Martedi' 12 Dicembre 2017

Zecche nel cane: come riconoscerle e toglierle

  • Pubblicato il:  13/10/2017

Zecche nel cane... un bel problema! Le zecche piccoli parassiti appartenente alla famiglia degli acari, che si nutrono del sangue del cane e possono causare disagio e malattie.

Collegamenti sponsorizzati

Le zecche sono comuni soprattutto in estate e in primavera. Sono piccoli insetti con 8 gambe che dopo aver succhiato il sangue del cane per diversi giorni si gonfiano e diventano più fragili. Posso rilasciare migliaia di uova, di solito tra 2000 a 4000.

Le infezioni da zecche nei cani sono molto comuni e proprio per questo è bene sapere come rivelarle, eliminarle e, soprattutto, come prevenirle.

Cosa sono le zecche?

Le zecche sono grandi acari (possono misurare fino a mezzo centimetro) che vivono come parassiti sulla pelle dei cani, gatti e i mammiferi in generale, nutrendosi del loro sangue.

Hanno quattro coppie di gambe con le quali riescono ad aggrapparsi e ad ancorarsi all'ospite, e con la bocca entrano nella pelle cibandosi di sangue.

Il loro habitat ideale sono le zone calde, soprattutto in primavera o in estate quando le temperature salgono. Le zecche possono trasmettere molte malattie, alcune delle quali molto gravi.

È necessario rimuovere tutte le zecche dall'animale infestato, anche perché possono essere trasmesse agli esseri umani.

Le femmine adulte possono generare fino a 4.000 uova durante il loro ciclo di vita.

Come si cercano e dove si trovano le zecche nel Cane?

Riconoscere le zecche nei cani è molto semplice, basta controllarli con attenzione almeno due volte a settimana.

Le zecche si trovano nell'erba o nei rami bassi degli alberi, quindi possono saltare con facilità sui nostri animali.

In genere, le zecche si trovano vicino alle orecchie, nel viso (a volte anche vicino agli occhi) e nel collo, ma se ne possono trovare anche sulla schiena, pancia e persino tra le zampe dei nostri "piccoli animali".

È molto importante, quindi, perdere un pò di tempo per analizzare con calma il cane, dalla punta del naso fino alla coda. Solo in questo modo possiamo sapere se il cane ha delle zecche.

Di solito si nota un piccolo puntino marrone o nero, simile a un grosso e brutto chicco di riso. Se vedete una zecca non cercate di toglierla con le mani, ma basta seguire una semplice e sicura operazione in modo che il cane non abbia problemi.

La dimensione della zecca nel cane può variare da due o tre millimetri fino a un centimetro, a seconda di quanto tempo rimane attaccata a succhiare il sangue del nostro animale.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Come si tolgono le zecche nel Cane?

La prima cosa che ci viene in mente di fare quando vediamo una zecca sul cane è di toglierla con un fazzoletto. Ma è sbagliato!!

La prima cosa da fare è conoscere la forma delle zecche, o piuttosto, la loro bocca. Le zecche hanno i cheliceri, tipi di ganci a forma di uncino che si trovano vicino alla bocca.

Questo fa si che, una volta che si attaccano alla pelle del cane, raramente possono cadere. Se si toglie la zecca in modo sbagliato, i cheliceri e la bocca rimarranno nella pelle e possono causare un'infezione.

Man mano che la zecca si gonfia diventa anche più fragile, e occorra ancora più cura durante la rimozione perché può facilmente rompersi.

Attenzione: molti credono che le zecche possono essere tolte bruciandole con un accendino o con un batuffolo di olio o vaselina. Queste opzioni vanno assolutamente evitate perché la zecca può rimanere senza ossigeno e inizia a rigurgitare una sostanza tossica e piena do batteri pericolosi nella pelle del cane. Quindi, evitate tali metodi!!

pinzette cane zecche
1. TOGLIERE UNA ZECCA CON LE PINZETTE AD UNCINO
Esistono delle pinzette speciali per rimuovere le zecche, di solito sono in plastica e molto economiche (circa 3 o 4 euro circa). Hanno un gancio curvo e una fenditura.

L'uso è molto semplice... la parte superiore della pinzetta deve agganciarsi alla zecca nella parte più vicina alla pelle del cane. Poi, con un movimento antiorario, girate la pinzetta e cercate di staccare delicatamente la zecca. Di solito questo parassita inizierà a staccarsi dalla pelle già al secondo o al terzo tentativo.

Queste pinzette sono studiate per rimuovere appositamente le zecche, lasciandole intatte ed evitando residui di cheliceri nella pelle del cane.

2. TOGLIERE UNA ZECCA CON LE PINZETTE A PUNTA FINE
E' possibile utilizzare anche delle pinzette normali per rimuovere le zecche nei cani. Le migliori sono quelle a punta fine. In questo caso, la zecca viene presa dalla punta della testa o il più vicino possibile alla pelle del cane.

La gola del parassita deve essere tirata verso l'alto (non all'indietro) lentamente. Quindi, bisogna tirare la zecca a poco a poco, con forza stabile, fino a quando non si stacca completamente dal cane.

pinzetta per togliere zecca cane
3. TOGLIERE UNA ZECCA CON DUE GOCCE DI ANTIPARASSITARIO
Questo metodo funziona bene. Aprite una pipetta anti-pulci e mettetene 2 gocce sulla zecca. Dopo circa 20 secondi, la zecca inizia a staccarsi dal cane, quindi potete rimuoverla e ucciderla (evitate di schiacciarla con le mani).

Come disinfettare una puntura di zecca nel cane?

Dopo aver tolto la zecca dal cane bisogna disinfettare la pelle del nostri animale.

Per un paio di giorni sarà necessario applicare alcool o perossido di idrogeno (acqua ossigenata) sul punto in cui la zecca si era attaccata, per disinfettare la parte ed evitare infezioni.

Se la pelle del vostro appare irritata o vi è una dermatite allergica da zecche, i veterinari spesso raccomandano un bel bagno con uno shampoo a base di farina d'avena.

Prevenire le zecche nel cane

La prevenzione è l'opzione migliore per evitare che le zecche attacchino il cane, con l'inconveniente di doverle cercare e di eliminarle, cosa che non è affatto piacevole.

Sarà sufficiente applicare una volta al mese una delle pipette che vendono nelle cliniche veterinarie o nei negozi per animali. Queste pipette contengono dei composti chimici repellenti per le zecche, quindi non si avvicineranno al vostro "peloso".

Le pipette variano a seconda delle dimensioni del cane... cani al di sotto dei 20 chili hanno bisogno di meno prodotto rispetto alle taglie più grandi.
Leggi qui: Migliori pipette per cani

Le pipette devono essere applicate una volta al mese, preferibilmente due giorni dopo lo shampoo. Un cane pulito, che ogni mese fa il bagno con acqua e sapone, hanno meno probabilità di contrarre pulci, zecche e le malattie causate da una scarsa igiene.

Anche i collari antiparassitari sono un metodo efficace per prevenire le zecche nei cani, ed agiscono allo stesso modo delle pipette. Emettono un odore che riesce a respingere zecche e pulci.

Le pipette devono essere applicate una volta al mese, mentre i collari hanno una durata media tra i due e i quattro mesi.

Prevenire le zecche nei cuccioli

La prevenzione delle zecche nei cuccioli è più complicata. Essendo ancora piccoli, collari e pipette sono in genere controindicati, in quanto i composti chimici che contengono potrebbero causare problemi alla loro salute.

Comunque, esistono dei collari studiati con sostanze naturali, come l'olio di Neem, che hanno un buon effetto repellente naturale. Potete usare questi collari senza problemi, impedendo così ai parassiti di infestare il vostro cucciolo.

Le zecche possono mordere gli esseri umani?

La risposta è SI, ed è anche molto pericoloso perché le zecche possono trasmettere agli esseri umani molte malattie, alcune molto gravi.

È importante tenere i cani sempre ben protetti con collari o pipette in modo da non portare le zecche in casa e trasmetterle a noi. Tranquilli, in genere le zecche preferiscono rimanere nei mammiferi pelosi come i nostri cani piuttosto che trasferirsi negli esseri umani. Questo, però, non significa che il rischio di contagio non esista, è semplicemente minore!

Se notate una zecca attaccata al vostro corpo, vi consigliamo di andare dal vostro medico per farvi controllare e per farvi prescrivere un farmaco appropriato per prevenire le malattie da zecca (di solito gli antibiotici).

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere