Domenica 20 Maggio 2018

Uveite nel Cane: cause, sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  27/02/2018
Clicca per ingrandire le foto

Cos'è l'uveite nel Cane? e quali sono le cause, i sintomi più comuni e le cure? Per parlare dell'uveite, è importante sapere cos'è l'uvea del cane, detta anche tonaca vascolare.

Collegamenti sponsorizzati

L'uvea è lo strato centrale dell'occhio dove si trovano importanti strutture che permettono al cane di vedere. Comprende l'iride, il corpo ciliare e la coroide, ed è collegata all'afflusso del sangue alla cornea.

Quando una di queste strutture si infiamma, si verifica l'uveite, che può essere anteriore o posteriore, a seconda della parte o del segmento dell'uvea interessato. L'iride e il corpo ciliare fanno parte dell'uvea anteriore, mentre la coroide è la parte posteriore dell'uvea. Se vengono interessate tutte le strutture, la condizione si chiama "vera uveite".

Nei cani, la malattia può progredire rapidamente verso il glaucoma e la cecità se non viene trattata in tempo. Pertanto, è molto importante capire quali sono i sintomi più comuni nel cane.

Cause di uveite nei cani

Le cause che possono causare un'uveite nei cani possono essere distinte in cause interne o esterne. Alcune delle più comuni sono:
  • Trauma: l'uveite può svilupparsi a seguito di un evento traumatico sugli occhi.

  • Ulcere nella cornea: se sono profonde, le ulcere possono causare uveite acuta.

  • Uveite indotta dalla rottura del cristallino o dalla cataratta.

  • Problemi di coagulazione.

  • Uveite metabolica causata da alcune malattie come il diabete canino.

  • Uveite neoplastica causata da tumori dell'occhio.

  • Ipertensione arteriosa.

  • Infezione batterica.

  • Uveite virale, tra cui il cimurro.

  • L'uveite può anche essere causata da parassiti.
Come potete vedere, le cause di uveite nei cani sono tante. Anche alcuni farmaci possono causarla e ci sono fattori immunitari che rendono certe razze di cani nordici maggiormente predisposti.

Bisogna anche fare attenzione a non confondere questa malattia con l'entropia canina, che negli stadi iniziali può mostrare sintomi simili.

Collegamenti sponsorizzati

Sintomi di uveite nel Cane

Se un cane soffre di uveite, sarà debole e non avrà voglia di mangiare. Questi sintomi sono generali e indicano che qualcosa in lui non va. I segni specifici che possono farci supporre che si tratti di un'infiammazione centrale dell'occhio sono:

  • Il cane chiude spesso le palpebre per il dolore
  • Lacrimazione eccessiva
  • Occhi arrossati
  • La luce infastidisce il cane (fotofobia)
  • L'occhio acquisisce una tonalità bluastra o grigio.
  • Pus o sangue all'interno dell'occhio, a secondo della grado dell'uveite.

L'uveite nei cani può svilupparsi in uno o entrambi gli occhi, ma in ogni caso, per evitare gravi complicazioni, è importante vigilare e, se si notano uno o più sintomi, bisogna portare il cane dal veterinario.

Come viene diagnosticata l'uveite canina?

E' importante comunicare al veterinario tutti i cambiamenti e i sintomi che avete osservato di recente nel cane. Questi dati guideranno il veterinario e, insieme ai test diagnostici, permetteranno di capire la causa del problema.

Normalmente, questi test consistono in una visita completa dell'occhio con un oftalmoscopio. Se lo specialista lo riterrà opportuno potrebbe eseguire una ecografia oculare, alcune radiografie e gli esami del sangue per escludere altre patologie.

Il trattamento dell'uveite nei cani

Una volta che il veterinario ha diagnosticato un'uveite nel cane, vi dirà qual'è il trattamento più adeguato. A seconda del tipo di uveite può prescrivere alcuni farmaci anti-infiammatori, antibiotici o antidolorifici per eliminare il dolore. In alcuni casi, l'opzione raccomandata è la chirurgia.

Se il cane viene curato in tempo, è probabile che si riprenda. Ecco perché è importante portarlo dal veterinario appena si notano strani cambiamenti nei suoi occhi.

La diagnosi precoce è la chiave per evitare complicazioni, soprattutto perchè l'uveite può causare seri problemi, come cecità, dolore cronico, cataratta o addirittura la perdita dell'occhio.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere