Venerdi' 24 Novembre 2017

Antinfiammatori per Cani

  • Pubblicato il:  01/03/2017

Collegamenti sponsorizzati
Si possono dare antinfiammatori come l'oki al cane? Gli antinfiammatori per cani, chiamati anche FANS, sono un gruppo di farmaci usati comunemente su molti animali per curare l'infiammazione. Noi di Mondopets.it, vi spiegheremo a cosa servono gli antinfiammatori per il cane, come funzionano, quali sono i più comuni effetti collaterali e le alternative naturali a questi farmaci.

Se il cane ha sviluppato un processo infiammatorio bisogna conoscerne la causa. L'infiammazione in sé non è una malattia o una condizione grave, ma è importante capire l'origine del problema, e per far questo bisogna portare il cane dal veterinario.

Ad esempio, una condizione che sviluppa uno stato infiammatorio nella prima fase è l'artrite canina. Questa malattia non può essere curata, ma si possono alleviare i sintomi con alcuni farmaci e le cure veterinarie.

Anche altre malattie del cane molto gravi possono sviluppare, tra i sintomi iniziali, l'infiammazione. Alcuni tipi di cancro, tra cui il tumore alle ossa, possono causare dolore e gonfiore alle articolazioni, e l'unico modo per dare sollievo al cane è tramite l'uso di farmaci antinfiammatori e antidolorifici per uso veterinario.

antinfiammatori per cani
I sintomi comuni che il cane manifesta in seguito ad un processo infiammatorio sono i seguenti:

  • Rossore: di solito nella zona infiammata si verifica un arrossamento uniforme.

  • Aumento di temperatura in una zona: se vedete una zona arrossata sul vostro cane, probabilmente la sentirete anche più calda rispetto al resto del corpo. Il cane potrebbe anche avere la febbre come reazione del sistema immunitario ad una infiammazione.

  • Gonfiore: se l'infiammazione è importante, si potrebbe notare il gonfiore dei tessuti infiammati.

  • Dolore: Dolore : se il vostro cane è irrequieto, ha un comportamento insolito, ha poco appetito, stenta ad alzarsi o si lamenta spesso, è probabile che stia provando dolore.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Antinfiammatori per cani: cosa sono e come funzionano

Gli anti-infiammatori sono farmaci in grado di alleviare l'infiammazione e il dolore, e spesso vengono usati anche per ridurre la febbre e i sintomi connessi.

Gli antinfiammatori sono divisi in due gruppi: farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e gli antinfiammatori steroidei.
Un farmaco antinfiammatorio deve essere sempre prescritto dal veterinario, e solo nei seguenti casi: gonfiore, dolore, febbre, nel posto-chirurgico e nell'osteoartrite canina.

Dare al cane un antinfiammatorio è pericoloso?

Come detto, qualsiasi tipo di farmaco e integratore, deve sempre essere prescritto dal veterinario, e bisogna evitare di dare antinfiammatori per uso umano, a meno che non sia il vostro veterinario ad averlo consigliato.

Perché? Perché a volte le persone, anche in buona fede, danno ai loro cani farmaci umani per il dolore e per l'infiammazione, come l'ibuprofene.

Proprio i FANS sono noti per i loro effetti collaterali sui cani, e in particolar modo possono causare una grave ulcera gastrica, cioè una perforazione del rivestimento dello stomaco o del duodeno che, se non curata in tempo, può portare alla morte dell'animale.

fans per cane
I FANS agiscono anche inibendo la sintesi di sostanze chiamate prostaglandine, che hanno la funzione di proteggere lo stomaco del cane. Quando queste sostanze non vengono sintetizzate la mucosa gastrica comincia ad irritarsi e possono formarsi zone ulcerate.

Per evitare questo effetto collaterale, è importante che il cane assuma i farmaci dopo aver mangiato. Il veterinario in alcuni casi può anche decidere di prescrivere un altro farmaco gastro-protettivo (omeprazolo) per alleviare gli effetti collaterali sul cane.

Oltre ai problemi gastrici, gli antinfiammatori possono provocare gonfiore addominale, ritenzione idrica, aumento di peso, abbassamento delle difese immunitarie e infezioni secondarie dovute alla soppressione del sistema immunitario.

Oltre ai classici farmaci, l'infiammazione nei cani può essere trattata con antinfiammatori naturali che non causano effetti collaterali e agiscono in modo efficace.

Anti-infiammatori naturali per cani

Ci sono antinfiammatori che si possono dare al cane senza prescrizione veterinaria? Adesso parleremo proprio di alcuni antinfiammatori naturali per cani che consentono di trattare l'infiammazione in modo naturale e sicura.

curcuma infiammazione cane

  • Calore locale: questo trattamento può essere visto come una terapia aggiuntiva. Come per gli esseri umani, è un ottimo rimedio antinfiammatorio
    naturale, e anche uno dei trattamenti più efficaci e sicuri per il cane.

    Applicate una borsa d'acqua calda, un asciugamano caldo o una bottiglia di acqua tiepida sulla zona infiammata. Il calore ha un effetto di vasodilatazione arteriosa e quindi riesce a diminuire l'infiammazione.

  • Olio di pesce: questo è il rimedio antinfiammatorio più naturale per i cani. Alcuni pesci grassi, come le sardine, contengono molti acidi grassi benefici, come gli Omega 3, che sono anche potenti antinfiammatori. Si potrebbe integrare la cura standard con questi integratori nutrizionali a base di olio di pesce.

  • Valeriana: dare di tanto in tanto valeriana al cane diminuisce lo sviluppo di contratture e tensioni muscolari, quindi è un rimedio straordinario per combattere l'infiammazione muscolare nei cani.

  • Curcuma: la curcuma organica è una ricca fonte di curcumina, che è un ottimo antiinfiammatorio. La curcuma è una spezia con molte proprietà medicinali, ed in particolare si distingue come una sostanza per ridurre l'infiammazione.
    Prima di dare curcuma al cane bisogna conoscere il peso dell'animale. In genere possono essere dati da 15 a 20 milligrammi per chilogrammo.

  • Arnica Montana: è'uno dei più comuni antinfiammatori naturali, e può essere applicato per via orale o come prodotto topico (crema). La crema deve contenere l'estratto vegetale di arnica e deve essere adatto per animali.

    Il rimedio omeopatico, che viene fornito in granuli, deve essere sciolto in 5 ml di acqua e in genere va dato al cane 2 volte al giorno.

  • Calendula: è possibile applicare impacchi di foglie di calendula direttamente sulle articolazioni del cane. Questo rimedio aiuta a ridurre l'infiammazione.

Tutti questi anti-infiammatori per cani sono rimedi naturali sicuri e senza conseguenze tossiche, ma bisogna applicarli in modo responsabile e solo dopo aver ricevuto il benestare del veterinario.

Gli integratori naturali per cani non devono mai sostituire le visite dal veterinario o un trattamento farmacologico di base.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere