Martedi' 25 Settembre 2018

Miasi nel Gatto: cause, sintomi e cure

  • Pubblicato il:  15/12/2017
Clicca per ingrandire le foto

La miasi nei gatti è una malattia parassitaria causata dalla larva della mosca. E' più comune quando il gatto ha delle ferite aperte che non sono state curate adeguatamente.

Collegamenti sponsorizzati

Questo tipo di malattia può attaccare sia i cani che i gatti, e anche gli esseri umani, ma di solito si sviluppa gli animali feriti e deboli che abitano in zone umide durante il periodo caldo.

Cause della miasi nel gatto

Come già accennato, questa malattia colpisce sia gli animali che gli esseri umani, in particolare gli animali deboli che vivono in zone umide durante i periodi caldi. Questo tipo di infezione di solito appare nelle aree vicine agli occhi, al naso, alla bocca, all'area genitale, all'ano e alle ferite della pelle aperte e non curate.

Le miasi sono le uova di mosche che vengono depositate in una ferita umida. Le Calliphoridae e le Sarcophagidae sono le mosche responsabili nella maggior parte dei processi di miasi nei piccoli animali.

Le larve, che si trovano nelle ferite, tendono a causare ulteriori lesioni con fori rotondi che danno l'impressione di una perforazione nella pelle.

Collegamenti sponsorizzati

Come viene trasmessa la miasi nei gatti

La miasi si verifica quando le mosche depositano le loro uova sulla pelle indebolita del gatto. Le uova si trasformano in larve, che diventano la causa principale della secrezione di alcuni di enzimi proteolitici, e che sono i responsabili della degradazione delle proteine utili per la pelle.

Le mosche sono insetti che trasmettono vari agenti patogeni quali virus, parassiti o protozoi; i loro effetti sulla pelle del gatto possono essere vari, dal momento che gli animali sono più o meno sensibili rispetto ad altri.

Alcuni gatti possono sviluppare dermatiti, che non sono altro che l'infiammazione della pelle causata dal morso.

In molti casi la miasi è la conseguenza di una scelta negligente del proprietario del gatto. Ricordiamo che, in presenza di anomale comportamentali o fisiche del proprio animale, è vostro dovere portarlo immediatamente dal veterinario.

Diagnosi della miasi nei gatti

La diagnosi di questa malattia è molto evidente, anche perchè le larve sulla pelle del gatto sono ben visibili ad occhio nudo.

A volte, il veterinario potrebbe eseguire un esame citologico in laboratorio per determinare la presenza di batteri sulla pelle dell'animale.

Trattamento della miasi nei gatti

Il trattamento per la miasi nei gatti si basa sulla stabilizzazione dell'animale, poiché in genere il gatto presenta alcuni sintomi come debolezza e lesioni; quindi devono essere curati e in molti casi anche chirurgicamente.

È possibile applicare alcune lozioni spray sulle lesioni per cercare di rimuovere le larve, e il veterinario potrebbe prescrivere alcuni antibiotici per prevenire una'infezione batterica importante.

Possono essere utili applicazioni di iodio povidone, e molti veterinari potrebbero optare per estrarre le larve con l'ausilio di speciali pinzette che impediscono la rottura larve.

È importante il monitoraggio quotidiano della ferita per evitare una reinfezione. Il gatto deve essere messo in un luogo privo di mosche o insetti, e per questo vi consigliamo l'uso di zanzariere.

In generale la guarigione è rapida, se adeguatamente controllata, ma bisogna sempre determinare la causa originaria della miasi.

Alcuni animali possono avere problemi di stitichezza , incontinenza urinaria, salivazione o dermatosi delle pieghe della pelle, che, se non trattate precocemente, possono causare una recidiva di miasi.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere