Venerdi' 20 Ottobre 2017

Stitichezza del gatto: cause e cure

  • Pubblicato il:  21/02/2016
Foto Stitichezza del gatto: cause e cure

La stipsi (stitichezza) nei gatti è, purtroppo, un problema abbastanza comune.

Un gatto è stitico quando le feci sono troppo grandi o hanno difficoltà nel passare. Se il vostro gatto è teso nella sua lettiera e la sua cacca è secca e dura, è probabile che soffra di stitichezza.

Collegamenti sponsorizzati

Segni di stitichezza nel gatto

Il gatto dovrebbe evacuare ogni giorno, e se mantenete la lettiera pulita, sarete in grado di monitorare la sua attività di espulsione delle feci.

Queste dovrebbero essere di colore marrone, morbide e abbastanza umide da appiccicare sul fondo.
Se il gatto fa cacca nella sua lettiera giornalmente o produce feci dure, potrebbe essere affetto da costipazione.

Espellere le tossine intestinali giornalmente è parte fondamentale del processo di disintossicazione naturale.

Cause di costipazione nel gatto

Ci sono alcune cause che possono provocare la stitichezza nei gatti, tra cui:

- Disidratazione
- Problemi di motilità gastro-intestinale
- Defecazione dolorosa a causa di una frattura al bacino o agli arti posteriori, artrite, o ghiandole anali infiammate
- Problemi ortopedici o neurologici
- Ostruzione del colon causata da un corpo estraneo, tumore, o ernia
- Megacolon

Di gran lunga la causa più comune di stitichezza in un gatto è l'insufficiente assunzione di liquidi, quindi la prima cosa da fare per un gatto che soffre di stipsi è la sua alimentazione.

I felini in generale assumono la maggior parte dell'acqua di cui hanno bisogno dal cibo.
I gatti nutriti con cibo esclusivamente secco sono cronicamente disidratati, e quindi affetti da costipazione.

La mancanza di acqua fa sì che i reni si carichino di troppo lavoro, e le feci diventeranno secche, dure e dolorose nel loro passaggio.

Se il gatto è in sovrappeso e non fa abbastanza esercizio fisico, il problema si può aggravare.
L'attività fisica stimola le contrazioni muscolari ritmiche chiamata peristalsi nel colon, che aiuta a muovere il cibo attraverso il tratto gastrointestinale.

Purtroppo, molti gatti domestici hanno stili di vita sedentari e sono alimentati da una dieta squilibrata.

L'ingestione di pelo durante l'auto-toelettatura può ulteriormente rallentare il tempo di transito delle scorie nel colon, soprattutto nei gatti che seguono diete secche e stili di vita pigri.

Collegamenti sponsorizzati

Trattare la costipazione nel gatto

Se il gatto è stitico ma la sua alimentazione è adeguata si dovrebbe andare alla ricerca di altre cause.
Un esame fisico, analisi del sangue e delle urine sono necessarie per escludere e identificare le cause della stipsi non legate all'alimentazione.

A volte sono necessarie alcune radiografie della colonna vertebrale e degli arti posteriori.

La maggior parte delle volte il trattamento della costipazione cronica felina comporta una lenta transizione dal cibo secco al cibo in umido in scatola. Questo processo può richiedere settimane o addirittura mesi. Magari non contribuirà a risolvere totalmente la stipsi, ma renderà il vostro gatto molto più sano.

Altri suggerimenti:

Potreste mescolare dell'acqua al cibo del gatto per contribuire a lubrificare il colon.
Si può anche provare ad aggiungere qualche condimento gradevole (provare a utilizzare il liquido della scatoletta di tonno) per renderlo più appetitoso.

Assicurarsi che il gatto faccia qualche esercizio fisico giornaliero.
Aggiungere un pizzico di psyllium o fibra di cocco ad ogni pasto.

Alcuni gattini potrebbero beneficiare di un lassativo naturale come il succo di aloe vera aggiunto al loro pasto.
Consultare il veterinario per suggerimenti su quali tipi di lassativi naturali inserire e che siano appropriati per il gatto.

Parlare con il veterinario anche su terapie naturali come l'agopuntura o chiropratica, entrambe possono essere utili per aiutare a risolvere la stitichezza in animali domestici.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere