Giovedi' 3 Dicembre 2020

Il primo bagno al Cane

Se in futuro non vuoi che l'ora del bagno si trasformi in una battaglia campale, è importante abituare il tuo cane a fare il bagno fin da cucciolo. Una volta terminato il primo ciclo di vaccinazioni, puoi iniziare a fargli il bagno, mai prima. Se per qualsiasi motivo ne hai la necessità, in commercio esistono shampoo secchi per cuccioli che puoi utilizzare, anche se sarebbe opportuno consultare prima il tuo veterinario.

Prima di iniziare con i consigli per fare in modo che il cane consideri il bagno come un'esperienza piacevole, è importante che tu sappia che a seconda del tempo e dell'impegno che vuoi dedicare a questo momento, raggiungerai un tipo di obiettivo o un altro.

Quando fare il bagno al cucciolo per la prima volta

Un cucciolo appena nato (neonato) fino a 2 mesi non deve essere lavato con acqua e sapone, schiume speciali o altri tipi di prodotti.

Durante questa fase, i cani sono vulnerabili alle malattie e il loro sistema immunitario di solito è troppo debole per combattere anche un semplice raffreddore.

primo bagno al cucciolo

Il primo bagno per un cucciolo di 2 mesi

Per fare il bagno a un cucciolo così piccolo, l'ideale è usare uno bagnoschiuma speciale a secco o solo asciugamani umidi o una spugna umida.

  • Perché? È estremamente importante che i cuccioli di questa età non siano esposti a sbalzi di temperatura, brutte esperienze e/o perdita degli oli essenziali di cui hanno bisogno nella pelle e nel pelo.

  • La frequenza di questo tipo di bagno non dovrebbe superare le 3 volte a settimana e dipenderà da quanto si sporca ogni cane.

  • Si consiglia di continuare a fare il bagno con queste tre opzioni fino ai 4 mesi di età.

  • Se il cucciolo ha avuto uno sviluppo lento o difficile ed è stato malato, allora dovresti continuare a lavarlo con queste modalità fino ai 6 mesi di vita.

Quando posso fare il bagno al mio cane con acqua e sapone?

Se fino a 4 mesi di età il tuo cucciolo è stato un cane sano, puoi fargli il primo bagno con acqua e sapone. Se ha avuto malattie, ti consigliamo di attendere fino ai 6 mesi di età.

È fino ad allora che il suo corpo sviluppa un buon sistema immunitario e un pH adatto che può proteggere la sua pelle e il suo pelo molto meglio di quando era più giovane.

Il primo bagno non si scorda mai...

I primi bagni del nostro cucciolo sono fondamentali e bisognerà convincerlo che sarà un'esperienza piacevole. Se lo facciamo in modo errato, potrebbe acquisire una paura per l'acqua o del bagnetto che è difficile da risolvere.

Prima di iniziare il bagno cercate di preparare la zona con tutto ciò di cui avrete bisogno: asciugamani, lo shampoo giusto per i cuccioli, dolcetti...

Prima, cerca di mettere il cucciolo nel contenitore prescelto (es. vasca da bagno) in modo calmo e senza pressioni. Puoi guidarlo mostrandogli un dolcetto che ama tanto, facendoglielo assaporare man mano che si avvicina al posto che intendi utilizzare. Consigliamo di utilizzare, almeno le prime volte, lo stesso luogo e contenitore per non confonderlo.

bagnetto cuccoiolo

Quindi puoi metterlo nella vasca da bagno con molta calma mentre lo accarezzi e lo incoraggi. In questo primo approccio possiamo bagnargli un po' le gambe (con acqua tiepida) mentre gli parliamo con affetto e gli offriamo un altro pezzetto di cibo. Per facilitare l'adattamento a questo nuovo ambiente, è preferibile terminare in questo primo step il primo bagno. Possiamo allontanarlo dal contenitore premiandolo con carezze ed affetto ma senza essere troppo espansivi per non innervosirlo; infatti, bisogna evitare che associ il bagno al gioco.

A seconda del tempo disponibile e della pazienza che abbiamo, possiamo ripetere più volte questo processo aumentando progressivamente le zone che bagniamo e il tempo che rimane all'interno del contenitore. E' molto importante accompagnare i premi con espressioni di affetto poiché in futuro cercheremo di abolire i premi alimentari.

Se lo laviamo periodicamente e continuiamo con una dinamica calma e affettuosa, è molto probabile che il cane acquisisca l'abitudine in modo sano e lo includa come parte
della sua routine quotidiana. Importante, non rimproverarlo o spaventarlo, questo non farà che peggiorare le cose e lasciare un brutto segno emotivo.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->