Venerdi' 15 Dicembre 2017

Stipsi (stitichezza) nel Gatto

  • Pubblicato il:  25/10/2016

Anche un gatto può soffrire di stipsi o stitichezza.
Ci sono diversi gradi si stitichezza, ed il veterinario in genere parla di costipazione quando presenta una defecazione difficile, o di stitichezza ostinata se vi è un vero e proprio blocco.

Una costipazione temporanea di solito non è pericolosa per il gatto, ma una stitichezza più duratura e ostinata può essere pericolosa.

Collegamenti sponsorizzati

QUALI SONO LE CAUSE DELLA STITICHEZZA NEI GATTI?

La stitichezza nei gatti può essere causata da vari fattori, ad esempio:

  • Alcuni farmaci che rallentano l'attività intestinale lento

  • Cambiamenti per il gatto, per esempio, una nuova cucciolata, la lettiera sporca, un nuovo gatto in casa, cambio di casa

  • Foto stitichezza gatto
  • Dolore quando tenta di evacuare, causato per esempio da alcune malattie dell'intestino crasso, lesioni o osteoartrite

  • Dieta squilibrata con poca fibra, o cibo con presenza di pelo o ossa

  • Disidratazione causata dalla poca assunzione do acqua

  • Cause che bloccano il retto o il colon, come la presenza di un corpo estraneo (ad esempio palle di pelo), un tumore o un ascesso

  • Debolezza muscolare del retto o lesioni causati da una costipazione precedente

  • Dilatazione del colon di causa sconosciuta (megacolon idiopatico)

  • Livelli di potassio nel sangue troppo bassi (ipopotassiemia)

  • Obesità

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

SINTOMI DELLA STITICHEZZA NEL GATTO?

Un gatto stitico presenta spesso una defecazione dolorosa ed il gatto può miagolare e addirittura piangere.

Un gatto sofferente di stipsi mangia meno e talvolta vomita.
Il dolore addominale si localizza in genere nell'addome basso o vicino all'ano.

La pancia risulta tesa e gonfia e spesso può manifestare dispnea e letargia.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere