Giovedi' 5 Agosto 2021

Problemi agli occhi nella tartaruga

  • Pubblicato il:  28/12/2020

La tua tartaruga ha gli occhi rossi e gonfi? Non riesce più ad aprire gli occhi? I problemi agli occhi sono un disturbo abbastanza comune tra le tartarughe da compagnia. Le tartarughe acquatiche e terrestri possono soffrire di gonfiore degli occhi se le condizioni in cui sono tenute non sono del tutto corrette.


Le tartarughe scatola e le tartarughe acquatiche sono molto inclini agli ascessi dell'orecchio, che a loro volta possono causare gonfiore agli occhi. In genere questi problemi sono curabili, ma, se non trattati, possono portare anche a gravi problemi di salute.

Quali sono i sintomi più comuni?

Un occhio che cola, o un occhio che la tartaruga continua a strofinare, potrebbe essere un segno di irritazione o di una ferita, soprattutto se ad apparire infetto è uno solo. L'opacizzazione di in uno o entrambi gli occhi della tartaruga, la lacrimazione abbondante o le palpebre gonfie sono tutti sintomi di una patologia e/o carenza di vitamine.

Una tartaruga con gli occhi gonfi e chiusi potrebbe avere un'infezione o un ascesso dell'orecchio che deve essere curato immediatamente, soprattutto se non è in grado di mangiare.

Le tartarughe acquatiche in particolare corrono il pericolo di morire di fame se i loro occhi rimangono gonfi e chiusi troppo a lungo. Se noti uno di questi sintomi, chiama subito il veterinario per una visita e determinare la causa sottostante.

Quali sono le cause più comuni?

CAUSE AMBIENTALI
Un habitat tenuto in modo improprio è la principale causa in molti casi di infezione agli occhi. L'acqua sporca e contaminata può causare l'infezione degli occhi e le tartarughe che non sono adeguatamente idratate possono sviluppare occhi secchi che si irritano e si infettano.

Le tartarughe scatola in particolare devono vivere in un ambiente con molta umidità per prevenire questi problemi agli occhi. Le rocce, le decorazioni della vasca e le lampade termiche che sono tenute troppo vicine all'animale possono provocare lesioni agli occhi. Anche la sabbia può anche entrare negli occhi della tartaruga e causare pericolose irritazioni.
CAUSE ALIMENTARI E MEDICHE
La carenza di vitamina A (Approfondisci: Carenza di Vitamina A nella tartaruga) può causare molti problemi a una tartaruga, comprese le infezioni agli occhi.

Una mancanza di questa vitamina può portare ad una graduale rottura dei tessuti epiteliali che possono rendere gli occhi più inclini ad infezioni e al gonfiore. Inoltre, gli occhi diventano più vulnerabili alle infezioni batteriche secondarie che spesso richiedono un intervento veterinario.

Come si cura?

Il miglior trattamento è evitare la causa. È importante assicurarsi che la tartaruga abbia acqua e lettiera sempre pulite, sia completamente idratata e riceva una dieta ricca di vitamina A.

Se noti sintomi clinici, fai in modo di farla visitare dal tuo veterinario, che può somministrare antibiotici e diagnosticare se la tartaruga ha bisogno di un'integrazione di vitamina A. Gli ascessi auricolari potrebbero richiedere un intervento chirurgico.

La carenza di vitamina A viene trattata con vitamina A per via orale (polvere) o iniettabile (somministrata per via orale). Il trattamento deve essere eseguito solo sotto controllo veterinario poiché può verificarsi una ipervitaminosi A. L'ipervitaminosi A è una condizione derivante dall'uso scorretto e dal sovradosaggio di questa vitamina. La carenza di vitamina A, invece, indica che la dieta della tartaruga deve essere corretta o migliorata.

Gli ascessi vengono trattati chirurgicamente. L'ascesso viene aperto, il pus drenato e il tessuto interessato viene lavato con una soluzione detergente medicata. Potrebbe essere necessaria una coltura dell'ascesso per identificare il tipo di batteri che hanno causato l'ascesso. Possono essere necessari farmaci topici e antibiotici iniettabili.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli