nell'intestino.

Come sappiamo, la diarrea può causare disidratazione, pertanto è necessario portare al più presto il cane dal veterinario. Se il cane è un cucciolo può essere molto più pericoloso, ecco perché se c'è qualche sintomo che ha contratto il parvovirus non esitate a farlo visitare immediatamente.

La principale misura di prevenzione contro questa malattia è la vaccinazione.

Cimurro

E' una malattia molto pericolosa, in cui la maggior parte dei cani muoiono mentre quelli che hanno la fortuna di sopravvivere convivono spesso con alcuni problemi neurologici. I cani che contraggono questa malattia sono deboli, perdono l'appetito e presentano uno scarico verdastro dagli occhi.

Col progredire della malattia, la salute del cane si deteriora sempre di più, e subentrano contrazioni involontarie dei muscoli degli arti e del viso, che portano il cane a perdere il controllo di alcune parti del dell'anca.

Le uniche misure di prevenzione raccomandate dai veterinari sono la vaccinazione sistematica e un ambiente pulito.

Coronavirus

Si tratta di una malattia che provoca danni all'intestino tenue e i suoi sintomi principali sono la perdita di appetito, vomito e diarrea.

Quando i cani sono ancora dei cuccioli sono molto più soggetti a soffrire di questa malattia. Se questa malattia si associa con il parvovirus può essere purtroppo mortale. Pertanto, se si osserva alcun segnale è necessario portare il cane dal veterinario.

Il virus di solito si diffonde attraverso il contatto con le feci di altri cani infetti.

Collegamenti sponsorizzati

Leptospirosi

I principali organi interessati da questa malattia sono il fegato e i reni. Può causare la morte in poche ore a causa dello shock, quindi è abbastanza pericolosa.

Tra i suoi sintomi ci sono dolore muscolare, perdita di appetito, vomito, febbre e diarrea.

Oltre alla vaccinazione, è necessario evitare il contatto dell'animale con l'urina infetta di un altro cane. Tuttavia, un cane può ammalarsi anche attraverso il contatto diretto.

È importante stare molto attenti con la leptospirosi in quanto può colpire gli esseri umani.

Insufficienza renale cronica

L' insufficienza renale cronica di solito si sviluppa nei cani adulte o anziani, e consiste nella perdita irreversibile della funzione renale. La tua prognosi è quasi sempre seria.

I sintomi più comuni e caratteristici della malattia sono: poliuria/polidipsia (il cane beve molto e fa tanta pipì), ipertensione, proteinuria, anemia, alitosi, osteodistrofia renale, ipopotassiemia.

È importante sapere ed essere consapevoli che un trattamento per questa malattia non curerà il vostro animale. Pertanto, il trattamento viene in genere somministrato per controllare i sintomi e rallentare il più possibile la progressione malattia.

Il cibo gioca un ruolo chiave. L'acqua deve essere sempre disponibile, così come bisogna subito iniziare una dieta a basso contenuto di proteine ​​e sodio. Nei casi di osteodistrofia è necessario diminuire i livelli di fosforo.

Cancro

Il cancro causa la morte di molti cani, con un'incidenza maggiore in quelli che hanno più di 10 anni. A questa età, la probabilità di presentare un tumore aumenta considerevolmente. Tra i tumori canini più comuni troviamo:

Linfoma: il 20% dei casi di cancro nei cani, è un linfoma. Può verificarsi nei cani di tutte le età e di tutte le razze.

Emangiosarcoma: questo tipo di tumore colpisce maggiormente cani di mezza età ed è indipendente dalla razza. È un tumore delle cellule endoteliali, cioè quelle che coprono i vasi sanguigni. E' spesso colpita anche la milza. I sintomi di solito si mostrano quando la malattia è già molto avanzata.

Carcinoma mammario: è il tumore più comune nelle femmine non sterilizzate. Può svilupparsi in qualsiasi ghiandola mammaria. Una grande percentuale di questi tumori è maligno. Il trattamento preferibile è l'intervento chirurgico.

Altri tipi di tumore: melanoma, mastocitoma, osteosarcoma ...

Filaria

Infine, un'altra delle malattie mortali nei cani, la dirofilariosi, una malattia causata da un parassita, un verme chiamato Dirofilaria immitis. Anche altri animali come gatti, volpi e lupi possono essere infettati da questo parassita.

In Italia, è molto comune, anche a causa delle condizioni meteorologiche perfette per le zanzare che lo trasmettono.

Il cane appare stanco e apatico anche a giocare. Una volta che l'animale è stato infestato, i sintomi impiegano tempo a comparire, anche mesi. I sintomi diventeranno evidenti quando i vermi adulti raggiungono i polmoni e il cuore, sviluppando sintomi come: tosse e difficoltà respiratoria, insufficienza cardiaca, danni al fegato, stanchezza.

Il trattamento della filaria si basa sulla somministrazione di un gruppo di farmaci che causano la morte dei parassiti, e anticoagulanti per evitare i trombi.

La prevenzione è molto importante. Evitare di camminare con il cane in zone umide nelle ore di maggiore concentrazione di zanzare (alba e tramonto).

Malattie contagiose mortali per i cani

Alcune di queste malattie non rappresentano un problema troppo grave all'inizio, come il vomito o la diarrea, ma possono essere causa di malattie letali secondarie.

È per questo motivo che non bisogna mai esitare a portare il proprio cane dal veterinario se avete il sospetto che non sta bene.

Alcune delle malattie sopra descritte sono altamente contagiose, come il cimurro, il coronavirus e il parvovirus, ed è importante sapere che esistono i vaccini. Infatti, la vaccinazione regolare è soluzione migliore per salvare la vita di milioni di animali domestici, così come lo è una buona igiene.

Ricordate anche che è necessario evitare il contatto con un cane infetto, poiché potenzialmente pericoloso.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere