Giovedi' 19 Ottobre 2017

Migliori cibi per il Gatto

  • Pubblicato il:  19/06/2016
Foto Migliori cibi per il Gatto

Il gatto è un animale selvatico che si adatta perfettamente alla vita domestica, ma non dobbiamo dimenticare che è un discendente del gatto selvatico africano (Felix Libica), che cacciava solo piccole prede, come topi e uccelli.

Collegamenti sponsorizzati

Il cibo per gatti è un fattore determinante per la salute stessa dell'animale ed è nostra responsabilità, come proprietari, fornirgli una dieta equilibrata che soddisfa tutti i requisiti nutrizionali del suo corpo.

Per facilitare questo compito, questo articolo cercherà di mostrarvi i miglior alimenti equilibrati per i gatti .

Le sostanze nutritive equilibrate

Anche se ci sono molti alimenti umani che il gatto può mangiare, spesso è impossibile coprire tutte le esigenze nutrizionali dei gatti, perché le loro esigenze sono molto diverse dalle nostre.

Qualsiasi cibo bilanciato per gatti deve contenere le seguenti sostanze nutritive:
PROTEINE
Le proteine costituiscono la base alimentare per il gatto, infatti, un gatto adulto ha bisogno di proteine, due o tre volte in più rispetto ad un cane.
Ovviamente queste proteine ​​dovrebbero essere per la maggior parte di origine animale.

TAURINA
La taurina è un composto simile agli amminoacidi, ed il gatto ha bisogno di circa 1.000 mg di taurina per chilogrammo di peso corporeo al giorno.
La carenza di questo aminoacido può provocare problemi cardiaci e cecità.

GRASSI
I grassi dovrebbero rappresentare il 40-50% dell'apporto energetico giornaliero e dovrebbero essere di origine animale.
In particolare i gatti hanno bisogno di acidi grassi arachidonico alfa-linolenico e linoleico.

CARBOIDRATI
Sono un nutriente importante ma non dovrebbero rappresentare oltre il 35-40% dell'apporto energetico giornaliero, infatti i cibi migliori per gatti sono quelli che contengono tra il 5 e il 12% di carboidrati.
E'importante utilizzare i cereali integrali come l'avena, le segale, l'orzo o il riso integrale.

VITAMINE
Un cibo equilibrato per gatti deve contenere vitamina A diretta, e poichè il gatto non può trasformare i carotenoidi di origine vegetale, sono essenziali alcune vitamine del gruppo B, come la tiamina, niacina e piridossina.

MINERALI
Il gatto ha bisogno in particolare di fosforo, calcio, magnesio e potassio.

Collegamenti sponsorizzati

La qualità dei nutrienti nell'alimentazione del Gatto

Se vogliamo il meglio per il nostro gatto non è sufficiente garantire solamente la quantità di sostanze nutritive di cui sopra, ma sarà anche necessario consultarne la composizione nutrizionale:

- Il contenuto proteico deve essere almeno del 35% e le fonti di proteine ​​devono essere specificate. Non comprate alimenti contenenti "sottoprodotti della carne", perché in realtà non sapete la provenienza e cosa sta mangiando il gatto.

- È necessario assicurarsi che contenga meno del 10% di ceneri, termine usato per riferirsi ai minerali contenuti nel cibo.

- E' anche importante che ci sia una etichettatura nutrizionale che includa i minerali chelati perché possono migliorare il processo di assorbimento e sono meno tossici.


Le sostanze che devono essere evitate

Un buon cibo equilibrato per gatti non deve contenere le seguenti sostanze:
- Zucchero
- Coloranti artificiali
- Sale
- Metionina DL
- Glicerolo Monoesterarato
- Vitamina K

Queste sostanze non sono ne nutritive ne adatte per il gatto, quindi, il fatto che una equilibrata le includa, diminuisce automaticamente la qualità degli alimenti.

Qual è il miglior alimento equilibrato per i gatti?

Possiamo concludere che il miglior cibo per gatti è quello che soddisfi i seguenti requisiti:

- Appartiene ad una gamma premium, che anche se più costoso, è anche il più energetico (superiore a 4.000 calorie per chilo)

- Umido, richiede meno elaborazione e di conseguenza è di qualità superiore

- E' ben tollerato dal sistema digestivo del nostro gatto e lo trova gustoso

- Si adatta alle esigenze specifiche (obesità, malattie renali, diabete, calcoli urinari ...)

E' anche importante ricordare che il passaggio da un tipo di cibo all'altro dovrebbe durare circa 7-10 giorni, e il nuovo alimento dovrà essere incluso nella dieta del gatto gradualmente fino alla totale sostituzione.

Se il cibo che diamo al gatto è digeribile e di alta qualità, le feci del gatto dovrebbero essere praticamente inodori.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere