Martedi' 20 Novembre 2018

Microchip cane: cos'è e a cosa serve?

  • Pubblicato il:  20/08/2017

Il microchip per cani è una piccola capsula speciale, dello spessore di un chicco di riso e inferiore a 1,5 cm di lunghezza, al cui interno vi è un transponder con un codice univoco che permette l'identificazione degli animali.

Collegamenti sponsorizzati

Il codice inserito non può essere più modificato e verrà utilizzato per identificare il cane per il resto della sua vita: non vi è alcun motivo per cui bisogna sostituire un microchip, anche se ci si sposta da una paese all'altro. L'unica cosa che bisogna fare è aggiornare i nuovi dati di residenza recandosi semplicemente da un veterinario.

A cosa serve?

Iniziamo col dire che il microchip non è un localizzatore gps, ma si tratta di un sistema di identificazione a radiofrequenza (RFID). Quindi, se si smarrisce il cane, non ci sono applicazioni o navigatori per sapere dove si trova esattamente l'animale.

Grazie alla tecnologia RFID, i microchip non richiedono una sorgente di alimentazione come il GPS. Quindi, nessuna batteria da tenere carica, e nessuna usura o sostituzione. Il microchip accompagnerò per tutta la vita il vostro "amico peloso".

microchip per cani
Il microchip è obbligatorio per legge, e consente di identificare i cani e altri animali per ridurre il problema dell'abbandono e dell'abuso, per impedire il furto e, soprattutto, per permettere a qualsiasi cane randagio di avere al più presto una sua famiglia.

Il codice univoco - di 15 cifre - del microchip viene "tradotto" da un apposito lettore o trasponder e restituisce i dati completi del proprietario del cane.

Ovviamente, sarà importante aggiornare sempre i dati associati del proprietario o in caso di adozione in una nuova famiglia: se si cambia il cellulare o il numero di telefono di casa, anche all'interno della stessa città, è necessario informare il veterinario per far aggiornare i dati.

Collegamenti sponsorizzati

Il microchip è obbligatorio?

Il microchip in Italia è obbligatorio per tutti i cani, anche se indossano etichette stampate con il loro nome e il numero di telefono del loro proprietario sul collare.

Ricordate, solo il microchip fornisce un ID permanente e che non può cadere, non può essere rimosso e può essere letto solo dagli uffici dell'ASL, dai veterinari e dai canili.

La durata media del microchip è di circa 50 anni, quindi abbastanza per svolgere il suo importante lavoro.

Quanto costa mettere il microchip?

Il costo medio per impiantare il microchip presso un veterinario è di circa 40 euro, che è una tassa unica e spesso include la registrazione all'Anagrafe Canina Nazionale.

L'inscrizione deve essere fatta entro 10 giorni dall'acquisto o dall'allevatore, e comunque entro i due mesi di vita dell'animale.

Se il cane è stato adottato da un canile o acquistato da un allevatore serio, dovrebbe già avere un microchip. Consultate sempre tutta la documentazione per l'adozione e fate in modo che il cane sia sottoposto alla scansione del microchip appena possibile.

Come viene inserito?

Il microchip viene impiantato attraverso un applicatore sterile e viene posizionato sotto la pelle tra la nuca e la spalla sinistra del cane.

come impiantare microchip al cane
Il processo richiede solo pochi secondi, non causa effetti collaterali e non provoca alcun dolore, al massimo un leggero disagio per la puntura (l'ago è leggermente più grosso rispetto a quello utilizzato per i vaccini).

I microchip sono composti da un chip di silicio e da una piccola antenna incassata in vetro biocompatibile.

Dopo l'iniezione, il tessuto che circonda il microchip reagisce formando un involucro. Questo aiuta a prevenire la migrazione del microchip, e poiché questo dispositivo è costruito con un materiale biocompatibile, il rigetto e le infezioni sono molto rari.

Altri mezzi di identificazione del Cane

Inserire un tipo di identificazione è spesso di vitale importanza per un cane. Dei milioni di cani eutanizzati, circa il 30 per cento sono animali smarriti e di cui non possono essere rintracciati i loro proprietari.

Nel corso degli anni l'identificazione degli animali si è evoluta e, oltre al microchip, esistono altri metodi per conoscere la provenienza di un cane, e tutti ad un costo ragionevole.

Qual'è il miglior modo per identificare un cane? La risposta è semplice: oltre al microchip, inserite un tag tradizionale nel collare del cane. Il motivo, abbastanza ovvio, è quello di consentire ad una persona comune che trova un cane smarrito di leggere i dati anche senza l'uso di uno scanner per microchip.

Ma cosa sono i tag per cani? I tag sono delle piccole targhette che informano che il cane ha già una casa e una famiglia che lo sta cercando. I tag devono contenere informazioni aggiornate sul nome, l'indirizzo e il numero di telefono del proprietario, e, se possibile, anche il nome e il numero del veterinario.

Il tag dovrebbe anche indicare che il cane che è stato vaccinato per la rabbia ed è registrato con microchip.

Spesso, lo sforzo di contattare il proprietario del cane dipende da soprattutto da quanto sia facile identificarlo.

Alcune raccomandazioni

Anche se il microchip è un ottimo strumento di identificazione del cane, bisogna comunque seguire delle semplici raccomandazioni:

  • Tutti i cani devono avere il microchip, anche quelli che vivono in casa e non escono mai all'esterno.

  • Oltre al microchip utilizzate un tag identificativo sul collare che confermi anche la presenza del microchip.

  • Si raccomanda una visita annuale dal veterinario per testare il funzionamento del microchip.

  • Annualmente riconfermate le informazioni sul database e assicuratevi che tutte le informazioni anagrafiche, inclusi indirizzo, i numeri di casa e di cellulare, l'indirizzo e-mail... siano corretti.

Collegamenti sponsorizzati

Le informazioni riportate potrebbero non essere accurate ma hanno hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento
cerca un veterinario

Articoli correlati

Foto Il Microchip nel cane: quando, perchè e come.

Il Microchip nel cane: quando, perchè e come.

La normativa vigente impone l'obbligo d'inserimento sottopelle del microchip per tutti i cani. In molti, infatti, non sanno che è obbligatorio per legge e che tutela il cane da eventuali furti, abba.


Foto Ho smarrito il Cane. Cosa faccio?

Ho smarrito il Cane. Cosa faccio?

Quando si smarrisce un cane, la cosa più importante da ricordare è quello di agire immediatamente e mantenere la calma. Anche un breve ritardo può ostacolare i vostri sforzi nel ritrovare il vostro.


Foto Il mio cane è aggressivo: perchè?

Il mio cane è aggressivo: perchè?

L'aggressività nel cane si verifica quando un cane ringhia, attacca o morde altri animali o persone per dominio, paura, difesa del territorio, dolore, frustrazione... o per altro..


Foto Come evitare che il cane scappi

Come evitare che il cane scappi

Una delle più grandi paure di chi ha un cane è quella di perdere il proprio cane o che scappi. Lo smarrimento di un animale domestico per molti equivale a perdere un figlio e provoca un senso di imp.


13 migliori integratori naturali per Cani

13 migliori integratori naturali per Cani

In questo articolo parleremo dei 13 migliori integratori per completare l'alimentazione e migliorare lo stato di salute e il benessere del vostro cane. Alcuni di questi prodotti vitaminici per cani li.


Le 10 razze di Cani più pericolose

Le 10 razze di Cani più pericolose

In questo articolo vi parleremo dei 10 cani più pericolosi al mondo. Ci sono molti fattori che giocano un ruolo fondamentale in questa classifica di cani più aggressivi, pertanto, non sarebbe.


Quale frutta può mangiare il Cane? 14 frutti per Cani

Quale frutta può mangiare il Cane? 14 frutti per Cani

Quali frutti possono mangiare i cani? Se mentre state mangiando un'arancia, un ananas o un altro frutto ne potete dare un pò al vostro cane? I cani possono mangiare frutta?.


5 cibi anti-cancro per il Cane

5 cibi anti-cancro per il Cane

Esistono alimenti che possiamo dare al cane per prevenire o combattere il cancro? Anche se non esiste una formula magica, ecco alcuni cibi che possono essere utili nella prevenzione dei tumori canini .


Dieta BARF per Cani: i pro e i contro

Dieta BARF per Cani: i pro e i contro

Avete mai sentito parlare di dieta BARF per cani? Perchè è consigliabile nutrire il proprio cane con le diete BARF? Le diete BARF per cani oggi giorno sono molto di moda, ma sono state utilizzate da.


Posizioni e abitudini del Cane mentre dorme

Posizioni e abitudini del Cane mentre dorme

Le posizioni in cui dormono i cani, il modo in cui si muovono e la quantità di tempo che passano a fare un sonnellino possono essere utili per capire il loro stato di salute e possono dare degli indi.


-->