Martedi' 12 Dicembre 2017

Come superare la paura per i cani

  • Pubblicato il:  29/11/2017
Foto Come superare la paura per i cani

Avete mai notato che quando qualcuno ha paura dei cani, è sempre verso questa persona che i cani vanno prima?

E sì, una persona che ha paura, per i suoi gesti e comportamenti, diventa più interessante per un cane. In questo articolo vediamo il perché e soprattutto cosa fare quando abbiamo paura dei cani.

Collegamenti sponsorizzati

La paura dei cani: la cinofobia

Sono molte le persone che hanno paura dei cani, sia per ignoranza, una brutta esperienza, o semplicemente perché legata a una paura responsabile e motivata. Tutti i motivi, giustificati o meno, devono essere presi in considerazione.

Molte persone consigliano di lavorare su se stessi per non avere paura dei cani, dicendo frasi scontate come “calmati, respira e tutto andrà bene”. Sì, queste sono buone tecniche, ma è molto più facile a dirsi che a farsi.

Noi vi consigliamo anche di rivedere i messaggi che inviamo ai cani quando abbiamo paura e soprattutto quali reazioni hanno su di loro.

Cosa succede quando abbiamo paura dei cani

Un cane sarà sempre più attratto di andare da una persona che ha paura piuttosto che da una persona tranquilla, perché chi ha paura emette segnali e trasmette messaggi più o meno chiari per i nostri amici cani.

Immaginate di camminare per strada e che tutte le persone che incontrate vi ignorino senza prestarvi alcuna attenzione. All'improvviso una persona, vedendovi, si ferma, spalanca gli occhi e inizia lentamente ad indietreggiare... Sarete incuriositi, vero? Beh, diciamo che per un cane è praticamente la stessa cosa.

In effetti, il contatto visivo è un richiamo molto forte per i cani e non è consigliabile guardare un cane che non si conosce negli occhi in quanto potrebbe essere visto come una provocazione o un invito al contatto.

Inoltre, se la persona che ha paura grida o peggio, scappa, questo comportamento non farà altro che eccitare il cane, che potrebbe pensare fraintendere questo comportamento come un invito a giocare.

Raccomandiamo a tutte le persone che hanno paura dei cani, di non cercare a tutti i costi di superare le proprie paure perché in molte situazioni, le emozioni espresse non sono coerenti e non hanno alcun effetto.

Collegamenti sponsorizzati

Alcuni consigli pratici

Anche se evitare il problema non è una soluzione, ecco alcuni consigli per distogliere l'attenzione di un cane quando si ha paura:

  • Suggerimento 1: non guardare un cane che non conoscete dritto negli occhi, potrebbe essere interpretato come una provocazione. Cercate invece di distogliere lo sguardo in modo da non concentrarvi su ciò che vi spaventa.

  • Suggerimento 2: non entrare a contatto con il cane se non siete sicuri di voi stessi perché il cane lo avvertirà (non dimenticate che i nostri amici cani capiscono le nostre emozioni). Iniziare un lavoro su voi stessi è essenziale prima di un possibile incontro. Inoltre, se volete entrare a contatto con un cane, scegliete una razza calma.

  • Suggerimento 3: non urlare o scappare perché il cane interpreterà questi segnali come un invito a giocare e inizierà a correre verso di voi. Cercate invece di allontanarvi dal cane lentamente, rivolgendo il vostro guardo e la vostra attenzione verso altro.

  • Suggerimento 4: se un cane vi viene incontro o si avvicina, cercate di non farvi prendere dal panico, fate un respiro profondo e soprattutto non farte movimenti improvvisi.

    Un consiglio: contate nella vostra testa… questo vi permetterà di mantenere occupata la vostra mente su qualcos'altro e non emettere troppi segnali di paura alla vista del cane.

State attenti

Ovviamente, non diciamo che non si debba mai avere paura di un cane… anzi, bisogna essere sempre vigili perché a volte la reazione di un cane può essere imprevedibile.

Non parliamo più di fobia, ma di paura misurata e responsabile. In effetti, senza essere fobici e paranoici, è molto importante sapere leggere il comportamento di un cane e poter percepire i suoi segnali di per avere un approccio ponderato e, quindi, evitare qualsiasi conflitto.

Viceversa, a volte capita di incontrare persone troppo sicure, o ingenue, e che non riescono a capire l'importanza di un buon approccio tra un cane e un essere umano. Pensate soprattutto a quei genitori che lasciano che i loro figli accarezzino un cane sconosciuto.

E no, i cani non sono animali passivi ed è sempre necessario, in qualsiasi contesto e per qualsiasi razza di cane , chiedere al proprietario del cane se è possibile accarezzarlo o no.

Allo stesso modo bisogna rispettare le paure degli altri e, soprattutto, non sottovalutarli.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere