Sabato 24 Luglio 2021

Differenza tra ape, vespa e calabrone

  • Pubblicato il:  05/01/2021

Nel mondo esistono tanti animali che si somigliano tanto e che possiamo facilmente confondere, cosa che accade soprattutto con gli insetti, come api, vespe, calabroni e bombi. Quando uno di questi insetti si avvicina, di solito ci spaventiamo, perchè crediamo che sta venendo a pungerci. In realtà, si tratta di insetti diversi e, anche se quasi tutti mordono, alcuni sono più aggressivi di altri.

Questa è solo una delle differenze che possiamo trovare, ma ce ne sono tante altre. Se sei curioso di conoscere la differenza tra ape, vespa e calabrone, continua a leggere questo articolo e rimarrai stupito!

Differenze fisiche tra api, vespe e bombi

La maggior parte delle differenze tra questi insetti sono fisiche e sono quelle che ci aiutano maggiormente a distinguerli velocemente. Quindi, è molto importante conoscerli bene. Sebbene dei tre tipi di insetti esistano varie specie e sottospecie e, quindi, potrebbero esserci anche differenze e somiglianze tra le specie direttamente correlate, queste sono le principali differenze fisiche tra ape, vespa e calabrone:

  • Colore: le api sono di colore marrone e giallo e hanno i peli, i bombi hanno i peli più morbidi con strisce gialle, arancioni, bianche e marrone scuro o nere e, infine, le vespe sono generalmente nere, o marrone scuro, con strisce giallo brillante e non hanno quasi mai peli, o comunque ne hanno davvero pochi e impercettibili ad occhio nudo.

  • Peli: come abbiamo detto, le vespe ce l'hanno a malapena mentre le api e i bombi ce l'hanno più lunghi. Inoltre, i bombi hanno molti più peli su tutto il corpo, cosa che dà loro il vantaggio di affrontare meglio il freddo, il vento, la pioggia e altri problemi ambientali che le altre due specie non possono affrontare bene.

  • Dimensione: varia anche la dimensione di questi insetti. Nello specifico, le api misurano solitamente da 15 mm a 20 mm, i bombi hanno dimensioni intorno ai 20 mm e le vespe possono variare di molto, variando da 10 mm a 35 mm, a seconda della specie.

  • Puntura e veleno: tutti sappiamo che le api muoiono dopo aver punto, ma perché? Ciò accade a causa del tipo di pungiglione che hanno è collegato al loro intestino e possiede dei ganci per aderire bene sulla pelle, e non possono retrarsi. Inoltre, la ghiandola velenifera che è collegata al pungiglione è direttamente collegata al tuo intestino. Questo non accade nei bombi e vespe, poiché i primi lo hanno fisso ma non è legato all'intestino e le seconde hanno un pungiglione liscio e retrattile. Il veleno dei bombi e delle api è piuttosto acido, mentre quello delle vespe è alcalino.

Differenza di puntura di ape, vespa e calabrone

Un altro modo per distinguere questi insetti è guardare il modo in cui mordono, dal ronzio che fanno quando si avvicinano alla dolorosa puntura. Per cominciare, il rumore o il ronzio che sentiamo quando passano vicino a noi è molto più forte nei bombi rispetto a quello delle api o delle vespe, tranne nel caso delle grandi vespe che possono avere un ronzio molto più forte.

Per quanto riguarda la puntura, come abbiamo detto prima, i veleni sono diversi, quindi per curare le punture è necessario utilizzare sostanze diverse per neutralizzare il veleno e il dolore.

Ad esempio, nel caso di una puntura d'ape che ha un veleno acido, useremo sostanze alcaline. La grande differenza è che quando le api pungono lasciano il pungiglione e muoiono mentre gli altri due insetti no; ma ci sono anche altre cose diverse quando mordono. Ad esempio, le più aggressive sono le vespe, anche se di solito non pungono ma normalmente mordono, e se pungono il loro pungiglione non rimane inchiodato, mentre la puntura di calabrone è meno frequente, poiché è più calmo. Inoltre, devi pensare che questi insetti ci attaccano solo quando si sono sentiti minacciati da noi.

Come vivono api, vespe e bombi

Troviamo molte più differenze nel modo in cui vivono questi insetti. Per cominciare, api e bombi vivono sempre in società o in semi-società , mentre le vespe possono essere solitarie o poco sociali , a seconda della loro specie. Le vespe usano il fango per creare i loro sciami e le api ei bombi usano la cera per costruire i loro alveari. Inoltre, solo alcune specie di api producono miele, e sono infatti conosciute come api mellifere, mentre gli altri due no.

Questi animali sono indispensabili per l'impollinazione delle piante, qualcosa di vitale per l'esistenza della vita sul pianeta come lo conosciamo, in particolare il calabrone e l'ape. Il primo è molto più efficace del secondo, in quanto resiste a condizioni più estreme, grazie alle sue maggiori dimensioni e peli, e quindi impollina per distanze sempre più lunghe. La funzione delle vespe è invece quella di essere cacciatrici o predatrici di altri insetti.

Differenze di alimentazione

Infine, un'altra grande differenza tra un'ape, una vespa e un calabrone è il modo in cui si nutrono. Le vespe hanno mascelle potenti che servono a nutrirsi di altri insetti, foglie e fiori, non si nutrono di nettare come api e bombi, sebbene ci siano alcune specie che mangiano nettare quando sono adulte.

Quindi, mentre le vespe sono onnivore perché cacciano principalmente insetti e mangiano piante, api e calabroni si nutrono sempre di nettare e possiedono una proboscide per succhiarlo.

Inoltre, le vespe non cacciano gli insetti solo per mangiarli, ma ci sono alcune specie che li predano per depositarvi le uova e, quindi, nello stadio larvale, diventano parassiti.

Attenzione !! Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli