Giovedi' 19 Ottobre 2017

Infiammazione ghiandole anali nel Gatto

  • Pubblicato il:  19/10/2016
Foto Infiammazione ghiandole anali nel Gatto

A volte, nei gatti, potrebbero infiammarsi le ghiandole anali.
Le ghiandole anali sono organi delle dimensioni di una nocciolina che si trovano vicino ai lati dell'ano del gatto.

Esse producono una secrezione odorosa che serve per marcare il territorio.
In genere, quando il gatto defeca, queste ghiandole rilasciano piccole quantità di di secrezione.

Collegamenti sponsorizzati

Rispetto ai cani, però, nei gatti l'infiammazione di queste ghiandole avviene raramente.

CAUSE DI INFIAMMAZIONE DELLA GHIANDOLA ANALE NEL GATTO

L'infiammazione della ghiandola anale nei gatti può verificarsi quando la secrezione delle ghiandole non riesce a defluire correttamente.

Ad esempio, se le feci del gatto sono diarroiche o troppo dure.
Se il problema dell'evacuazione si protrae per molto tempo, lo scarico della ghiandola anale è sempre più difficile per il gatto e potrebbero infiammarsi

Collegamenti sponsorizzati

SINTOMI DI UNA GHIANDOLA ANALE INFIAMMATA NEL GATTO

Una ghiandola anale infiammata nei gatti di solito crea uno stato di apatia e di stress.
Il gatto potrebbe evitare il contatto e prova dolore durante la defecazione.

Un sintomo tipico delle ghiandole anali infiammate è il prurito anale, portando il gatto a leccare eccessivamente la parte posteriore spesso.

Se provate a toccare la zona anale il gatto potrebbe difendersi perchè potrebbe accusare dolore.
Inoltre, a causa dell'infiammazione la pelle intorno all'ano potrebbe apparire arrossata.

Senza una terapia, il corpo del gatto non riesce a svuotare la secrezione e potrebbe formare una fistola.
Di solito, la fistola è una piccola apertura attorno all'ano, da cui fuoriescono secrezioni purulente e maleodoranti.

DIAGNOSI DI UNA GHIANDOLA ANALE INFIAMMATA NEI GATTI

Il veterinario riconosce la ghiandola anale infiammata nel gatto tramite un esame fisico e la palpazione.

Se è visibile una fistola, sarà presente anche una secrezione purulenta che di per se indica l'infiammazione delle ghiandole anali.
Se si forma un ascesso, il gatto di solito presenta febbre, è letargico e mangia meno.

TRATTAMENTO DI UNA GHIANDOLA ANALE INFIAMMATA NEL GATTO

Se vi è una leggera infiammazione delle ghiandole, il veterinario procede con lo svuotamento, girandole delicatamente e massaggiandole con le dita.

Questa procedura può essere dolorosa per il gatto, quindi di solito viene eseguita sotto anestesia.

Per trattare la ghiandola anale infiammata, il veterinario le svuota con uno speciale ago arrotondato e somministra un antibiotico e un farmaco anti-infiammatorio.

A secondo della gravità, le sessioni di trattamento possono essere più di una.

Nel caso si sia formato un ascesso, può essere necessario drenare il pus attraverso un'incisione, seguita da una terapia antibiotica in forma di compresse o iniezioni.

QUAL È LA PROGNOSI PER UNA GHIANDOLA ANALE INFIAMMATA DEL GATTO?

In generale, l'infiammazione delle ghiandole anali si risolve, con un trattamento appropriato, nel giro di pochi giorni.

A seconda della causa (per esempio nel caso della costipazione cronica), la ghiandola anale nel gatto potrebbe recidivare.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere