Venerdi' 24 Novembre 2017

Il Gatto può prendere l'influenza?

  • Pubblicato il:  11/10/2017

L'influenza del gatto è il nome generico per indicare un'infezione virale del tratto respiratorio superiore. Si tratta di una malattia comune nei gatti e anche se in genere non è fatale nei gatti adulti sani può causare seri problemi nei gattini e nei gatti anziani con un sistema immunitario compromesso.

Collegamenti sponsorizzati

L'influenza nel gatto è spesso causata dall'Herpes virus felino-1 (FHV-1) o dal Calicivirus felino (FCV)

L'Herpes virus felino è il più pericoloso dei due, ed è anche conosciuto come virus della Rinotracheite felino. Infetta le membrane degli occhi, le mucose del naso, della faringe, dei seni paranasali e della gola.

L'influenza del gatto in genere è una malattia molto contagiosa e può trasmettersi rapidamente da gatto a gatto.

Sintomi più influenza da Herpes Virus nel gatto


  • Gli Occhi: il virus colpisce le membrane degli occhi causando una congiuntivite. Gli occhi del gatto possono essere gonfi e arrossati, ed è presente anche uno scarico oculare di pus in caso di infezione batterica secondaria.
    A volte il gatto può sviluppare anche delle ulcere corneali.

  • Il naso: gli starnuti sono uno dei sintomi più comuni. Le pareti e le mucose nasali sono infiammate (rinite). Il gatto presenterà dello scarico dal naso che inizia con del liquido chiaro per poi diventare più denso e verdastro man mano che la malattia progredisce.
    I gatti possono spesso perdono il senso dell'olfatto (non riescono a sentire bene gli odori).

  • Febbre, letargia e perdita di appetito: spesso il gatto presenterà tutti i sintomi della febbre. I gatti appariranno letargici, perdono l'appetito e talvolta possono disidratarsi.
    Anche se sono disidratati possono rifiutarsi di bere acqua.

  • Gravidanza: un gatto in stato di gravidanza potrebbe perdere i gattini, se infetto da Herpes virus felino. Se i gattini sono nati, quasi sicuramente saranno stati contagiati dall'infezione dalla madre.

Clicca per ingrandire le foto
Collegamenti sponsorizzati

Sintomi più influenza da Calicivirus Felino (FCV)


  • Bocca e lingua: il sintomo più comune di Calicivirus nei gatti è l'ulcerazione della bocca e della lingua, del palato, delle labbra e talvolta anche della punta del naso. Le gengive possono manifestare segni di gengivite.

  • Naso e occhi: il calicivirus provoca raffreddore, quindi si manifesterà con secrezioni dal naso e dagli occhi. L'infezione può causare infiammazione alle membrane dell'occhio, ma non provoca ulcere oculari.

  • Febbre e depressione: il gatto potrebbe avere la febbre. La perdita di appetito si verifica in pochi casi, anche se sono le ulcere alla bocca che impediscono al gatto di mangiare per il dolore.
    L'infezione diventa più grave in caso di infezioni batteriche secondarie, come la polmonite.

  • Articolazioni: questo virus può causare dolore articolare e il gatto manifesterà questo disagio leccandosi spesso le zampe. Ci sono diversi ceppi del calicivirus felino, e uno di questi ceppi può provocare ulcere alle zampe.
influenza gatto

Diagnosi di influenza nei Gatti

La diagnosi deve essere fatta dal veterinario, e solo dopo aver visitato il gatto ed eseguito un tampone della gola del gatto, può confermare la malattia.

Trattamento dell'influenza nel Gatto

L'influenza del gatto raramente è una condizione fatale per i gatti sani. I gatti infetti avranno di bisogno di un'assistenza veterinaria e di una terapia. I gattini più piccoli sono più a rischio di influenza rispetto ai gatti adulti.

Non esiste una cura specifica per un'infezione virale ma il gatto può essere curato tenendolo al caldo e trattando i sintomi. Il veterinario in genere prescriverà delle gocce o un unguento per la congiuntivite.

Le ulcere corneali devono essere esaminate dal veterinario che prescriverà il trattamento adeguato. Se il gatto lacrima e presenta secrezioni nasali deve essere tamponato con acqua calda e soluzione salina.

L'infezione batterica secondaria può essere trattata con la somministrazione di antibiotici.

Le ulcere della bocca possono essere profonde e causare dolore, tanto che il vostro gatto potrebbe rifiutarsi di mangiare. A volte il gatto deve essere ricoverato e nutrito con un sondino per evitare problemi ben più gravi, come la lipidosi epatica.

raffreddore gatto
Per i gatti disidratati sarà necessario iniziare una terapia di liquidi per via endovenosa, e questo richiederà 1 o 2 giorni di ricovero.

Se il gatto ha problemi con l'olfatto perderà interesse per il suo cibo. Incoraggiate il gatto a mangiare offrendo cibo più odoroso come le sardine.

Come si diffonde il virus influenzale nei gatti?

I gatti infetti devono essere tenuti isolati. Il virus si diffonde per contatto tra gatto e gatto, soprattutto con le secrezioni del naso e degli occhi. Può diffondersi anche tramite starnuti.

Il virus può sopravvivere al di fuori del corpo del gatto e pertanto l'infezione può essere trasmessa anche tramite ciotole, biancheria, gabbie e qualsiasi utensile entra a contatto con un malato.

L'Herpes virus felino può vivere al di fuori del corpo del felino per circa 24 ore, ma il Calicivirus può sopravvivere molto a lungo, fino a 7-10 giorni.

La candeggina, miscelata con acqua con un rapporto di 1 a 10, è un modo economico ed efficace per eliminare questi virus da pavimenti e arnesi vari.

L'influenza del gatto non è trasmissibile agli esseri umani.

Quanto dura l'influenza nei gatti?

I sintomi dell'Herpes virus felino solitamente durano per circa 7-14 giorni, mentre i sintomi del Calicivirus circa 7-10 giorni.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Articoli da non perdere