Martedi' 22 Gennaio 2019

Gatto raffreddato? Cause, sintomi e cure

  • Pubblicato il:  12/08/2016

Come le persone, anche i nostri amici gatti possono prendere il raffreddore. In realtà, il raffreddore felino, o infezione delle vie respiratorie superiori (URI), è una delle malattie più frequenti osservate nei gatti piccoli.


I raffreddori sono particolarmente comuni soprattutto nei contesti in cui ci sono tanti gatti che vivono insieme, come nei negozi di animali, rifugi e strutture di allevamento. Come i bambini in asilo nido, questi gattini hanno maggiore probabilità di sviluppare infezioni alle vie respiratorie (URI) per il loro sistema immunitario ancora debole e la convivenza con altri gatti.

Che cosa è l'infezione delle vie respiratorie superiori?

Le infezioni respiratorie superiori sono infezioni nasali, della faringe e della laringe causate da virus o batteri. I virus più comuni sono il calicivirus e l'herpesvirus felino, mentre i batteri più comuni sono della specie di micoplasma, clamidia e bordetella.

Molti di questi agenti infettivi si diffondono attraverso l'aria e il contatto diretto. Quando un gatto starnutisce, vengono rilasciate nell'aria tantissime goccioline contenenti gli agenti infettivi. Queste goccioline sono abbastanza leggere da rimanere nell'ambiente ed essere trasportate per lunghe distanze, infettando altri gatti.

E' facile capire perché le infezioni delle vie respiratorie del gatto si diffondono così rapidamente tra le grandi colonie di gatti. Basta solo un gatto malato per trasmettere l'infezione a tutti gli altri animali.

Le infezioni possono diffondersi anche attraverso il contatto diretto, o indirettamente attraverso fomiti. I fomiti sono oggetti che diffondono la malattia quando vengono contaminati e ricoperti da agenti infettivi. Esempi di fomiti sono la biancheria da letto, asciugamani o materiali alimentari come ciotole.

Sintomi del gatto raffreddato

La maggior parte dei gatti in genere sviluppano solo sintomi lievi, come starnuti, naso che cola e gli occhi acquosi, e spesso risolvono senza alcun trattamento.

Ci sono però alcuni gatti più vulnerabili, come quelli appena nati, molto vecchi o già malati, in grado di sviluppare infezioni più gravi. Gatti con infezioni respiratorie superiori gravi possono mostrare i seguenti sintomi:

  • Starnuti: lo starnuto è un riflesso involontario che serve per espellere corpi estranei attraverso il naso. Di solito è il primo e il più importante dei sintomi del raffreddore del gatto.

  • Naso che cola: quando il virus inizia a irritare la mucosa del naso, il corpo inizia a produrre muco per proteggere le cavità nasali. Quando viene prodotto molto muco, quello in eccesso viene espulso attraverso lo starnuto.

  • Secrezione oculare: chiamata anche congiuntivite, questo sintomo si manifesta quando il virus del raffreddore progredisce e viene prodotto muco anche negli occhi. Questo si accumula e diventa solido, lo si deve pulire delicatamente con un panno umido.

  • Respirazione dalla bocca: quando le narici sono troppo infiammate e ostruite da muco, il gatto per respirare utilizzerà la bocca.

  • Lieve letargia: è normale che un gatto si senta un pò stanco quando il suo sistema immunitario è indebolito e impegnato nella lotta contro un agente virale. Probabilmente noterete che il gatto dormirà di più e sarà meno interessato ad interagire col mondo che lo circonda.

  • Febbre: sebbene nei gatti la febbre è difficile da notare, la temperatura potrebbe aumentare (in media un gatto normale ha una temperatura tra 37.7º C e 38.9º C.)

  • Meno appetito: alcuni gatti possono non mangiare come fanno normalmente.

  • Tosse: di solito indica che l'infezione si è diffusa nei polmoni e sta causando la produzione di muco o lo sviluppo di una polmonite.

  • Respiro affannoso: questo sintomo va oltre il tipico disturbo respiratorio associato al naso chiuso. Potrebbe esserci l'accumulo di liquido nei polmoni che richiede un trattamento antibiotico per alleviare il problema.

Come si cura il raffreddore nel Gatto

Il trattamento delle infezioni delle vie respiratorie superiori dipende dalla gravità.

Anche se i sintomi sono fastidiosi e auto-limitanti, il raffreddore spesso si risolve senza alcun trattamento. Infezioni più gravi possono richiedere la somministrazione di antibiotici per via orale e / o farmaci per gli occhi a seconda dei sintomi.

Gatti che non riescono a mangiare o bere possono richiedere trattamenti aggiuntivi come l'integrazione di fluidi per via sottocutanea, stimolanti dell'appetito e persino il ricovero in ospedale.

A casa accendete un umidificatore (a vapore freddo). Rendere l'ambiente più umido aiuterà il gatto a diminuire i sintomi sulle vie respiratorie.

Ovviamente, tenete il gatto lontano da correnti d'aria. È vero che un gatto rimane caldo grazie al suo pelo, ma le correnti fredde aggravano di ulteriore stress il suo corpo. Se necessario, spostate il letto dell'animale in un luogo più caldo e asciutto.

Il modo migliore per determinare che tipo di trattamento ha bisogno il vostro gatto è quello di chiamare il vostro veterinario. Solo un professionista, sulla base dei sintomi e della condizione generale, potrà stabilire se il vostro gatto deve essere esaminato subito e se ha bisogno di farmaci.

Prevenire il raffreddore nel Gatto

Anche se non c'è modo di impedire completamente che il gatto prenda il raffreddore, potete aiutarlo stimolando il sistema immunitario a combattere meglio il virus una volta esposto.
  • Una buona alimentazione è la chiave per mantenere il sistema immunitario del gatto in condizioni ottimali. Nutritelo sempre con il miglior cibo, anche se più costoso. Questi alimenti devono contenere proteine di alta qualità ​​reali come ingrediente principale.

  • Una buona igiene è indispensabile per la salute del gatto. Lavate quotidianamente le ciotole e pulite regolarmente il la lettiera. Una piccola soluzione di candeggina uccide i virus sulla maggior parte delle superfici dure.

  • Vaccinazione: Assicuratevi che il vostro gatto segue i protocolli di vaccinazione consigliati dal veterinario.

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

Non ci sono ancora Commenti

Lascia Tu il primo Commento

Ultimi Articoli

-->