Lunedi' 26 Giugno 2017

Otite nel Cane: sintomi, cause e trattamento

  • Pubblicato il:  21/12/2016

L'otite nei cani è una delle malattie più comuni e, quindi, è una delle principali cause per cui il cane viene portato dal veterinario.

L'otite è l'infiammazione del condotto uditivo del cane che può verificarsi per varie cause, come le allergie o la presenza di parassiti e corpi estranei nelle orecchie, etc.

Collegamenti sponsorizzati

Anche se l'otite può essere infettiva, è quasi sempre accompagnata da infezioni dell'orecchio.

I sintomi dell'otite nel Cane

I sintomi possono comparire improvvisamente o gradualmente.
Nei cani affetti da otite è possibile notare uno o più dei seguenti sintomi:

  • Irritazione o infiammazione del condotto uditivo o dell'orecchio

  • Il cane strofina la testa o il viso di frequente e si gratta costantemente le orecchie

  • Il cane tende a scuotere la testa o ad inclinarla da un lato

  • Presenza eccessiva di cerume nel canale uditivo

  • Ulcere o cicatrici sulle orecchie

  • Perdita di pelo sulle orecchie

  • Ispessimento del padiglione auricolare

  • Il cane tende a perdere l'equilibrio o a camminare in cerchio

  • Diminuzione o perdita dell'udito
cane ha mal di orecchio

Cause e fattori di rischio

L'otite nei cani può avere diverse cause, dalle malattie a piccoli corpi che entrano l'orecchio.
I fattori che causano questa malattia possono essere:

  • Infezioni. Il canale uditivo del cane è umido e caldo, quindi è un ambiente favorevole per la crescita di funghi e di batteri.
    In condizioni normali, il corpo riesce a sopprimere questi agenti patogeni, ma un abbassamento delle difese immunitarie, le allergie o troppa umidità possono rompere questo equilibrio e permettere lo sviluppo di infezioni.

  • Parassiti. Alcuni parassiti esterni, come gli acari e le pulci, causano irritazione e problemi ai tessuti dell'orecchio del cane, promuovendo la secrezione di cerume.

    Il cane inizierà a grattarsi provocando delle lesioni alle proprie orecchie e ai condotti uditivi, tra cui l'infiammazione e l'infezione della zona.

  • Oggetti estranei. Piccoli oggetti possono entrare nel canale uditivo del cane causando irritazione dell'orecchio per poi progredire in infiammazione e infezione.

    In genere questi corpi estranei sono semi o parti di piante che si attaccano al pelo del cane per poi entrare nell'orecchio.

  • Allergie. I cani affetti da allergie sviluppano spesso anche infezioni dell'orecchio.

    Le allergie modificano l'ambiente del condotto uditivo e promuovono lo sviluppo di infezioni secondarie causate da funghi o batteri.
    In questi casi si dovrebbe trattare la causa dell'allergia e le infezioni.

  • Trauma. Un trauma all'orecchio può portare a infezioni e otiti.

    Il trauma può essere causato dallo stesso cane da continui graffi, durante i combattimenti con altri cani o altri animali, o da un incidente.
    Potrebbe anche verificarsi in seguito ad una pulizia non corretta dell'orecchio.

  • Squilibri ormonali. Come per le allergie, gli squilibri ormonali possono rendere umido l'orecchio del cane, favorendo la crescita di funghi e batteri.

  • Altre cause. Altre cause che potrebbero causare otite nei cani includono alcuni fattori ereditari che predispongono alla malattia, o la presenza di polipi e tumori.


L'otite può verificarsi in qualsiasi cane, ma ci sono razze più inclini, tra cui:

  • I cani con condotti uditivi cronicamente umidi (Retriever e cani che si bagnano frequentemente).

  • I cani con pelo lungo nel condotto uditivo (barboncini, schnauzer e terrier).

  • I cani con le orecchie penzolanti, perché ostacolano la ventilazione del condotto uditivo (Bulldogs, golden retriever , Labrador , bassotti, beagle , etc.).

  • I cani con stretti canali auricolari (stenotiche), come gli Shar pei .

Clicca per ingrandire le foto

Come viene diagnosticata l'otite nel cane

Il veterinario inizierà guardando all'interno del canale uditivo del cane con un otoscopio per cercare le cause fisiche dell'infiammazione (corpi estranei, tumori, ecc) e per determinare il danno esistente.

Potrebbe anche prelevare campioni di essudato dall'orecchio per studiarlo al microscopio o, se necessario, per eseguire una coltura fungine o batterica.

Anche la storia clinica del cane sarà molto utile per arrivare alla diagnosi, perché aiuta a determinare le cause dell'otite.

Se il veterinario sospetta che l'otite sia causata da altri problemi di salute, probabilmente richiederà altri test che possono includere biopsie, radiografie, TAC, studi neurologici, analisi ormonali e le prove allergiche.

Trattamento dell'otite canina

L'otite di solito è facile da diagnosticare e da trattare, ma è molto importante farlo in tempo.

I cani che non vengono curati o che vengono trattati troppo tardi possono sviluppare gravi problemi e morire a causa delle infezioni.

Il trattamento iniziale consiste solitamente nella pulizia dell'orecchio e nella somministrazione di corticosteroidi per ridurre l'infiammazione.

Successivamente il veterinario potrebbe prescrivere un antibiotico in caso di infezione batterica, un antimicotico in caso di infezioni fungine, o una sostanza insetticida nel caso in cui il cane è affetto da una infestazione da parassiti esterni.

Se il canale uditivo è completamente ostruito dall'infiammazione e dalla crescita dei tessuti, la chirurgia è l'unica opzione.

Se l'otite è una conseguenza di altre malattie, come nel caso di allergie o di problemi ormonali, è necessario seguire un trattamento specifico per queste malattie.

problemi otite cane

La prevenzione

Se si vuole evitare che il cane sviluppi infezioni dell'orecchio, si dovrebbero prendere le seguenti precauzioni:

  • Controllare le orecchie del cane settimanalmente per vedere se c'è molto scarico, cattivo odore, gonfiore o altri segni di infezione.

  • Se il vostro cane nuota spesso e le sue orecchie sono soggette ad infezioni, è bene pulirle regolarmente.

    La pulizia deve essere effettuata solo nell'orecchio esterno, con batuffoli di cotone imbevuti con un unguento che vi consiglierà il veterinario (non usare mai alcool, acqua ossigenata o qualsiasi altro liquido).

    Non inserite alcun corpo estraneo nel condotto uditivo del vostro cane.

  • Se si devono pulire le orecchie del cane chiedete consigli al vostro veterinario, in modo che vi mostri come fare.
    Non fate alcuna pulizia se non siete sicuri o non conoscete il modo corretto.

  • Per eventuali sintomi di infezione dell'orecchio consultare sempre il veterinario.

Collegamenti sponsorizzati
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere