Venerdi' 20 Ottobre 2017

Gengivite Gatto. Cause, sintomi e trattamento

  • Pubblicato il:  02/06/2015

La gengivite del gatto è un termine generico per identificare l'infiammazione delle gengive.
Essa può essere localizzata in un dente, o può essere diffusa interessando numerosi denti.

L'infezione e l'infiammazione si diffonde dalle gengive ai legamenti e alle ossa che sostengono i denti del gatto.

Collegamenti sponsorizzati

Se non trattata, la perdita di sostegno potrebbe provocare la caduta del dente del gatto.

Denti e gengive malati possono causare alito cattivo, dolore e infezioni.

Poiché dalle gengive passa una discreta quantità di sangue, alcuni batteri possono facilmente essere trasportati in altri organi (come il fegato, reni ecc) causando setticemia e insufficienza d'organo.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Quali sono le cause della gengivite nel gatto?


  • Malattia dentale. La gengivite è causata da un accumulo di placca (batteri e residui di cibo).
    La placca non rimossa dai denti indurisce e diventando tartaro. Il tartaro è di colore giallo e si vede lungo la giunzione tra gengiva e dente.

  • Stomatite Plasmocitaria-linfocitaria (GPL). Si tratta di una grave forma di gengivite che è causa forte dolore.
    La causa è ancora sconosciuta. Sembra dipendere da eccessiva risposta immunitaria iperattiva.

Altri fattori sono, l'infezione da Calicivirus felino, FIV e FeLV.

Quali sono i sintomi della gengivite nel Gatto?

- Alito cattivo (alitosi).
- Gengive rosse e gonfie, specialmente lungo il bordo gengivale.
- Gengive che sanguinano facilmente.
- Difficoltà a mangiare.

Come viene diagnosticata la gengivite nei gatti?

Il veterinario effettuerà un esame della bocca del vostro gatto e potrebbe richiedere alcune radiografie per determinare l'estensione della malattia.

Se la causa e la Stomatite Plasmocitaria-linfocitaria è necessaria una biopsia.
Il veterinario può anche prescrivere un test per la FIV e FeLV .

Come si cura la genivite del Gatto?

Questo dipende da quanto è avanzata la malattia.

I casi meno gravi possono essere curati a casa con la pulizia dentale regolare.
Quello che il veterinario potrà fare consiste nel rimuovere il tartaro accumulato.

I gatti sono molto bravi a mascherare il disagio e il dolore quindi è per questo che bisogna fare regolari check-up annuali dal veterinario.

Anche se si ritiene che il gatto sia in buona salute, una visita accurata può scoprire un problema nelle fasi iniziali.

Foto gengivite gatto
Se affrontata immediatamente, la gengivite del gatto può essere risolta, ma se viene lasciata non curata può progredire verso una malattia parodontale, e il danno sarà irreversibile.

Se la causa è la Stomatite Plasmocitaria-linfocitaria, oltre all'accurata pulizia dei denti, il veterinario potrà prescrivere alcuni anti-infiammatori per il gatto, come il prednisone, interferone ed antibiotici.

Se questi trattamenti non portano a nessun miglioramento, l'unica opzione è quella di estrarre i denti malati del gatto.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere